3G anche per i paesi poveri

Per conquistare i mercati emergenti, GSM Association lancia un concorso tra i produttori di telefonia mobile. La tecnologia ritenuta vincente sarà adottata dai produttori che avranno partecipato

Roma - Il mondo cellulare sta per doppiare la boa dei due miliardi di utenti GSM. È quanto riferito dalla GSM Association che, auspicando una capillare diffusione delle più avanzate e remunerative tecnologie 3G, lancia un concorso per la realizzazione di un telefonino UMTS low-cost.

I mercati da conquistare corrispondono ai paesi emergenti in via di sviluppo, le cui popolazioni non hanno certo il potere d'acquisto per comprare gli smartphone più all'avanguardia. Per raggiungere l'obiettivo occorre quindi stimolare i produttori a sviluppare tecnologie che consentano una produzione economicamente sostenibile.

Entro la fine dell'estate sarà reso pubblico il "bando", che chiarirà specifiche e requisiti per la partecipazione al concorso.
L'iniziativa si chiamerà "3G For All" e, una volta determinate le regole e i vincoli da seguire per la realizzazione dei nuovi telefonini, vedrà i produttori entrare in competizione per arrivare all'obiettivo di realizzare una "piattaforma" da sottoporre alla GSM Association, che valuterà la tecnologia più aderente al programma prefissato e il cui risultato sarà utilizzato dagli altri partecipanti al concorso/progetto.

D.B.