RoboCup, un bronzo per l'Italia

Un progetto del CNR, noto come Lucia, figura tra i migliori robot premiati dalla celebre competizione internazionale. Ma è la Germania ad accaparrarsi il grosso dei premi

Roma - C'è soddisfazione al CNR per il ragguardevole risultato raggiunto nella competizione internazionale RoboCup 2006, l'evento che ogni anno mette a confronto, in un singolare concorso, le migliori produzioni robotiche di lab di mezzo mondo.

All'evento hanno partecipato 400 squadre che si sono affrontate nell'agone tecnologico allestito a Brema nelle diverse categorie del campionato, tutte dedicate a specifiche innovazioni nella Robotica.

Nella competizione "Robocup@Home", come si può leggere in questo pdf con la lista dei premiati, al terzo posto si è classificato il progetto "Robocare" del team guidato da Giuseppe Riccardo Leone, docente de La Sapienza e assegnista dell'Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del CNR.
Uno dei robot partecipantiRoboCare è un progetto pensato per studiare sistemi di assistenza agli anziani attraverso tecnologie varie, come appunto i robot, ma anche sensori intelligenti e persino umani. "RoboCare - si legge nella presentazione - si dedica allo scopo specifico di creare un ambiente eterogeneo e multi-agente per realizzare servizi all'utente".

A prendere il grosso dei premi sono stati però i team tedeschi: 11 delle 33 coppe d'oro sono state assegnate a progetti tedeschi. Anche la Cina ha motivo di ritenersi soddisfatta: di coppe ne ha vinte nove. A seguire poi i team giapponesi (sei premi) e iraniani (cinque).

L'appuntamento con RoboCup è nel 2007. Si terrà ad Atlanta, negli Stati Uniti.
2 Commenti alla Notizia RoboCup, un bronzo per l'Italia
Ordina