Office 2007 slitta ancora in avanti

Microsoft ha ritoccato la data di rilascio del celebre pacchetto da ufficio, la cui versione business è ora scivolata alla fine dell'anno. Quella consumer dovrebbe seguire a breve distanza, ma sul mese non v'è certezza

Redmond (USA) - In quanto a dinamicità, la roadmap di Office 2007 non ha nulla da invidiare a quella di Windows Vista. L'ultima variazione, l'ennesima, è stata annunciata negli scorsi giorni, e sposta il debutto delle versioni business alla fine del 2006: il nuovo riferimento temporale è abbastanza vago, ma è quasi certo che il nuovo mese di rilascio sarà dicembre.

Non è ancora definito peraltro il debutto di Office 2007 sul mercato mainstream, indicato da Microsoft nell'"inizio del 2007". Preferendo non avanzare ulteriori pronostici, BigM ha affermato in una nota che "le valutazioni finali e i test interni sulle performance definiranno esattamente le date di rilascio".

Se dunque la disponibilità generale di Office 2007 era precedentemente prevista per gennaio del prossimo anno, è ora probabile che il software raggiungerà il mercato mainstream non prima di febbraio. Windows Vista potrebbe anticiparlo di poche settimane, oppure uscire più o meno in contemporanea: poco tempo fa il CEO di Microsoft, Steve Ballmer, ha infatti avanzato l'ipotesi che Vista incorra in un altro, seppur lieve, ritardo.
Alla radice di questo nuovo ritardo non sembrano esserci particolari problemi di affidabilità ma la necessità di ottimizzare ulteriormente le performance del prodotto: come riportato da diversi tester, infatti, la nuova interfaccia grafica non è esattamente una piuma, specie sui PC meno recenti.

Proprio la scorsa settimana Microsoft ha rilasciato una versione dimostrativa di Office 2007 Beta 2 basata sulla tecnologia ActiveX, dunque in grado di girare direttamente all'interno di Internet Explorer. La Beta 2 integrale è stata invece rilasciata lo scorso maggio, e secondo le stime di Microsoft è stata scaricata oltre due milioni e mezzo di volte.
5 Commenti alla Notizia Office 2007 slitta ancora in avanti
Ordina
  • E' finita la pacchia per i clienti business, che si trovavano la pappa fatta, beta testing e partecipazione alle spese di sviluppo da parte del gentile parco buoi consumer.
    Il "consumer" sapeva già di usare al massimo 1/3 delle potenzialità di Office, ma prima non aveva scelta, o piratava, o si pagava anche i 2/3 di Office che non gli servivano.
    Ora c'è OpenOffice, per il consumer è più che sufficiente e lui lo sa, quindi, cari clienti business, è finita la pacchia, il vostro Office lo pagherete caro, lo pagherete tutto.
    E il beta testing a pagamento fatevelo voi!

    Troll chiacchieroneTroll chiacchieroneTroll chiacchieroneA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Penso alla fine che cambieranno nome:
    Office System Vista, Office Vista System, Office 2008 in Vista. Office AstalaVista
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Penso alla fine che cambieranno nome:
    > Office System Vista, Office Vista System, Office
    > 2008 in Vista. Office
    > AstalaVista
    E non dimentichiamo il fantasmagorico Office CosìParlòBellaVista, disponibile anche nell'esclusiva Capisciammé Edition A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • a furia di rinvii si arriverà a primavera per le versioni business e a estate per le altre

    cassare le nuove features è un lavoro improbo
    e prende molto tempo togliere il codice di tutte le novità sbandierate per anni da quell'accrocchio super integrato

    c'è poi da inserire drm e deretanium, se mai faranno questa sciocchezza: già in usa stanno partendo a a raffica cause per il ravanamento dei dati fatto da wga, figuriamoci che razza di class action si troveranno di fronte mettendo meccanismi che spostano il controllo macchina nelle loro mani togliendolo completamente all'utente ! D'altra parte questa blindatura della proprietà privata degli utenti sarebbe l'unico modo per avere una certa sicurezza e non mettere in circolazione l'ennesimo colabrodo penoso che costringe a spendere cifre pazzesche per cercare di tenerlo protetto alla meno peggio.

    le aziende, poi, staranno a guardare e, se e solo se andrà benino, inizieranno ad adottare questa roba nel tardo 2008: non per nulla la metà è ancor a w2k e office 2k
    non+autenticato
  • Occhio...

    ...la storia di OS/2 non ti ha insegnato nulla?? In tanti hanno perso il posto dopo la loro scellerata campagna di marketing...

    Se non capisci a cosa mi riferisco sei un po' troppo giovincello...


    - Scritto da:
    > a furia di rinvii si arriverà a primavera per le
    > versioni business e a estate per le
    > altre
    >
    > cassare le nuove features è un lavoro improbo
    > e prende molto tempo togliere il codice di tutte
    > le novità sbandierate per anni da
    > quell'accrocchio super
    > integrato
    >
    > c'è poi da inserire drm e deretanium, se mai
    > faranno questa sciocchezza: già in usa stanno
    > partendo a a raffica cause per il ravanamento dei
    > dati fatto da wga, figuriamoci che razza di class
    > action si troveranno di fronte mettendo
    > meccanismi che spostano il controllo macchina
    > nelle loro mani togliendolo completamente
    > all'utente ! D'altra parte questa blindatura
    > della proprietà privata degli utenti sarebbe
    > l'unico modo per avere una certa sicurezza e non
    > mettere in circolazione l'ennesimo colabrodo
    > penoso che costringe a spendere cifre pazzesche
    > per cercare di tenerlo protetto alla meno peggio.
    >
    >
    > le aziende, poi, staranno a guardare e, se e solo
    > se andrà benino, inizieranno ad adottare questa
    > roba nel tardo 2008: non per nulla la metà è
    > ancor a w2k e office
    > 2k
    non+autenticato