In Sardegna il WiFi aiuta Serrenti

Nella provincia del Medio Campidano, uffici pubblici, aziende e cittadini nella località di Serrenti potranno giovarsi di connettività wireless a banda larga

Serrenti (MD) - Broadband wireless a costi accessibili per pubblica amministrazione, aziende e privati: l'Amministrazione Comunale di Serrenti (30 Km a Nord di Cagliari), si è rivolta a WiFi Company per sviluppare una rete territoriale con tecnologia wireless.

Videosorveglianza e teleassistenza per le aziende e gli uffici comunali, internet veloce e VOIP, sono i principali servizi disponibili per i 5mila cittadini e le oltre 300 aziende di Serrenti: "Da diversi anni i cittadini e le aziende chiedevano un intervento dell'amministrazione pubblica per poter disporre della banda larga Internet - spiega il Sindaco di Serrenti, Luca Becciu - Abbiamo così pensato a una rete wireless e, dopo una prima fase di sperimentazione, ora tutto il territorio comunale dispone della copertura. I cittadini sono entusiasti e siamo certi che oltre a internet verranno utilizzati numerosi altri servizi, a partire dal VOIP e dalla videosorveglianza".

L'iniziativa potrebbe essere presa ad esempio da altre amministrazioni locali di località ignorate dalla diffusione della banda larga: "Serrenti è un concreto esempio delle potenzialità delle tecnologie wi-fi, accessibili economicamente, rispettose dell'ambiente e non invasive ? afferma Sergio Levrino, Direttore Generale di WiFi-Company - ci auguriamo che anche altri Comuni seguano questa esperienza, specie ora dopo la liberalizzazione dovuta al Decreto Landolfi".

La rete WAN (Wireless Area Network) di Serrenti si basa su una serie di piccole antenne rice-trasmittenti (Access Point) alte meno di 30 cm che, posizionate nei punti strategici del paese, creano una copertura di circa 40 km quadrati, in grado di ricevere ed inviare dati alle antennine riceventi che ogni utente dovrà disporre sopra il tetto di casa, posizionate in modo da poter vedere l'antenna che trasmette il segnale. La connettività primaria, poi ridistribuita via wireless, è assicurata da una connessione HDSL da 8Mbps espandibile.
La rete attualmente collega gli uffici comunali, i principali servizi pubblici (scuole, banca, posta) e più di 300 privati che hanno già stipulato un accordo per usufruire del servizio. Le tariffe agevolate previste per il collegamento in banda larga sono due:
- utente domestico (99? di attivazione e un canone mensile di circa 20 ?);
- utente business (199? di attivazione e un canone mensile di circa 34?).

La velocità di connettività prevista varia tra i 640 kbps e i 1280 kbps, tutti i tagli di banda prevedono un quantitativo definito di banda minima garantita.
Gli apparati utilizzati e la rete messa a punto da WiFi-Company sono già utilizzabili anche per altri servizi: telelavoro, telecontrollo, monitoraggio ambientale, fonia IP (voip), video fonia IP etc. Gli apparati radio sono wimax compliant ovvero upgradabili via firmware agli standard futuri.

D.B.
2 Commenti alla Notizia In Sardegna il WiFi aiuta Serrenti
Ordina
  • San Sperate comune non molto distante da Serrenti, sono circa 15km, dove il progetto è cominciato da oltre due anni fa e vede finanziato oltre € 150.000 e diversi articoli usciti nella stampa locale ( l'Unione Sarda), ora è in stallo! La struttura hardware è pronta, ma i citadini ancora non la possono usare!
    Sapete perchè? Nelle zone manca la banda larga, ciò vuol dire no internet o meglio no downloads, downloads simili a quelli che un utente può fare anche con una vecchia adsl640 con questo sistema sono impossibili. Quanta banda occorre per fare navigare ( e downloadare) decentemente un utente, dieci utenti e oltre cento utenti? Forse i progettisti del sistema lo hanno scordato oppure progettavano altro ( tradotto: il modo di prendere soldi in cambio di illusioni!)
    Sono molto deluso, ERA un progetto interessante sopratutto per chi come noi non ha ancora la possibilità della fornitura della bandalarga.
    JCC
    non+autenticato
  • forse il comune di san sperate...ha sbagliato la scelta della ditta appaltatrice...cmq ora mi sa che stanno distribuendo i kit wireless per la sperimentazione...forse si è smossa qualcosami sa con i soliti favoritismi...anche perche di graduatoria non se ne è parlato..magari è appesa in uno sgabuzzino del comune....maH??Fantasma....basta che parta la sperimentazione...abbiamo bisogno di bada larga...prima che gli access point situati sui lampioni dell'illuminazione pubblica diventino absoleti magari..
    non+autenticato