Zoffoli: no alle tasse su SMS ed email

Bocciata anche dal presidente del CNIPA la proposta di imporre un balzello europeo sulla corrispondenza elettronica e cellulare

Roma - L'idea di imporre una tassa su SMS ed e-mail non è piaciuta a nessuno. Ha incontrato una tale opposizione da costringere al dietrofront anche chi l'ha formulata. E oggi incontra il parere negativo anche di un personaggio autorevole, il presidente del CNIPA, il Centro Nazionale per Informatica nella Pubblica Amministrazione.

"È una baggianata - afferma Livio Zoffoli - È una iniziativa che non vale neppure la pena di commentare. Se passasse, significherebbe porre un freno allo sviluppo della società dell'informazione".

La dichiarazione è stata raccolta a margine della presentazione della relazione sull'attività annuale del centro nazionale per l'informatica nella PA, a commento dell'ipotesi lanciata dall'europarlamentare francese Alain Lamassoure, che aveva infatti proposto di imporre, a livello UE, un balzello di 0,015 euro per gli amatissimi messaggini inviati con il cellulare, e di 0,00001 euro per le comunicazioni spedite attraverso la posta elettronica.
La proposta avrebbe avuto come obiettivo il reperimento di introiti aggiuntivi per le casse europee, applicando una penalizzazione "quasi impercettibile" per gli utenti, poiché per loro si sarebbe trattato di spiccioli, anzi di noccioline. Bruscolini, insomma, che dato l'elevato traffico di queste nuove forme di corrispondenza, avrebbero raggiunto un ammontare considerevole: milioni di euro a disposizione della Comunità. L'onorevole Lamassoure aveva inoltre ipotizzato una differenziazione tra messaggi inviati all'estero, la cui tassa sarebbe stata riscossa dal Paese di spedizione del messaggio, e messaggi "nazionali", per i quali l'imposta sarebbe stata di competenza dell'Unione Europea.

Nonostante Lamassoure, su un piano ufficiale, si sia poi chiamato fuori da ogni gioco in merito ("non ho intenzione di mettere sul tavolo la questione"), le agenzia di stampa rendono noto che l'iter della proposta non si è interrotto: un gruppo di lavoro la starebbe infatti già studiando. Dovrà poi passare al vaglio della Commissione Europea ed essere sottoposta al voto del Parlamento Europeo.

Dario Bonacina
6 Commenti alla Notizia Zoffoli: no alle tasse su SMS ed email
Ordina
  • Non considerando che queste cosiddette tasse sarebbero in realtà dei pizzi si può dire che:

    1) per gli SMS la cosa sarebbe anche fattibile: esistono degli operatori autorizzati che possono identificare in modo univoco chiunque invii un messaggio

    2) per le E-Mail la cosa non è fattibile perché non esiste nessun modo per identificare chi ha spedito una mail in modo certo. Non esiste nessuno che sia autorizzato per permettere tale servizio. Chiunque può crearsi un proprio server di posta.

    Se si arrivasse ad autorizzare chi può fornire tale servizio sarebbe un balzo indietro soprattutto per:
    * numerosissime aziende italiane ed europee che non potrebbero più gestire in proprio la propria mail e quindi sarebbe un costo aggiuntivo, risorse interne non utilizzate e possibili diminuzione di utili
    * mailing list, soprattutto quelle pubbliche

    Se si arrivasse a concedere queste autorizzazioni, allora si arriverebbe a pagare le tasse su un servizio già tassato (così come sarebbe per gli SMS)

    Infine il servizio di E-Mail è un servizio mondiale, non si potrebbe tassare solo in Europa, altrimenti chiunque potrebbe usare una casella di posta non europea per aggirare l'ostacolo.
    non+autenticato
  • Per diminuire le spese basterebbe una semplice proposta di legge: vuoi fare il parlamentare europeo? Prego, però lo fai gratis. Non ti va bene? Vai a lavorare e togliti dai piedi.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Per diminuire le spese basterebbe una semplice
    > proposta di legge: vuoi fare il parlamentare
    > europeo? Prego, però lo fai gratis. Non ti va
    > bene? Vai a lavorare e togliti dai
    > piedi.

    per risparmiare un bel po' di soldi basterebbe far si che se uno è eletto per una data poltrona non percepisca per mesi lo stipendio sia della nuova che della vecchia prima di decidere quale tenere
    non+autenticato
  • .., davvero non capisco come funzionano gli stati "moderni" . Le tasse dovrebbero essere , dico dovrebbero a meno di clamorose smentite , delle imposte che il cittadino paga alle autorità in cambio di un qualche genere di servizio . La logica dovrebbe essere questa : tu mi paghi tanto e io ti fornisco questo servizio . Ma così ? Che vuol dire che l'UE deve trovare i soldi per finanziarsi entro il 2008 ? E' la solita storia del potere che vuole preservare se stesso , e per far questo non medita sulle corbellerie che attua per sostenersi . Peggio per loro se non riusciranno a farsi le sontuose buste paga per quella data . Poco male se l'UE dovesse sciogliersi , siamo vissuti comunque per tanti anni senza di essa , e sinceramente non ne sentirei la mancanza . E come io tanti , perchè oggi avvertiamo le istituzioni come di un qualcosa di autonomo e in qualche modo conflittuale rispetto alle nostre esistenze . Ma che la smettessero una buona volta questi signori di torchiare gli onesti cittadini , che sono il motore di tutte le economie nazionali e iniziassero a chiamare queste imposte con i loro veri nomi . Non tasse ma balzelli , o meglio ancora pizzi . Si perchè di questo si tratta di un pizzo , un altro dei tanti , che vogliono applicare ai nostri bisogni . E dopo i pizzi nazionali , dobbiamo sorbirci quelli europei ? BASTA !! Non ne possiamo più . Ma quanti "stati" abbiamo ? A quanti "padroni " dobbiamo obbedire ? E' ora di far sentire la nostra voce prima che sia troppo tardi . ArrabbiatoArrabbiatoArrabbiato
    non+autenticato
  • ci stanno togliendo il sangue !!!

    Tanto si toglie poco... si ma TUTTI questi cretini ragionano così !!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ci stanno togliendo il sangue !!!
    >
    > Tanto si toglie poco... si ma TUTTI questi
    > cretini ragionano così
    > !!!!

    Io penso che il problema non è che ci tolgono poco alla volta, ma l'aver inserito una tassa. E come ben sappiamo le tasse tendono a salire...

       Ciao
    non+autenticato