Java SE 6 alla seconda beta

Sun ha rilasciato una seconda beta pubblica della nuova major release di Java Standard Edition. Tra le novitÓ l'inclusione di un database basato su Apache Derby

Santa Clara (USA) - Sun ha distribuito negli scorsi giorni la seconda versione beta di Java Standard Edition (SE) 6, prossima major release di quella versione della piattaforma Java orientata allo sviluppo di applicazioni desktop e lato client.

Oltre a contenere molti elementi destinati allo sviluppo di applicazioni per il cosiddetto Web 2.0, Java SE 6 tenta di corteggiare un maggior numero di sviluppatori web supportando alcuni fra i più diffusi linguaggi di scripting, come PHP, Python e Ruby.

Prima noto con il nome in codice Mustang, Java SE 6 fornisce supporto ad alcune delle più recenti specifiche per i web service, come le versioni 2.0 di JAX-WS e JAXB, e fornisce maggiore integrazione con il look and feel delle piattaforme desktop supportate.
L'ultima novità, arrivata proprio con questa seconda beta, consiste nell'inclusione del database Java DB all'interno del Java SE 6 Development Kit (JDK). Java DB non è altro che la distribuzione di Sun di Apache Derby, database relazionale della dimensione di soli 2 MB utile soprattutto per creare applicazioni embedded o client/server. L'uso del database è gratuito, ma Sun fornirà agli sviluppatori servizi di supporto a pagamento.

Il nuovo JDK contiene anche il componente GroupLayout del GUI Builder di NetBeans, che permette di creare rapidamente interfacce grafiche basate su SWING.

Tra i primi produttori di PC ad aver già preso accordi con Sun per la distribuzione della nuova versione di Java vi è Lenovo, che non appena disponibile includerà il Java Runtime Environment (JRE) 6 su tutti i suoi PC desktop e portatili.

La versione finale di Java SE 6 è attesa per questo autunno. La Beta 2 è invece disponibil qui.
52 Commenti alla Notizia Java SE 6 alla seconda beta
Ordina

  • - Scritto da:
    > cdo.

    Sì, non sembra male il .NET... Ma Java sarà sempre avanti per un semplice motivo: è multipiattaforma.
    (E non nominiamo mono, che per ora è un esperimento)

    TAD

  • - Scritto da: TADsince1995
    > Sì, non sembra male il .NET... Ma Java sarà
    > sempre avanti per un semplice motivo: è
    > multipiattaforma.

    La multipiattaforma è inutile se al mondo esistono il 95% dei computer che usano Windows.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: TADsince1995
    > > Sì, non sembra male il .NET... Ma Java sarà
    > > sempre avanti per un semplice motivo: è
    > > multipiattaforma.
    >
    > La multipiattaforma è inutile se al mondo
    > esistono il 95% dei computer che usano
    > Windows.

    Io ne vedo sempre meno invece.

  • > La multipiattaforma è inutile se al mondo
    > esistono il 95% dei computer che usano
    > Windows.

    Evviva l'innovazione! Sai quanti server J2EE su linux ci sono in giro per il mondo? Non stiamo parlando solo di applicazioni desktop. La più grande forza di java è quella di fornire un livello di astrazione tale da rendere quasi del tutto trasparente all'applicazione il sistema operativo che sta sotto.

    Il fatto che il 95% dei computer usano windows a questo punto diventa un fattore di minore importanza. La multipiattaforma, inoltre, favorisce la creazione di applicazioni che non obbligano a usare Windows.

    Il .NET non è male, ma non capisco che senso ha fare un CLR se poi questo funziona sempre e solo su Windows...

    TAD

  • - Scritto da: TADsince1995
    >
    >
    > Il .NET non è male, ma non capisco che senso ha
    > fare un CLR se poi questo funziona sempre e solo
    > su
    > Windows...
    >

    Ha senso poiché è utilizzabile con diversi linguaggi di programmazione.

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: TADsince1995
    > >
    > >
    > > Il .NET non è male, ma non capisco che senso ha
    > > fare un CLR se poi questo funziona sempre e solo
    > > su
    > > Windows...
    > >
    >
    > Ha senso poiché è utilizzabile con diversi
    > linguaggi di
    > programmazione.

    Meglio il VisualBasic dello schifo .NET/C# !
    non+autenticato

  • - Scritto da: TADsince1995
    >
    > > La multipiattaforma è inutile se al mondo
    > > esistono il 95% dei computer che usano
    > > Windows.
    >
    > Evviva l'innovazione! Sai quanti server J2EE su
    > linux ci sono in giro per il mondo? Non stiamo
    > parlando solo di applicazioni desktop. La più
    > grande forza di java è quella di fornire un
    > livello di astrazione tale da rendere quasi del
    > tutto trasparente all'applicazione il sistema
    > operativo che sta
    > sotto.
    >
    > Il fatto che il 95% dei computer usano windows a
    > questo punto diventa un fattore di minore
    > importanza. La multipiattaforma, inoltre,
    > favorisce la creazione di applicazioni che non
    > obbligano a usare
    > Windows.
    >
    > Il .NET non è male, ma non capisco che senso ha
    > fare un CLR se poi questo funziona sempre e solo
    > su
    > Windows...
    >
    > TAD


    Ma che Linux e Linux ? E' una fissa con Linux. Java con i server Linux che c'entra ? Niente!

    L'essere multipiattaforma permette a Java di essere usato su dispositivi come cellulari che non abbiano WinCE con .NET Compact.
    non+autenticato
  • e chi te lo dice che rimarrà sempre e solamene su piattaforme Intel Microsoft? Fare una VM ti da vantaggi. riscrivi solo la parte platform dependent della virtual machine e stai apposto.
    non+autenticato
  • > La multipiattaforma è inutile se al mondo
    > esistono il 95% dei computer che usano
    > Windows.

    Il 95% dei computer client sono solo un sottoinsieme dei computer che ci sono al mondo; non ti scordare i server, su cui il sistema operativo più diffuso somiglia più ad uno Unix che ad una finestra.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: TADsince1995
    > > Sì, non sembra male il .NET... Ma Java sarà
    > > sempre avanti per un semplice motivo: è
    > > multipiattaforma.
    >
    > La multipiattaforma è inutile se al mondo
    > esistono il 95% dei computer che usano
    > Windows.

    Non esistono solo pc ehSorride

    cellulari, videoregistratori, lavastoviglie..

    qualunque cosa con un chip e un po' di memeoria fa girare java.
    E' questa la sua forza (oltre a parecchie altre, ma qui si parlava solo di questo)
    non+autenticato
  • Manca il link per Derby :
    http://db.apache.org/derby/

    ciao
    mda
    783
  • Se non ricordo male, mi pare di aver letto che con l'arrivo di Mustang, Java avrebbe avuto un notevole incremento di prestazioni...

    Qualche conferma?

    Grazie.

    TAD
  • - Scritto da: TADsince1995
    > Se non ricordo male, mi pare di aver letto che
    > con l'arrivo di Mustang, Java avrebbe avuto un
    > notevole incremento di
    > prestazioni...
    >
    > Qualche conferma?
    >
    > Grazie.
    >
    > TAD

    Stanno lavorando su questo.
    Se vuoi più prestazioni e minor occupazione di memoria puoi usare Java Bea che è compatibile con java.

    Ciao

    mda
    783
  • > Se vuoi più prestazioni e minor occupazione di
    > memoria puoi usare Java Bea

    Che si chiama JRockIt Sorride
    non+autenticato
  • Il JIT compiler e' molto migliorato: autovettorizzazione, supporto SSE, SSE2, etc.

    http://www.javagaming.org/forums/index.php?topic=1...

    anche sui GUI e grafica client-side siamo avanti. Tutto Java2D gira in modalita' classica, o ai gusti OpenGL e Direct3D.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > o ai
    > gusti OpenGL e
    > Direct3D.

    Finalmente...

  • - Scritto da: TADsince1995
    > Se non ricordo male, mi pare di aver letto che
    > con l'arrivo di Mustang, Java avrebbe avuto un
    > notevole incremento di
    > prestazioni...
    >
    > Qualche conferma?
    >
    > Grazie.
    >
    > TAD

    Il reale incremento di prestazioni per macchine virtuali ci sarà con l'avvento dei DSP di accellerrazione JIT integrati nelle CPU, probabilmente a partire dal 2007 o 2008.

    non+autenticato