Subisce violenza, i danni li chiede a MySpace

Ha conosciuto il suo aguzzino via email attraverso la community di News Corp. e ora con i genitori fa causa: vuole un risarcimento straordinario. Il sito risponde attivando nuovi filtri antiabuso

Austin ? Viene dal Texas l'ennesimo duro colpo diretto a MySpace. Una ragazzina di 14 anni, accompagnata dalla madre, ha sporto denuncia nei confronti della News Corp, società di Rupert Murdoch cui fa capo il popolare social network nordamericano.

La ragazza è stata violentata da un ragazzo conosciuto attraverso MySpace, che dopo settimane di email e messaggi aveva acconsentito di incontrare. Secondo i legali dell'accusa la colpa è da attribuire al servizio, che presenterebbe alcune falle nella gestione dei contatti fra utenti. La famiglia chiede un risarcimento di 30 milioni di dollari.

Da mesi la community, che consta di decine di milioni di utenti, è soggetta alle polemiche che piovono dai politici, dai genitori e dagli educatori. Ad aprile aveva censurato i blog di 200.000 utenti che, a detta dei responsabili, "infangavano" l'immagine dell'azienda.
Tale provvedimento, che ha fatto discutere non poco, non è però bastato a convincere le associazioni di genitori sull'effettiva sicurezza di MySpace, tanto che queste hanno chiesto ripetutamente al Congresso nuove normative di tutela.

I vertici societari hanno ora optato per una linea più dura e intransigente: dalla prossima settimana vi sarà l'obbligo per gli utenti maggiorenni di fornire indirizzo email o nome e cognome agli utenti minorenni che vorranno contattare.

È un periodo delicato per i social network, che sono sempre più visti come veicoli per azioni criminali, specialmente da quando salì alla ribalta della cronaca il caso di un uomo, che, dopo aver rapito e ucciso una dodicenne, ne fece a pezzi il cadavere e ne mangiò una parte. Quel tale è stato identificato grazie al suo blog, nel quale raccontava di essere ossessionato dalla ragazzina. Eventi che favoriscono la determinazione della National Security Agency di dar vita ad un estensivo monitoraggio di Myspace e simili "per finalità di sicurezza".

Il principio che va passando, e di cui MySpace rischia di essere vittima illustre, è quello secondo cui vi devono essere barriere tecnologiche agli abusi derivanti dalla comunicazione tra persone. Non sembrano trovare spazio, in questo momento, considerazioni "altre", come quella della responsabilità dei genitori nell'educare i figli ad un corretto uso della rete, come del telefono, o della televisione... Per ora Myspace e i suoi omologhi finiscono alla ribalta delle cronache non per i servizi gratuiti offerti agli utenti internet ma perché sarebbero questi servizi a favorire abusi, violenze, minacce e via peggiorando.

Giorgio Pontico
51 Commenti alla Notizia Subisce violenza, i danni li chiede a MySpace
Ordina
  • Ma che responsabilita' puo' avere il provider in relazione ad un utente di quella entita'?

    Quando esci per strada e qualcuno uccide a chi occorre denunciare? Il presidente della Repubblica?

    A voglia a inventare filtri, non esistono filtri per queste persone. Una persona violenta si conosce solo quando ha espresso la sua violenza. PURTROPPO !!!

    Dietro ad uno schermo ma che vuoi capi' chi si nasconde ?! Una WebCam non basta... ma non basta dal vivo capire una persona figurati via chat.

    Mi dispiace solo per la bambina e la reazione dei genitori portata dai giornali fa letteralmente schifo! Che ci fanno con quei soldi? Una plastica alla bimba!?

    Dopotutto è curioso che una mamma accompagni la figlia a conoscere qualcuno con cui si è scritto per chat. Piu' che la figlia, la mamma voleva conoscerlo mi sa....
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Dopotutto è curioso che una mamma accompagni la
    > figlia a conoscere qualcuno con cui si è scritto
    > per chat. Piu' che la figlia, la mamma voleva
    > conoscerlo mi
    > sa....
    La madre ha accompagnato la figlia a sporgere denuncia, non all'incontro col violentatore
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 25 giugno 2006 14.13
    -----------------------------------------------------------
  • Umh.. ho forato una gomma. Chi denuncio?

    Denuncio l'ANAS, perche' ha permesso che un chiodo fosse sul suo manto stradale.

    Denuncio la ditta che ha prodotto il chiodo, perche' il suo prodotto mi ha arrecato danno, prodotto di cui non ho nemmeno letto e accettato le condizioni d'uso.

    denuncio la bridgestone, perche' visto che non reggono i chiodi, i suoi prodotti sono evidentemente di qualita' scadente, e non mi e' stato fornito manuale d'istruzioni che specificasse esattamente che i loro pneumatici non sostengono l'azione di un chiodo.

    denuncio il tizio davanti a me, perche' se non avesse girato all'angolo, avrebbe preso lui il chiodo e non io.

    E infine denuncio i miei insegnanti, i miei genitori e i miei amici, perche' e' colpa loro se sono un idiota.

    Vinco la causa, e vado in giro in Ferrari.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 22 giugno 2006 22.11
    -----------------------------------------------------------
    non+autenticato

  • - Scritto da: munehiro
    > Umh.. ho forato una gomma. Chi denuncio?
    >
    > Denuncio l'ANAS, perche' ha permesso che un
    > chiodo fosse sul suo manto
    > stradale.
    >
    > Denuncio la ditta che ha prodotto il chiodo,
    > perche' il suo prodotto mi ha arrecato danno,
    > prodotto di cui non ho nemmeno letto e accettato
    > le condizioni
    > d'uso.
    >
    > denuncio la bridgestone, perche' visto che non
    > reggono i chiodi, i suoi prodotti sono
    > evidentemente di qualita' scadente, e non mi e'
    > stato fornito manuale d'istruzioni che
    > specificasse esattamente che i loro pneumatici
    > non sostengono l'azione di un
    > chiodo.
    >
    > denuncio il tizio davanti a me, perche' se non
    > avesse girato all'angolo, avrebbe preso lui il
    > chiodo e non
    > io.
    >
    > E infine denuncio i miei insegnanti, i miei
    > genitori e i miei amici, perche' e' colpa loro se
    > sono un
    > idiota.
    >
    > Vinco la causa, e vado in giro in Ferrari.
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 22 giugno 2006 22.11
    > --------------------------------------------------


    Attento a non bucare anche con la ferrari mi raccomandoSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: munehiro
    > > Umh.. ho forato una gomma. Chi denuncio?
    > >
    > > Denuncio l'ANAS, perche' ha permesso che un
    > > chiodo fosse sul suo manto
    > > stradale.
    > >
    > > Denuncio la ditta che ha prodotto il chiodo,
    > > perche' il suo prodotto mi ha arrecato danno,
    > > prodotto di cui non ho nemmeno letto e accettato
    > > le condizioni
    > > d'uso.
    > >
    > > denuncio la bridgestone, perche' visto che non
    > > reggono i chiodi, i suoi prodotti sono
    > > evidentemente di qualita' scadente, e non mi e'
    > > stato fornito manuale d'istruzioni che
    > > specificasse esattamente che i loro pneumatici
    > > non sostengono l'azione di un
    > > chiodo.
    > >
    > > denuncio il tizio davanti a me, perche' se non
    > > avesse girato all'angolo, avrebbe preso lui il
    > > chiodo e non
    > > io.
    > >
    > > E infine denuncio i miei insegnanti, i miei
    > > genitori e i miei amici, perche' e' colpa loro
    > se
    > > sono un
    > > idiota.
    > >
    > > Vinco la causa, e vado in giro in Ferrari.
    > >
    > --------------------------------------------------
    > > Modificato dall' autore il 22 giugno 2006 22.11
    > >
    > --------------------------------------------------
    >
    >
    > Attento a non bucare anche con la ferrari mi
    > raccomando
    >Sorride

    Scherzi? Fai causa alla Bridgestone, vinci, e di Ferrari ne avrai quante ne vuoi.Ficoso
    non+autenticato
  • ma a questi genitori non si attribuisce nessuna colpa, sono davvero così irresponsabili da pensare di essere vittime di my space, di non avere alcuna responsabilità...
    non+autenticato
  • ..una massa di idioti irresponsabili, non esiste più il concetto responsabilità, al giorno d'oggi si pretende che siano gli altri a occuparsi delle proprie responsabilità come pensare ai propri figli e se non riescono se la prendono col primo che capita..come se, essendosi conosciuti nella realtà, denunciassero il comune..che senso ha? Piuttosto metterei in galera i genitori..
    non+autenticato
  • non prendertela se la schiaffi davanti al computer senza un minimo di controllo.
    Se viene violentata una prostituta denunciamo l'anas perche' ha fatto le strade ?
    Quanti genitori skiaffano i figli o le figlie davanti a tv, computer, console, cosi' non rompono e i genitori invece di svolgere il loro "compito" fanno quello che cazzo gli pare.

    I FIGLI NON SONO GIOCATTOLI !

    Mi dispiace per la bimba... ma gli americani devono farsela finita di vedere una possibilita' di guadagno su ogni cosa spiacevole che capita a parenti/familiari.. 30 milioni di dollari poi.. vabe' smetto o divento cattivo anche con la bimba

  • - Scritto da: xWolverinex
    > non prendertela se la schiaffi davanti al
    > computer senza un minimo di controllo.
    >
    > Se viene violentata una prostituta denunciamo
    > l'anas perche' ha fatto le strade ?
    >
    > Quanti genitori skiaffano i figli o le figlie
    > davanti a tv, computer, console, cosi' non
    > rompono e i genitori invece di svolgere il loro
    > "compito" fanno quello che cazzo gli
    > pare.
    >
    > I FIGLI NON SONO GIOCATTOLI !
    >
    > Mi dispiace per la bimba...

    14 anni, bimba?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: xWolverinex
    > > non prendertela se la schiaffi davanti al
    > > computer senza un minimo di controllo.
    > >
    > > Se viene violentata una prostituta denunciamo
    > > l'anas perche' ha fatto le strade ?
    > >
    > > Quanti genitori skiaffano i figli o le figlie
    > > davanti a tv, computer, console, cosi' non
    > > rompono e i genitori invece di svolgere il loro
    > > "compito" fanno quello che cazzo gli
    > > pare.
    > >
    > > I FIGLI NON SONO GIOCATTOLI !
    > >
    > > Mi dispiace per la bimba...
    >
    > 14 anni, bimba?

    bimba no, ragazzina immatura più che probabile
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)