Messenger dà corrente a Windows Live

Con la versione finale di Windows Live Messenger, erede del famoso MSN Messenger, Microsoft lancia ufficialmente la nuova piattaforma di servizi online. Ecco le novità del nuovo client e i servizi all'orizzonte

Redmond (USA) - Microsoft ha ufficialmente aperto l'era di Windows Live, quella nuova costellazione di software e servizi online di cui gli utenti, negli scorsi mesi, hanno avuto l'opportunità di saggiare alcuni elementi. Uno di questi è Windows Live Messenger, successore del client di instant messaging MSN Messenger, che da ieri può essere scaricato gratuitamente nella sua versione finale.

Sebbene non sia il primo componente di Windows Live a raggiungere il mercato, Microsoft afferma che Windows Live Messenger è uno dei più importanti pezzi del puzzle. Il perché è presto detto: con i suoi circa 240 milioni di iscritti, di cui 20 milioni attivi ogni mese, il network di MSN Messenger rappresenta una delle più grandi porte d'ingresso ai servizi di Windows Live e uno dei principali veicoli per le inserzioni pubblicitarie.

Windows Live Messenger sfoggia un'interfaccia grafica il cui look and feel farà da denominatore comune a tutti i servizi di Windows Live. Rispetto a MSN Messenger 7.5, il nuovo client introduce novità di rilievo, la prima delle quali consiste nella possibilità di effettuare chiamate vocali a numeri di telefono fissi: una caratteristica che lo pone in diretta competizione con Skype e la miriade di altri software per il VoIP. Resta inoltre possibile effettuare chiamate gratuite da PC a PC e videoconferenze, due funzionalità che poggiano (come nelle release precedenti) sulle tecnologie audio/video fornite da Logitech.
Alcuni produttori di telefoni, come Philips (v. notizia) e Motorola, stanno già sviluppando cordless in grado di integrarsi con Windows Live Messenger, mentre Microsoft ha lanciato proprio negli scorsi giorni una prima famiglia di webcam, chiamata LifeCams, espressamente progettate per il suo nuovo client.

Tra le altre novità di Windows Live Messenger vi sono le cartelle condivise, che permettono di condividere con un contatto tutti i file contenuti in una speciale cartella, e la rubrica centralizzata Windows Live Contacts, accessibile da tutti i servizi Windows Live e da MSN Spaces. Tra i vantaggi della nuova rubrica c'è quello di poter ricevere immediata notifica di ogni variazione alle informazioni di un contatto.

Windows Live Messenger rappresenta una sorta di hub a Windows Live, e questo perché dalla sua interfaccia gli utenti possono accedere agli altri servizi online di Microsoft, come il motore di ricerca Windows Live Search, i servizi di localizzazione Windows Live Local, il client di posta elettronica Windows Live Mail e MSN Spaces.
137 Commenti alla Notizia Messenger dà corrente a Windows Live
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 23 discussioni)