Al cell indiano bastano cinque tasti

Due per aprire e chiudere le chiamate e tre per altrettanti numeri pre-memorizzati: ecco la tastiera minima del concept made in India

Roma - Essenziale quanto un telecomando per cancelli automatici, il Mini Mobile è l'ultima realizzazione dell'indiano National Institute of Design, talmente "minimo" da avere solo cinque tasti e nessun display.

Cosa consente di fare il Mini Mobile? Oltre a ricevere telefonate, questo apparecchio dall'aspetto promordiale mette in grado l'utente di effettuare chiamate verso tre numeri telefonici, ognuno memorizzato su uno dei tre pulsanti allineati in verticale e situati nella parte inferiore della tastiera.

Il nuovo cell indianoPiù che elementare, Mini Mobile può essere utilizzato da bambini o anziani, ossia da un'utenza accomunata dall'essere non particolarmente esigente, interessata a chiamare pochi numeri e che non deve (o non vuole) usare il telefonino per applicazioni estranee alla comunicazione e alla mera reperibilità.
Privo di qualsiasi "orpello", al Mini Mobile manca anche qualcosa di non evidente: l'alloggiamento per una SIM card. È infatti previsto che questo telefonino sia collegato in network ad un "vero" telefono cellulare, di cui il piccolo telefono diventa quindi un satellite. Non è dato sapere quale connettività possa legare i due apparecchi, ma senza questo cordone ombelicale, il telefonino non può funzionare. Un accorgimento pensato anche a causa della frequenza con cui si verificano furti di telefonini in India.

Dario Bonacina