15 anni di GSM

Compie quindici anni il sistema di comunicazione mobile che ha invaso il mondo, che conta oggi oltre due miliardi di utenti

Roma - In quindici anni ha avuto oltre due miliardi di figli. È il sistema GSM, che ha compiuto tre lustri il primo luglio, data ufficiale della prima telefonata commerciale su una rete GSM realizzata da Ericsson con l'operatore tedesco Mannesmann.

Il Groupe Speciale Mobile (all'origine dell'acronimo GSM), il team da cui aveva avuto origine lo sviluppo, era però nato in Francia nove anni addietro, nel 1982, con l'obiettivo di realizzare una tecnologia di comunicazione digitale standard. Al progetto, inizialmente sponsorizzato dal CEPT, prese parte anche la Commissione europea e, negli anni a seguire, furono stabiliti i parametri di base sui quali operare.

Successivamente, la sigla GSM è divenuto l'acronimo di Global System for Mobile Communications e, dopo i primi esperimenti del 1988, si è arrivati alla prima chiamata dalla rete finlandese Radiolinja (marzo 1991). La commercializzazione ha avuto inizio pochi mesi dopo e raggiunto vari Paesi, come l'Italia, che ne fa la conoscenza nel 1995.
Più veloce, compatibile (all'estero) e versatile del sistema che l'ha preceduto nel nostro Paese, l'ormai pensionato TACS, il GSM si è imposto sul mercato. Stando alle stime diffuse dalla Gsm Association, a metà giugno è stata raggiunta la considerevole cifra dei due miliardi di utenti GSM nel mondo.

Dario Bonacina