TRE sarÓ convergente per Natale?

L'amministratore delegato dell'operatore ha anticipato l'intenzione di presentare un'offerta convergente entro la fine dell'anno

Milano - La convergenza fisso-mobile sembra essere l'obiettivo di tutti gli operatori di telefonia. Non si sottrae a questo must nemmeno TRE, le cui novità in materia saranno annunciate probabilmente entro fine 2006.

La notizia è stata anticipata dall'amministratore delegato Vincenzo Novari, in occasione della conferenza Mobile Vas organizzata dalla School of management del Politecnico di Milano. Queste le parole del manager sull'argomento: "Stiamo sviluppando la nostra soluzione alternativa, nel fisso-mobile (...) sfrutteremo la nostra licenza di operatore fisso e annunceremo la nostra novità entro Natale".

Novari ha poi aggiunto che "non necessariamente" si arriverà ad un accordo con un altro operatore. Non è dato sapere come l'azienda intenda quindi realizzare la propria soluzione: un'ipotesi potrebbe essere quella di proporre al pubblico un'offerta mobile di tipo "domestica", il cui precursore è ad oggi Vodafone Casa. Ma il progetto di sfruttare la licenza di operatore di telefonia fissa potrebbe anche essere letto come l'intenzione di presentarsi come operatore alternativo offrendo un servizio realmente convergente come Unico di Telecom Italia, la cui offerta è per ora sospesa.
A questo punto, una volta concretizzato il progetto, le motivazioni di tale sospensione dovrebbero decadere, perché TRE andrebbe ad aggiungersi agli altri operatori italiani di telefonia mobile in grado di offrire servizi convergenti. Una possibilità già a portata di mano, come detto sopra, per operatori già presenti sul fisso e sul mobile come TIM (ormai inglobata in Telecom Italia) e Wind-Infostrada e su cui anche Vodafone si è mossa, pur percorrendo una strada che, almeno per il momento, è unicamente tariffaria.

Dario Bonacina
TAG: tre
3 Commenti alla Notizia TRE sarÓ convergente per Natale?
Ordina