WiBro parte dalla Corea del Sud

Avviata la commercializzazione della versione parallela del WiMax mobile, sviluppata dall'industria TLC locale

Seoul - È partita in Corea del Sud, dopo una fase di sperimentazione, la commercializzazione della connettività wireless basata su tecnologia WiBro.

Il provider coreano KT e l'operatore mobile SK Telecom hanno infatti dato il via all'offerta con una copertura che per il momento è disponibile in alcune aree della capitale e nell'hinterland. Si prevede di dare copertura all'intero Paese entro il 2008.

KT informa che gli utenti WiBro possono avere accesso wireless ad internet anche mentre si trovano in viaggio ad una velocità di 120 km/ora. L'accesso da PC è consentito da una scheda PCMCIA prodotta da Samsung Electronics.
Benché sia stato sviluppato autonomamente e parallelamente al WiMax mobile (basato sul protocollo 802.16e e riconosciuto standard internazionale), WiBro ha suscitato interesse anche al di fuori della Corea: anche Telecom Italia, infatti, ha in corso una sperimentazione su questa tecnologia.

D.B.