Nokia: stop all'alleanza con Sanyo

Nei progetti dell'azienda finlandese non c'è più posto per la partnership annunciata con Sanyo. La tecnologia CDMA per Nokia è in declino

Helsinki - Per un'alleanza che sorge, un'altra tramonta. Dopo aver siglato l'accordo che sancisce la nascita di Nokia Siemens Networks, il colosso finlandese Nokia dichiara la chiusura delle trattative per la formazione di una joint venture con la giapponese Sanyo Electric Co.

Si tratta di una separazione consensuale, relativa ad una partnership annunciata alcuni mesi fa e finalizzata alla produzione di telefoni cellulari CDMA. Nokia motiva il proprio dietrofront dichiarando di considerare in declino il mercato di apparecchi che supportano questa tecnologia, che continua comunque a commercializzare in Nord America.

"Riteniamo che non sia per noi interessante proseguire in un accordo che si dimostra meno vantaggioso di quanto fosse all'inizio" riferisce Kai Oeistaemoe, responsabile Nokia per la business unit di telefonia mobile. "Abbiamo sondato tutte le opportunità - ha continuato Oeistaemoe - per realizzare un business sostenibile sulla tecnologia CDMA e questa era l'unica opzione praticabile".
Il colosso finlandese ha inoltre dichiarato di essere in procinto di investire 150 milioni di euro nel terzo trimestre 2006, per riorganizzazioni e ristrutturazioni aziendali, confidando che il "ritiro" dalla partnership con Sanyo porti effetti positivi sui suoi margini operativi.

L'abbandono del progetto di joint-venture "è una decisione economica puramente pragmatica, ci dividiamo ma restiamo in buoni rapporti" ha dichiarato Kai Oistamo, responsabile dell'unità di telefonia mobile della Nokia.

Dario Bonacina