Mani sudate? Colpa del cellulare

Una ricerca condotta da un'università coreana evidenzia che il telefonino provoca un aumento della sudorazione delle mani, soprattutto tra i giovani. Effetti anche sulla pressione

Seoul - Se stringendo la mano ad una persona si può incorrere nella sgradevole sensazione di maneggiare una seppia o un'anguilla, ciò potrebbe essere dovuto all'uso, anche se non molto intensivo, del telefono cellulare.

Il rapporto tra telefonini e sudorazione del corpo, e delle mani in particolare, è infatti uno degli aspetti esaminati da un singolare studio condotto da alcuni ricercatori della Yonsei University sudcoreana ed effettuato con la collaborazione di 41 volontari (23 uomini e 18 donne), sottoposti ad una serie di test "sudoripari".

Gli esperimenti sono stati realizzati facendo utilizzare alle "cavie" un cellulare sprovvisto di auricolare, per telefonate della durata di almeno 20 minuti.
Sorprendentemente, il dato più significativo emerso durante le sperimentazioni è la copiosa sudorazione delle mani degli utenti, fenomeno che si è ripetuto soprattutto fra gli adolescenti. Ciò deriverebbe, stando a quanto affermato dal professor Kim Deok-won, coordinatore della ricerca, dalla sollecitazione del nervo simpatico esercitata dalle emissioni elettromagnetiche del cellulare.

Un altro effetto correlato all'utilizzo del telefonino, di entità più trascurabile, ma comune a tutti i partecipanti al test, consiste in lievi differenze nei valori relativi alla pressione arteriosa, rilevata immediatamente prima e dopo agli esperimenti.

Dario Bonacina
28 Commenti alla Notizia Mani sudate? Colpa del cellulare
Ordina
  • Ho questo problema da quando avevo 7 anni e a quell'età non avevo cellulari... ora ne ho 17 e la cosa non è cambiata... Io credo che non sia un fattore del tutto psicologico, è un problema che coinvolge anche un altro membro della famiglia ma nn l'abbiamo ereditato da nessuno; non è un problema che sorge solo ad un'interrogazione o quando si ha un cell in mano, c'è sempre, perfino prima di addormentarsi, e la vita sociale ne risente..
    non+autenticato
  • Lo stress alla base della conversazione telefonica può essere alla base sia di un aumento di pressione che della sudorazione.
    Vi è mai capitato ad esempio in un esame di avere le mani sudate e il batticuore? Non credo proprio che in quella occasione stavate utilizzando il cellulare!
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Lo stress alla base della conversazione
    > telefonica può essere alla base sia di un aumento
    > di pressione che della
    > sudorazione.
    > Vi è mai capitato ad esempio in un esame di avere
    > le mani sudate e il batticuore? Non credo proprio
    > che in quella occasione stavate utilizzando il
    > cellulare!

    Stronzate anche le tue: ci si può rompere la testa anche cadendo da un marciapiede, ma non per questo andare a rampicare con l'olio sulle mani è innocuo.
    Ma in ogni modo, non hai dati per obbiettare a questa ricerca, come non ne hai per validarla.

    Una cosa certa che possiamo dire, invece, è che se uno sta un'ora a parlare al cellulare col fidanzato o rompe i coglioni urlando in treno sul lancio della sua campagna pubblicitaria, e con in mano due cellulari contemporaneamente, è meglio per tutti se schiatta direttamente d'infarto senza passare per le mani sudate.

    Morale: chi se ne frega.
  • Le mie non sono supposizioni ma dati di fatto!
    Esistono vari studi, pubblicati su riviste di elevato impact factor che sottolineano la dipendenza di determinati parametri fisiologici dallo stress:
    1. ritmo respirazione
    2. frequenza cardiaca
    3. sudorazione
    ecc....

    Lo studio in oggetto invece mi ricorda tanto quelli in cui si dimostrava la capacità di indurre leucemie delle onde elettromagnetiche dei viadotti elettrici ad alto voltaggio, eseguite in alcune zone in cui:
    1. la radioattività "naturale" era particolarmente elevata (4-5 volte sopra la media nazionale)
    2. Vi era la presenza di industrie chimiche lavoranti sostanze tipo Benzene/Nitrati/Iodio 131

    P.S. allego per gli scettici un po di bibliografia (sempre che sappiano che cosa sia)



    1: Abgrall-Barbry G, Consoli SM.
    [Psychological approaches in hypertension management.]
    Presse Med. 2006 Jun;35(6 Pt 2):1088-94. French.
    PMID: 16783278 [PubMed - in process]

    4: Siedlecka J.
    [Selected work-related health problems in drivers of public transport vehicles]
    Med Pr. 2006;57(1):47-52. Polish.
    PMID: 16780175 [PubMed - in process]

    6: Thomaides T, Karapanayiotides T, Spantideas A, Andrikou A.
    Are transient increases in blood pressure during the treadmill stress test
    associated with headache?
    Cephalalgia. 2006 Jul;26(7):837-842.
    PMID: 16776699 [PubMed - as supplied by publisher]

    16: Artinian NT, Washington OG, Flack JM, Hockman EM, Jen KL.
    Depression, stress, and blood pressure in urban african-american women.
    Prog Cardiovasc Nurs. 2006 Spring;21(2):68-75.
    PMID: 16760688 [PubMed - in process]

    17: Santic Z, Lukic A, Sesar D, Milicevic S, Ilakovac V.
    Long-term follow-up of blood pressure in family members of soldiers killed
    during the war in Bosnia and Herzegovina.
    Croat Med J. 2006 Jun;47(3):416-23.
    PMID: 16758520 [PubMed - in process]

    27: Zdrenghea D, Poanta L, Gaita D.
    Cardiovascular risk factors and risk behaviors in railway workers. Professional
    stress and cardiovascular risk.
    Rom J Intern Med. 2005;43(1-2):49-59.
    PMID: 16739865 [PubMed - in process]

    2: Krogstad AL, Mork C, Piechnik SK.
    Daily pattern of sweating and response to stress and exercise in patients with
    palmar hyperhidrosis.
    Br J Dermatol. 2006 Jun;154(6):1118-22.
    PMID: 16704643 [PubMed - in process]



    9: Ramos R, Moya J, Perez J, Villalonga R, Morera R, Pujol R, Ferrer G.
    [Primary hyperhidrosis: prospective study in 338 patients]
    Med Clin (Barc). 2003 Jul 12;121(6):201-3. Spanish.
    PMID: 12882729 [PubMed - indexed for MEDLINE]

    10: Katsarou-Katsari A, Filippou A, Theoharides TC.
    Effect of stress and other psychological factors on the pathophysiology and
    treatment of dermatoses.
    Int J Immunopathol Pharmacol. 1999 Jan-Apr;12(1):7-11.
    PMID: 12793957 [PubMed]

    11: Ruchinskas RA, Narayan RK, Meagher RJ, Furukawa S.
    The relationship of psychopathology and hyperhidrosis.
    Br J Dermatol. 2002 Oct;147(4):733-5.
    PMID: 12366420 [PubMed - indexed for MEDLINE]

    12: Ahman B, Nilsson A, Eloranta E, Olsson K.
    Wet belly in reindeer (Rangifer tarandus tarandus) in relation to body
    condition, body temperature and blood constituents.
    Acta Vet Scand. 2002;43(2):85-97.
    PMID: 12173506 [PubMed - indexed for MEDLINE]

    20: Onder M, Aksakal AB, Oztas MO, Gurer MA.
    Skin problems of musicians.
    Int J Dermatol. 1999 Mar;38(3):192-5. Review.
    PMID: 10208614 [PubMed - indexed for MEDLINE]


    non+autenticato
  • "elevato impact factor" ... ma per favore !



    - Scritto da:
    > Le mie non sono supposizioni ma dati di fatto!
    > Esistono vari studi, pubblicati su riviste di
    > elevato impact factor che sottolineano la
    > dipendenza di determinati parametri fisiologici
    > dallo
    > stress:
    > 1. ritmo respirazione
    > 2. frequenza cardiaca
    > 3. sudorazione
    > ecc....
    >
    > Lo studio in oggetto invece mi ricorda tanto
    > quelli in cui si dimostrava la capacità di
    > indurre leucemie delle onde elettromagnetiche dei
    > viadotti elettrici ad alto voltaggio, eseguite in
    > alcune zone in
    > cui:
    > 1. la radioattività "naturale" era
    > particolarmente elevata (4-5 volte sopra la media
    > nazionale)
    > 2. Vi era la presenza di industrie chimiche
    > lavoranti sostanze tipo Benzene/Nitrati/Iodio
    > 131
    >
    > P.S. allego per gli scettici un po di
    > bibliografia (sempre che sappiano che cosa
    > sia)
    >
    >
    >
    > 1: Abgrall-Barbry G, Consoli SM.
    > [Psychological approaches in hypertension
    > management.]
    > Presse Med. 2006 Jun;35(6 Pt 2):1088-94. French.
    > PMID: 16783278 [PubMed - in process]
    >
    > 4: Siedlecka J.
    > [Selected work-related health problems in
    > drivers of public transport
    > vehicles]
    > Med Pr. 2006;57(1):47-52. Polish.
    > PMID: 16780175 [PubMed - in process]
    >
    > 6: Thomaides T, Karapanayiotides T, Spantideas
    > A, Andrikou A.
    >
    > Are transient increases in blood pressure during
    > the treadmill stress
    > test
    > associated with headache?
    > Cephalalgia. 2006 Jul;26(7):837-842.
    > PMID: 16776699 [PubMed - as supplied by publisher]
    >
    > 16: Artinian NT, Washington OG, Flack JM,
    > Hockman EM, Jen KL.
    >
    > Depression, stress, and blood pressure in urban
    > african-american
    > women.
    > Prog Cardiovasc Nurs. 2006 Spring;21(2):68-75.
    > PMID: 16760688 [PubMed - in process]
    >
    > 17: Santic Z, Lukic A, Sesar D, Milicevic S,
    > Ilakovac V.
    >
    > Long-term follow-up of blood pressure in family
    > members of soldiers
    > killed
    > during the war in Bosnia and Herzegovina.
    > Croat Med J. 2006 Jun;47(3):416-23.
    > PMID: 16758520 [PubMed - in process]
    >
    > 27: Zdrenghea D, Poanta L, Gaita D.
    > Cardiovascular risk factors and risk behaviors
    > in railway workers.
    > Professional
    > stress and cardiovascular risk.
    > Rom J Intern Med. 2005;43(1-2):49-59.
    > PMID: 16739865 [PubMed - in process]
    >
    > 2: Krogstad AL, Mork C, Piechnik SK.
    > Daily pattern of sweating and response to stress
    > and exercise in patients
    > with
    > palmar hyperhidrosis.
    > Br J Dermatol. 2006 Jun;154(6):1118-22.
    > PMID: 16704643 [PubMed - in process]
    >
    >
    >
    > 9: Ramos R, Moya J, Perez J, Villalonga R,
    > Morera R, Pujol R, Ferrer G.
    >
    > [Primary hyperhidrosis: prospective study in 338
    > patients]
    > Med Clin (Barc). 2003 Jul 12;121(6):201-3.
    > Spanish.
    >
    > PMID: 12882729 [PubMed - indexed for MEDLINE]
    >
    > 10: Katsarou-Katsari A, Filippou A, Theoharides
    > TC.
    >
    > Effect of stress and other psychological factors
    > on the pathophysiology
    > and
    > treatment of dermatoses.
    > Int J Immunopathol Pharmacol. 1999
    > Jan-Apr;12(1):7-11.
    >
    > PMID: 12793957 [PubMed]
    >
    > 11: Ruchinskas RA, Narayan RK, Meagher RJ,
    > Furukawa S.
    >
    > The relationship of psychopathology and
    > hyperhidrosis.
    > Br J Dermatol. 2002 Oct;147(4):733-5.
    > PMID: 12366420 [PubMed - indexed for MEDLINE]
    >
    > 12: Ahman B, Nilsson A, Eloranta E, Olsson K.
    > Wet belly in reindeer (Rangifer tarandus
    > tarandus) in relation to
    > body
    > condition, body temperature and blood
    > constituents.
    > Acta Vet Scand. 2002;43(2):85-97.
    > PMID: 12173506 [PubMed - indexed for MEDLINE]
    >
    > 20: Onder M, Aksakal AB, Oztas MO, Gurer MA.
    > Skin problems of musicians.
    > Int J Dermatol. 1999 Mar;38(3):192-5. Review.
    > PMID: 10208614 [PubMed - indexed for MEDLINE]
    >
    >
    non+autenticato
  • Ma sai cosa è l'impact factor?
    Sai che tutti i trials clinici per essere seri devono essere condotti secondo determinati criteri?
    La serietà della rivista che pubblica un articolo è proprio legata allo scrupolo con cui verifica la metodologia con cui è stato condotto lo studio.
    Per quanto riguarda lo studio in questione vorrei fare altre due osservazioni:
    1. nullo significato statistico, come viene detto nell'articolo si parla di una trentina di soggetti, per avere un qualche senso statistico occorrerebbero valori di almeno due ordini di grandezza superiori (2000 - 3000 persone), selezionate con appositi criteri (età, sesso, residenza ecc...). Questo tipo di studi poi in genere si cerca di eseguirli in doppio cieco (due gruppi uno in cui si espone l'esaminato all'agente da esaminare e un altro di semplice controllo a cui viene dato un placebo, senza che nessuno sappia a quale dei due gruppi appartiene il soggetto esaminato). Nel caso in particolare si sarebbero dovuti formare due sottogruppi, omogenei per età, sesso, residenza, condizioni di salute ecc...
    Un gruppo avrebbe dovuto utilizzare un cellulare fasullo (es. un telefono fisso mascherato) e l'altro il vero cellulare.
    2. La scarsa dimostrazione in ambito clinico di un nesso fra ipertensione/iperidrosi e le onde elettromagnetiche, fondamentle in questo tipo di studi per non prendere abbagli.
    non+autenticato
  • Sì, una marea di chiacchiere per coprire giro di soldi sporchi ed esentasse, il tutto spesso legalizzato perchè passa con la storia di "donazioni per il sociale" ed altre truffe analoghe.



    - Scritto da:
    > Ma sai cosa è l'impact factor?
    > Sai che tutti i trials clinici per essere seri
    > devono essere condotti secondo determinati
    > criteri?
    > La serietà della rivista che pubblica un articolo
    > è proprio legata allo scrupolo con cui verifica
    > la metodologia con cui è stato condotto lo
    > studio.
    > Per quanto riguarda lo studio in questione vorrei
    > fare altre due
    > osservazioni:
    > 1. nullo significato statistico, come viene detto
    > nell'articolo si parla di una trentina di
    > soggetti, per avere un qualche senso statistico
    > occorrerebbero valori di almeno due ordini di
    > grandezza superiori (2000 - 3000 persone),
    > selezionate con appositi criteri (età, sesso,
    > residenza ecc...). Questo tipo di studi poi in
    > genere si cerca di eseguirli in doppio cieco (due
    > gruppi uno in cui si espone l'esaminato
    > all'agente da esaminare e un altro di semplice
    > controllo a cui viene dato un placebo, senza che
    > nessuno sappia a quale dei due gruppi appartiene
    > il soggetto esaminato). Nel caso in particolare
    > si sarebbero dovuti formare due sottogruppi,
    > omogenei per età, sesso, residenza, condizioni di
    > salute
    > ecc...
    > Un gruppo avrebbe dovuto utilizzare un cellulare
    > fasullo (es. un telefono fisso mascherato) e
    > l'altro il vero
    > cellulare.
    > 2. La scarsa dimostrazione in ambito clinico di
    > un nesso fra ipertensione/iperidrosi e le onde
    > elettromagnetiche, fondamentle in questo tipo di
    > studi per non prendere
    > abbagli.
    non+autenticato
  • Non capisco a cosa ti riferisci.
    Forse allo spreco di soldi per ricerche fatte in modo inappropiato e quindi inutili, come quella dell'articolo in questione.
    Quindi ribadisco la mia opinione su questa notizia e ovviamente su quanto da te scritto.
    Sono delle grandissime stronzate!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Lo stress alla base della conversazione
    > telefonica può essere alla base sia di un aumento
    > di pressione che della sudorazione.

    Ma mica smentisce quello che ci dice questa ricerca.
    Anche perche' mica tutte le telefonate sono fonte di stress.
    E poi loro questa sudorazione e pressione l'hanno misurata, tu invece supponi. Quindi non si spiega proprio il titolo che hai messo al messaggio. O forse si.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Lo stress alla base della conversazione
    > telefonica può essere alla base sia di un aumento
    > di pressione che della
    > sudorazione.

    Sicuramente quelli che hanno fatto sto studio non ci hanno pensato. Glielo scrivo subito!
    non+autenticato
  • Prova a tenere in mano una cosa qualsiasi per 20 minunti e poi scommetto che hai la mano sudata...
    Funziona con tutto tranne che con i ghiaccioli! (ma la mano dsi bagna lo stesso...Ficoso )
    non+autenticato
  • tra le altre cose controlla se hai un ripetitore vicino casa e comincia a prendere dati coi rilevatori.
    non+autenticato


  • - Scritto da:
    > tra le altre cose controlla se hai un ripetitore
    > vicino casa e comincia a prendere dati coi
    > rilevatori.

    E poi?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    >
    > - Scritto da:
    > > tra le altre cose controlla se hai un ripetitore
    > > vicino casa e comincia a prendere dati coi
    > > rilevatori.
    >
    > E poi?

    E poi metti i dati su carta che ti fanno un articolo su p.i.
    non+autenticato
  • Fenomenali questi ricercatori, hanno scoperto che se si tiene in mano un "coso" di plastica, magari d'estate, magari un cellulare, suda la mano!! incredibile, non lo sapevo!!! Ma, a me suda la mano anche quando uso il mouse, ODDDIO!!! allora anche il mouse ha emissioni elettromagnetiche potenzialmente pericolose, vade retro!!! A bocca storta
    non+autenticato
  • Pensa quanti soldi hanno ciucciato per scoprire sta cosa...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Pensa quanti soldi hanno ciucciato per scoprire
    > sta
    > cosa...

    Già. Sta qui lo scandalo e lo squallore. Una marea di gente incapace ed ignorante spacciata per gruppi di geni che sanno solo succhiar soldi senza fine e chiedere aiuti statali.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Pensa quanti soldi hanno ciucciato per scoprire
    > > sta
    > > cosa...
    >
    > Già. Sta qui lo scandalo e lo squallore. Una
    > marea di gente incapace ed ignorante spacciata
    > per gruppi di geni che sanno solo succhiar soldi
    > senza fine e chiedere aiuti
    > statali.

    Se la ricerca avesse almeno una qualche parvenza di valore, avranno almeno fatto dei test in doppio cieco con dei cellulari finti ecc. ecc.
    Resta da capire se questa "...sollecitazione del nervo simpatico esercitata dalle emissioni elettromagnetiche del cellulare..."
    sia solo un' ipotesi o un fatto comprovato, nel qual caso direi che la notizia non e' affatto banale.
  • Bhe...la presione può dipendere enche dalla conversazione che hanno fatto con l'interlocutore.
    Se litigavano con le ragazze è normale che gli si alzava...ed è normale pure il sudore.

    Se invece c'era una tipa carina, all'altro lato della chiamata ...bhè... è normale che gli alzava e basta
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Bhe...la presione può dipendere enche dalla
    > conversazione che hanno fatto con l'interlocutore.> Se litigavano con le ragazze è normale che gli si alzava...ed è normale pure il
    > sudore.(....)

    Ma scusate, ma perché vi addentrate a occhi chiusi nel merito della metodologia della ricerca?
    A una notizia che non riporta i dati specifici e le procedure messe in atto si può rispondere "Non ci credo!", non mettersi a discutere metodologie fantasiosamente supposte (leggi inventate) in un thread...Occhiolino


  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > Pensa quanti soldi hanno ciucciato per scoprire
    > > sta
    > > cosa...
    >
    > Già. Sta qui lo scandalo e lo squallore.

    Scandalo? Squallore?
    Se dici questo allora sai quanto hanno speso. Con dei giudizi cosi' drastici, come minimo hai in mano il bilancio.
    O le spari?

    > Una
    > marea di gente incapace ed ignorante spacciata
    > per gruppi di geni che sanno solo succhiar soldi
    > senza fine e chiedere aiuti
    > statali.

    La Yonsei e' una univesita' privata.
    Informarsi no?
    Sparare giudizi senza sapere invece va bene?
    non+autenticato

  • > La Yonsei e' una univesita' privata.
    > Informarsi no?
    > Sparare giudizi senza sapere invece va bene?

    E con ciò ? Questo non toglie che sono soldi spesi inutilmente
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Già. Sta qui lo scandalo e lo squallore. Una
    > marea di gente incapace ed ignorante spacciata
    > per gruppi di geni che sanno solo succhiar soldi
    > senza fine e chiedere aiuti
    > statali.

    Ma cos'è? La giornata dei luoghi comuni?

  • - Scritto da:
    > Fenomenali questi ricercatori, hanno scoperto che
    > se si tiene in mano un "coso" di plastica, magari
    > d'estate, magari un cellulare, suda la mano!!
    > incredibile, non lo sapevo!!! Ma, a me suda la
    > mano anche quando uso il mouse, ODDDIO!!! allora
    > anche il mouse ha emissioni elettromagnetiche
    > potenzialmente pericolose, vade retro!!!
    >A bocca storta

    Per potertelo dire prima hanno bisogno di "donazioni" di qualche milione di euro per tot anni.. eh! Sono geni loro, mica possono dirtelo prima di "aver fatto intensi studi scientifici" .. ehhh!
    non+autenticato
  • - Scritto da:

    > Per potertelo dire prima hanno bisogno di
    > "donazioni" di qualche milione di euro

    Euro? In Corea?
    Parli a vanvera o hai le prove che hanno speso un mucchio di soldi?

    > per tot
    > anni.. eh!

    Probabilmente la ricerca, condotta con volontari e con le attrezzature mediche gia' presenti negli ospedali dell'universita', e' costata meno dei milioni che la tua mente esagerata ci spara.
    Comunque sia sono soldi loro. O devi dissentire anche sulle spese mie?
    Ah per la cronaca e' una univesita' privata.

    > Sono geni loro, mica possono dirtelo
    > prima di "aver fatto intensi studi scientifici"

    "Cio` deriverebbe, stando a quanto affermato dal professor Kim Deok-won, coordinatore della ricerca, dalla sollecitazione del nervo simpatico esercitata dalle emissioni elettromagnetiche del cellulare. "

    Lo sapevi, genio?

    "Un altro effetto correlato all'utilizzo del telefonino, di entita` piu` trascurabile, ma comune a tutti i partecipanti al test, consiste in lievi differenze nei valori relativi alla pressione arteriosa, rilevata immediatamente prima e dopo agli esperimenti."

    Lo sapevi, genio?
    Se si, dove lo hai pubblicato per primo?
    non+autenticato