Sri Lanka, politica a colpi di siti

Il presidente dimostra che un sito val più di mille orazioni

Roma - Chandrika Kumaratunga, presidente dello Sri Lanka, ha deciso di ricorrere ad internet per poter dire la sua su tutto, al contrario di quanto accade oggi in un paese nel quale i media sono controllati in modo ferreo dal governo, con cui il presidente ha più volte avuto "problemi di rapporto".

L'idea, dunque, è di offrire nel dettaglio le opinioni del presidente e raccontare le sue attività. Kumaratunga rimarrà in carica fino al 2005 ed è una dei più vivaci propugnatori della pace con i separatisti Tamil.

Il suo nuovo sito è qui.
TAG: mondo