AMD falcia modelli e prezzi

Il chipmaker si prepara a eliminare dal proprio catalogo diversi modelli, inclusa tutta la linea ancora basata sul socket 939. Questa manovra sarà anticipata da un sostanzioso taglio dei prezzi

Taipei (Taiwan) - A circa un mese dal lancio della sua nuova piattaforma AM2, AMD si appresta a razionalizzare la propria offerta di CPU e a ridurre i prezzi di molti modelli.

Stando a quanto riportato da DigiTimes.com, entro la fine dell'anno AMD cesserà la produzione di tutti i suoi chip basati sul socket 939: i primi modelli ad uscire dal mercato saranno l'Athlon 64 4000+ e il 3700+, la cui distribuzione terminerà il prossimo 2 luglio.

Per la fine dell'anno AMD eliminerà dal propio listino anche la maggior parte delle CPU con socket 754, come i Sempron meno recenti e l'Athlon 64 3200+, e tre modelli di Athlon 64 X2 basati su socket AM2: il 4000+, il 4400+ e il 4800+.
Ad accompagnare questa fase vi sarà la riduzione di prezzo di diversi processori, una decisione che AMD ha preso anche in risposta ai recenti ribassi di Intel nella sua famiglia di CPU ancora basate sulla tecnologia del Pentium 4. Stando alle fonti citate da DigiTimes.com, i saldi dovrebbero interessare buona parte dei processori più anziani e tutti i modelli di Athlon 64 X2 contenenti 1 MB (512 KB x 2) di cache (5000+, 4600+, 4200+, 3800+).

AMD lancerà l'architettura AMD64 di prossima generazione a partire dal 2008, quando il colosso inizierà a migrare verso la tecnologia di processo a 45 nanometri. Nel frattempo il chipmaker si è detta in trattative con lo Stato di New York per la costruzione di una fabbrica da cui dovrebbero uscire i primi chip a 32 nm. Lo Stato americano ha offerto ad AMD un incentivo di 1 miliardo di dollari, sufficiente a coprire quasi un terzo del costo totale dell'impianto.

La scelta di New York come sede di un futuro impianto di produzione non è casuale: qui ha infatti il proprio quartier generale IBM, il più importante partner tecnologico di AMD.
36 Commenti alla Notizia AMD falcia modelli e prezzi
Ordina

  • Voglio le CPU mobili anche su desktop.

    Sono stufo di computer che sono dei reattori a fusione.

    Sono stufo di CPU che consumano più di 60watt anche mentre il computer non fa nulla.

    Dopo un breve periodo in cui si trovavano CPU Turion a buon prezzo da montare su socket 754 e avere dei desktop a basso assorbimento con pochi soldi, ora queste soluzioni stanno diventando rarissime e introvabili a prezzi convenienti.

    Con il nuovo socket AMD sta nuovamente distinguendo il mercato desktop da quello mobile.
    I Turion dual core infatti avranno un socket diverso dagli Athlon di nuova generazione, e saranno introvabili motherboard che permettono di montare le CPU mobili su macchine desktop.

    Eppure leggo spesso di gente entusiasta dell'uso del Turion su desktop. Stabile, silenzioso e sempre a temperature basse.

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > Voglio le CPU mobili anche su desktop.
    >
    > Sono stufo di computer che sono dei reattori a
    > fusione.
    >
    > Sono stufo di CPU che consumano più di 60watt
    > anche mentre il computer non fa
    > nulla.
    >
    > Dopo un breve periodo in cui si trovavano CPU
    > Turion a buon prezzo da montare su socket 754 e
    > avere dei desktop a basso assorbimento con pochi
    > soldi, ora queste soluzioni stanno diventando
    > rarissime e introvabili a prezzi
    > convenienti.
    >
    > Con il nuovo socket AMD sta nuovamente
    > distinguendo il mercato desktop da quello
    > mobile.
    > I Turion dual core infatti avranno un socket
    > diverso dagli Athlon di nuova generazione, e
    > saranno introvabili motherboard che permettono di
    > montare le CPU mobili su macchine
    > desktop.
    >
    > Eppure leggo spesso di gente entusiasta dell'uso
    > del Turion su desktop. Stabile, silenzioso e
    > sempre a temperature
    > basse.

    Rischiavano di non vendere piu' CPU per desktop, adesso la gente si è svegliata rispetto a 4-5 anni fa e tutti vogliono il PC silenzioso ed economico (ti credo, col prezzo della corrente elettrica!) al contrario di prima che vendevano le ventole da 10000 giri che facevano muovere il PC.
    Speriamo che introducano qualcosa di nuovo anche in questo settore.
    Delle CPU da 5W le vedrei bene, magari che quando elaborano pesante stiano sui 20-25W massimi, che si dissipano in fretta anche con il fanless.
    4724
  • prima sapevo sui 250 euro...
    ora a quanto lo mettono?
    non+autenticato
  • sui 939 dici? Più o meno quella cifra non ti credere... cmq se sei proprio al risparmio ho visto giorni fa su soldiblog che, se hai diritto all'incentivo statale per i basso-reddito, c'è un noto rivenditore (E****ì) che a novantanoveSorpresa euri ti da una macchina minimale (sempronaccio 754, mezzo giga di ram, mobo all-in-one), sarà robetta però per uso leggero va bene, e soprattiutto è nuova e con garanziaSorride
    Ovviamente ci mettono linux mi pare ubuntu, con xp viene un tot di più
    non+autenticato
  • Ora viene di più!!!!
    I tagli dei produttori vanno a vantaggio di grossisti e commercianti, non dei consumatori! Almeno in Italia e almeno in questi mesi! E sapete perchè? A parte la disinformazione del consumatore italiano medio, la "fregatura" sta nelle varie "opportunità" governative per cui ai sedicenni piuttosto che alle famiglie con reddito sotto i 15mila euro dichiarati si offrono PC con 200 euro di sconto (Vai con Internet- Vola con Internet- più i vari "Un cappuccino per un PC" a rate "agevolate" per universitari etc etc...)
    RISULTATO: sono settimane che la stragrande maggioranza dei rivenditori ha aumentato i prezzi, in modo da guadagnare su ogni macchina lo stesso margine + il contributo governativo.
    Vuoi la prova?
    PC Packard Bell modello 2361 (Sempron 3300- HD Sata80Gb- 512Mb ram- Masterizzatore DL- mouse e tastiera e winxp) acquistato prima di Natale 2005 in un Marcopoloshop in offerta "sottocosto" a 299 euro (dichiarate 100 euro sotto prezzo di listino- che quindi era 399 euro)- sabato scorso al Centro commerciale "La Fontana" di Cinisello stesso modello Packard Bell 2361 (quindi configurazione vecchia di almeno 7 mesi- il modello è stato presentato a settembre 2005)sullo scaffale a 499 euro!
    Guarda caso con il contributo governativo viene a costare al consumatore quanto l'avevo pagato io 7 mesi fa.. ma il guadagno del commerciante è a occhio e croce doppio e su un modello ormai "vecchio"
    Purtroppo questo è un paese (di m...) dove i normali meccanismi della concorrenza non sembrano riuscire a funzionare!Perplesso
  • il raffronto dovresti farlo nello stesso centro commerciale, magari li è sempre costato di più.
    Comunque lo sconto statale esiste ma come dici te c'è il problema del guadagnare (diciamo cosi...) a discapito altrui cosa che da noi è molto diffusa.

    Riguardo al pc economico con 250 euro ti prendi una asrock con A64 3200+ e ti viene pure 1 gb di ram.
    non+autenticato
  • ...doveva essere per durata il successore del SocketA e invece è morto prematuramente.
    Io ho ancora il mio bellino Barton 2500@3200+ che fa il suo sporco lavoro e upgradero' solo quando ci sarà continuità nei socket, visto che non mi posso permettere di cambiare una scheda madre ogni anno (per un discorso stabilità).
    Ogni scheda ha i suoi pregi e i suoi difetti e a meno di non avere un balzo prestazionale del 500% adesso come adesso non mi pare una buona idea rischiare di avere nuovi bug e rogne per un misero 50% di performance in piu'.
    50% in piu' significa che se prima facevo un filtro di PS in 60 secondi ora lo faccio in 40, che vuol dire sempre che faccio in tempo ad andare in frigo a cercare qualcosa, ma con A64 non riusciro' a scartare l'oggetto cibaria e a dare il primo morso, col Barton invece si.
    W il glorioso Barton e che AMD si svegli a trovare un altro Socket "stabile" altrimenti venderanno solo ai figli di papà.

    Cosi' ho parlato.
    4724

  • - Scritto da: Ics-pi

    > Io ho ancora il mio bellino Barton 2500@3200+ che
    > fa il suo sporco lavoro e upgradero' solo quando
    > ci sarà continuità nei socket, visto che non mi
    > posso permettere di cambiare una scheda madre
    > ogni anno (per un discorso
    > stabilità).

    ....

    > Cosi' ho parlato.

    PAROLE SANTE...
    non+autenticato
  • Il 50% di 60 secondi sono 30 secondi... quindi scendi da 60 a 30 con il 50% di prestazioni in più. Scenderesti a 40 secondi con un 30% di prestazioni in più (il 30% di 60 secondi sono 20 secondi...)


    - Scritto da: Ics-pi
    > ...doveva essere per durata il successore del
    > SocketA e invece è morto
    > prematuramente.
    > Io ho ancora il mio bellino Barton 2500@3200+ che
    > fa il suo sporco lavoro e upgradero' solo quando
    > ci sarà continuità nei socket, visto che non mi
    > posso permettere di cambiare una scheda madre
    > ogni anno (per un discorso
    > stabilità).
    > Ogni scheda ha i suoi pregi e i suoi difetti e a
    > meno di non avere un balzo prestazionale del 500%
    > adesso come adesso non mi pare una buona idea
    > rischiare di avere nuovi bug e rogne per un
    > misero 50% di performance in
    > piu'.
    > 50% in piu' significa che se prima facevo un
    > filtro di PS in 60 secondi ora lo faccio in 40,
    > che vuol dire sempre che faccio in tempo ad
    > andare in frigo a cercare qualcosa, ma con A64
    > non riusciro' a scartare l'oggetto cibaria e a
    > dare il primo morso, col Barton invece
    > si.
    > W il glorioso Barton e che AMD si svegli a
    > trovare un altro Socket "stabile" altrimenti
    > venderanno solo ai figli di
    > papà.
    >
    > Cosi' ho parlato.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Il 50% di 60 secondi sono 30 secondi... quindi
    > scendi da 60 a 30 con il 50% di prestazioni in
    > più. Scenderesti a 40 secondi con un 30% di
    > prestazioni in più (il 30% di 60 secondi sono 20
    > secondi...)

    No, il 50% in piu' significa 150% totale cioè 1,5x. E 60 diviso 1,5 fa 40, non 30.
    Quello che sbagli tu è che parti direttamente dai secondi, devi fare tempo/performance.

    Ciao
    4724

  • - Scritto da: Ics-pi
    >
    > - Scritto da:
    > > Il 50% di 60 secondi sono 30 secondi... quindi
    > > scendi da 60 a 30 con il 50% di prestazioni in
    > > più. Scenderesti a 40 secondi con un 30% di
    > > prestazioni in più (il 30% di 60 secondi sono 20
    > > secondi...)
    >
    > No, il 50% in piu' significa 150% totale cioè
    > 1,5x. E 60 diviso 1,5 fa 40, non
    > 30.
    > Quello che sbagli tu è che parti direttamente dai
    > secondi, devi fare
    > tempo/performance.
    >
    > Ciao

    Eheheh ... sai che non ci ho capito molto? 60" - 50% fa 30... pero' 60 / 1.5 fa 40...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: Ics-pi
    > >
    > > - Scritto da:
    > > > Il 50% di 60 secondi sono 30 secondi... quindi
    > > > scendi da 60 a 30 con il 50% di prestazioni in
    > > > più. Scenderesti a 40 secondi con un 30% di
    > > > prestazioni in più (il 30% di 60 secondi sono
    > 20
    > > > secondi...)
    > >
    > > No, il 50% in piu' significa 150% totale cioè
    > > 1,5x. E 60 diviso 1,5 fa 40, non
    > > 30.
    > > Quello che sbagli tu è che parti direttamente
    > dai
    > > secondi, devi fare
    > > tempo/performance.
    > >
    > > Ciao
    >
    > Eheheh ... sai che non ci ho capito molto? 60" -
    > 50% fa 30... pero' 60 / 1.5 fa
    > 40...

    Tu dimezzi il tempo, mentre icspi, che ha ragione, considera le prestazioni aumentate del 50% e ne ricava il tempo.
    Se tu volessi arrivare al dimezzamento del tempo, dovresti avere un aumento di prestazioni del 100%.
    non+autenticato
  • > Tu dimezzi il tempo, mentre icspi, che ha
    > ragione, considera le prestazioni aumentate del
    > 50% e ne ricava il
    > tempo.
    > Se tu volessi arrivare al dimezzamento del tempo,
    > dovresti avere un aumento di prestazioni del
    > 100%.

    Già, ragionando in una scala logaritmica (che è quello che mi interessa) un mero raddoppio delle prestazioni non vale la pena, di solito, per cambiare PC.
    Tieni conto che comprende il montaggio/smontaggio dei pezzi, reinstallazione O.S., ricerca di driver funzionanti, collaudo dei nuovi drivers, possibilità di bachi etc etc etc.
    Quello che mi interessa è passare da 60 a 6 secondi non da 60 a 30...il gap è troppo poco per tutto lo sbattimento che ci sta dietro.
    E parlo per me perchè ho una macchina che considero molto stabile e affidabile, che significa che ci posso lavorare per un mese senza mai spegnerla ne resettarla o vedere schermate ed errori. E credo che questa sia la cosa piu' importante, al di la dei secondi.

    ciao
    4724
  • - Scritto da: Ics-pi

    > Quello che mi interessa è passare da 60 a 6
    > secondi non da 60 a 30...il gap è troppo poco per
    > tutto lo sbattimento che ci sta
    > dietro.

    Certo, ma è perché tu con il PC ci giochi. Con la lingua fuori
    Se lo utilizzassi per cose serie, passare da 12 ore a 6 ore di calcolo non ti farebbe affatto schifo.
    Tra l'altro il 939 permette di utilizzare un dual-core, che in certi ambiti è una manna dal cielo.
    non+autenticato
  • > Certo, ma è perché tu con il PC ci giochi. Con la lingua fuori
    > Se lo utilizzassi per cose serie, passare da 12
    > ore a 6 ore di calcolo non ti farebbe affatto
    > schifo.
    > Tra l'altro il 939 permette di utilizzare un
    > dual-core, che in certi ambiti è una manna dal
    > cielo.

    No ci faccio anche grafica (fotografia) e lavoro su files da circa 25 Mpixel, quindi quando faccio un filtro "sale-pepe" o di sharpening il tempo richiesto non è poco ma come dicevo non mi cambia la vita aspettare qualche secondo in piu'.
    Ovvio che se si parla tra 10 e 5 minuti allora la differenza c'è, ma non vendo la mia amata stabilità per un pochino di performance.
    E poi il dual core su 939 è obsoleto dopo questa notiziona, tra un annetto sarà come il mio barton adessoOcchiolino
    Ah ma non dico che non sia buono, anzi magari è proprio il momento di comprarlo ora visto che è sceso di prezzo e ormai la piattaforma dovrebbe essere molto stabile, sta di fatto che il 939 è durato meno di quello che avessi immaginato....pensavo sarebbe vissuta almeno fino al 2008-2009 A bocca storta
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 giugno 2006 08.49
    -----------------------------------------------------------
    4724
  • stesso problema mio.
    non ci si capisce più una mazza.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > stesso problema mio.
    > non ci si capisce più una mazza.

    C'è una cosa molto positiva.
    Ormai le performance sono cosi' elevate che anche prendendo un sistema entry level si riesce a lavorare decentemente con tempi non abnormi.
    Mi ricordo che nel 1995 usavo uno scanner SCANMAN256 della Logitech su un P120 e le elaborazioni erano davvero su scala biblica, ci poteva volere un ora a vedere un filtro lavorando su immagini a 400 DPI...e la cosa bella è che il P120 nel 1995 era il top sul mercato. Adesso con un cesso da supermercato puoi fare di tutto e di piu' solo portando la RAM da 256 a 1024, anche la CPU piu' scarsa è cmq sufficiente per poterci lavorare.
    Questo porta ad avere una mancanza di richiesta di CPU strapotenti rispetto al passato, in quanto chi si accontenta gode anche con un processore economico, mentre prima mancava proprio la tecnologia per lavorare "in fretta".
    Adesso ci si puo' permettere di spendere poco senza comprare il top di gamma, che in fin dei conti è solo una agevolazione per chi fa del lavoro molto molto pesante (penso che ne so ad elaborazione audio multitraccia).
    4724