PCCW lancia la TV mobile su tecnologia CMB

Agli utenti delle reti 3G sarà possibile vedere la TV mobile con una tecnologia messa a punto dal colosso cinese Huawei

Hong Kong - Sono sempre più numerose le aziende di telecomunicazioni che credono nella TV mobile e investono in nuove tecnologie in questa direzione. Ad Hong Kong l'operatore PCCW lancia il proprio servizio, che non è DVB né DMB bensì CMB (Cell Multimedia Broadcast) basato su tecnologia di Huawei.

Il servizio consente a PCCW di presentarsi come il primo operatore a diffondere contenuti TV "in tempo reale" su una rete 3G utilizzando la tecnologia CMB che, come riporta una nota diffusa da Huawei, "rende possibile la condivisione dei canali e mette a disposizione la capacità di rete necessaria per supportare un numero elevato di utenti simultanei (250 dichiarati, ndr) con impatto minimo sul carico della rete e la conseguente riduzione dei costi di erogazione del servizio".

Johnsheen Zhang, vice presidente della divisione digital media products di Huawei, in occasione del Broadband World Forum Asia, ha presentato la tecnologia proprietaria CMB come una versione semplificata del 3GPP MBMS (Mobile Broadcast/Multicast Service), uno standard 3GPP per la diffusione di contenuti su reti mobili. Il CMB sarà per gli operatori asiatici una tecnologia intermedia che aprirà loro la strada alla TV mobile, prima dell'avvento del MBMS.
110mila gli utenti che fruiranno a titolo sperimentale della nuova tecnologia attraverso il proprio smartphone 3G, sul quale dovrà essere installato solamente un upgrade software.

D.B.