WiMax italiano entro il 2006?

Il dicastero delle Comunicazioni sollecita la Difesa per una soluzione al problema delle frequenze. La svolta potrebbe arrivare entro l'anno

Roma - "Sul WiMax ci muoveremo entro la fine dell'anno. Abbiamo sollecitato una soluzione al problema delle frequenze al ministero della Difesa, e quindi speriamo di arrivare presto a delle decisioni". Così il Ministro delle Comunicazioni, interpellato al termine dell'audizione in commissione Cultura della Camera, in merito alle evoluzioni italiane della tecnologia che potenzia la connettività internet wireless.

Nessuna indicazione trapela, però, in relazione ai tempi delle concessioni delle licenze agli operatori. "Ne parleremo - ha detto il ministro - quando saremo pronti".

Intanto però entra in una fase più concreta la sperimentazione: "Dalla fase in vitro siamo passati ad una sperimentazione in vivo, che analizzerà l'efficacia degli apparati, con l'utilizzo anche di una certa quantità di utenza amica".
Nelle dichiarazioni del ministro, il WiMax assumerà un ruolo determinante nello sviluppo di un mercato maggiormente concorrenziale, in cui sarà favorito l'ingresso di nuovi competitor e la crescita dell'offerta di connettività, integrata dalle nuove possibilità wireless affiancate dalla banda larga via ADSL, che non può vantare una diffusione capillare.

D.B.
25 Commenti alla Notizia WiMax italiano entro il 2006?
Ordina
  • Il ministero della difesa ha enorme bisogno di frequenze e quelle che ha non intende cederle a chicchessia. Basta leggere questo documento:

    <<"Agenda item 1.13 (attribuzioni in banda HF tra 4 MHz e 10 MHz). Tale punto chiede di rivedere le attribuzioni di tutti i servizi radio nella gamma ad onda corta (HF) tra 4-10 MHz, escluso la banda 7000-7200 kHz, e le
    bande marittime ed aeronautiche i cui piani di allocazione sono nelle Appendici 25, 26 e 27 e le cui canalizzazioni sono nell’Appendice 17 del Regolamento delle Radiocomunicazioni.Poiché l’elemento di maggiore interesse è quello di trovare ulteriore spettro per il servizio di radiodiffusione tra 4-10 MHz, risulta che i servizi che saranno interessati da tale ricerca
    possono essere soltanto i servizi, fisso e mobile.Anche per questo punto, poiché il maggiore utilizzatore di tale banda è il Ministero della difesa, il T.C. Frugarello ha espresso la propria preoccupazione sulla possibilità di perdita di spettro radioelettrico da parte dei servizi fisso e mobile a favore del servizio di radiodiffusione o di radioamatore."


    http://www.comunicazioni.gov.it/it/DocSupp/902/GN_...


    non+autenticato
  • il comunicato citato riguarda le HF (frequenze portanti di alcuni MHz), per applicazioni che la tecnologia delle HF permette. Quindi, questo comunicato non aggiunge niente sulla questione 3,5GHz da liberare per Wimax
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > il comunicato citato riguarda le HF (frequenze
    > portanti di alcuni MHz), per applicazioni che la
    > tecnologia delle HF permette. Quindi, questo
    > comunicato non aggiunge niente sulla questione
    > 3,5GHz da liberare per
    > Wimax

    Il discorso è applicabile a qualsiasi gamma di frequenze. In quel caso si discuteva di HF, ma ti posso assicurare che anche in UHF/SHF il discorso è analogo... Basta leggere il seguente documento:
    http://www.cisar.it/Prendi_News.phtml/view/212
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > il comunicato citato riguarda le HF (frequenze
    > > portanti di alcuni MHz), per applicazioni che la
    > > tecnologia delle HF permette. Quindi, questo
    > > comunicato non aggiunge niente sulla questione
    > > 3,5GHz da liberare per
    > > Wimax
    >
    > Il discorso è applicabile a qualsiasi gamma di
    > frequenze. In quel caso si discuteva di HF, ma ti
    > posso assicurare che anche in UHF/SHF il discorso
    > è analogo... Basta leggere il seguente
    > documento:
    > http://www.cisar.it/Prendi_News.phtml/view/212

    ma chissenefrega delle UHF?
    wimax, cellulari e parabole sono nell'ordine dei ghz!
    GIGA non MEGA...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > >
    >
    > > Il discorso è applicabile a qualsiasi gamma di
    > > frequenze. In quel caso si discuteva di HF, ma
    > ti
    > > posso assicurare che anche in UHF/SHF il
    > discorso
    > > è analogo... Basta leggere il seguente
    > > documento:
    > > http://www.cisar.it/Prendi_News.phtml/view/212
    >
    > ma chissenefrega delle UHF?
    > wimax, cellulari e parabole sono nell'ordine dei
    > ghz!
    > GIGA non MEGA...

    UHF (Ultra High Frequency) da 300MHz a 3GHz
    SHF (Super High Frequency) da 3GHz a 30GHz
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > ma chissenefrega delle UHF?
    > wimax, cellulari e parabole sono nell'ordine dei
    > ghz!
    > GIGA non MEGA...

    Sul documento linkato si parla anche di 200 MHz in gamma 24 GHz... (da 24,05 GHz a 24,25 GHz)
    non+autenticato
  • E secondo voi il Wimax arriverà? Illusi!!! Secondo voi Vodafone, TIM e Tre dopo aver investito nella rete UMTS e nel 3.5G vedranno di buon occhio l'arrivo di altri concorrenti?

    ILLUSI!!! Se mai le frequenze verranno messe in vendita verranno accaparrate dai 4 gestori di telefonia mobile e dai due di telefonia fissa (telecom e infostrada).

    Il monopolio della Telecom continuerà all'infinito e non credo proprio che il governo di sinistra vada contro gli interessi dell'ex compagnia nazionale dei telefoni. Magari contro i tassisti si, ma contro la ex SIP figurati!!!

    A scanso di equivoci son di sinistra...senza molta convizione e solo perchè quell'altri mi fanno vomitare!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > E secondo voi il Wimax arriverà? Illusi!!!
    > Secondo voi Vodafone, TIM e Tre dopo aver
    > investito nella rete UMTS e nel 3.5G vedranno di
    > buon occhio l'arrivo di altri
    > concorrenti?
    >
    > ILLUSI!!! Se mai le frequenze verranno messe in
    > vendita verranno accaparrate dai 4 gestori di
    > telefonia mobile e dai due di telefonia fissa
    > (telecom e
    > infostrada).
    >
    > Il monopolio della Telecom continuerà
    > all'infinito e non credo proprio che il governo
    > di sinistra vada contro gli interessi dell'ex
    > compagnia nazionale dei telefoni. Magari contro i
    > tassisti si, ma contro la ex SIP
    > figurati!!!
    >
    > A scanso di equivoci son di sinistra...senza
    > molta convizione e solo perchè quell'altri mi
    > fanno
    > vomitare!

    dubito, tu non sei un "coglione"
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    >
    > dubito, tu non sei un "coglione"

    Le alternative son due: quelli che ti fan vomitare e quelli che ti fa cacare... in genere preferisco la seconda.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    >
    > >
    > > dubito, tu non sei un "coglione"
    >
    > Le alternative son due: quelli che ti fan
    > vomitare e quelli che ti fa cacare... in genere
    > preferisco la
    > seconda.

    meglio giudicare a posteriori IMHO
    non+autenticato
  • Visto che le applicazioni in banda 3,5GHz saranno fisse o nomadiche (come prevede il protocollo 802.16d e il piano nazionale di ripartizione delle frequenze) gli operatori di telefonia mobile/UMTS non avranno i loro mercati danneggiati dall'introduzione di una nuova rete di accesso fissa, se non marginalmente. Diverso con il Wimax full mobility, che infatti non è stato preso nemmeno in considerazione in questa fase dalla FUB e dal Ministero.

    Dichiarazioni di esponenti del centrosinistra che si occupano di TLC, ascoltati (molto) prima delle elezioni, hanno sempre dichiarato di voler tener fuori l'incumbent dalla gara di assegnazione delle frequenze.
    non+autenticato
  • Come da topic... Mi pare che questo governo stia facendo poco e quel poco che fa sono contentini, speriamo bene...
    non+autenticato
  • Se ha fatto qualcosa in un mese è già più di quanto ha fatto il precedente (per le reti wireless) che non ha fatto niente in un 4 anni (tranne che sfornare la tanto discussa legge Urbani). Ti pare?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Se ha fatto qualcosa in un mese è già più di
    > quanto ha fatto il precedente (per le reti
    > wireless) che non ha fatto niente in un 4 anni
    > (tranne che sfornare la tanto discussa legge
    > Urbani). Ti
    > pare?

    Eh già, il precedente governo non ha fatto manovre da 45miliardi di euro di tasse... indubbiamente erano degli incompetenti ladri, eh!
    non+autenticato
  • ma smettila, sei fazioso e sai di esserlo
    non+autenticato
  • a detto il vero...altro che fazioso.... anche la legge GASPARRI ha danneggiato molto le reti wirless.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > a detto il vero...altro che fazioso.... anche la
    > legge GASPARRI ha danneggiato molto le reti
    > wirless.

    Ha danneggiato cosa ?
    Le reti wireless non esistono per volere di Telecom = Tronchetti Provera = Massimo D'Alema = DS = Ulivo = Unione.

    Prenditela con i tuoi beniamini di sinistra.
    non+autenticato
  • Cito dall'articolo: "[cut] in relazione ai tempi delle concessioni delle licenze agli operatori [cut]"... e io che sognavo un wimax libero... sobh!
    non+autenticato
  • non vedo cosa ci sia di scandaloso. E poi, non abbiamo già il WiFi come rete di accesso libera, anche per servizi pubblici...? A cosa ti serve il Wimax su frequenze ad uso libero (che quindi significa "senza garanzia di protezione da interferenti")?
    non+autenticato
  • prova te con wifi a far dei link cittadini a lungo ragio, e poi mi dici a che serve wimax...
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > prova te con wifi a far dei link cittadini a
    > lungo ragio, e poi mi dici a che serve
    > wimax...

    Quoto al 100%
  • Ha ragione...putroppo...
    anche io sognavo pareTriste
    non+autenticato

  • - Scritto da: bugybugy
    > - Scritto da:
    > > prova te con wifi a far dei link cittadini a
    > > lungo ragio, e poi mi dici a che serve
    > > wimax...
    >
    > Quoto al 100%

    Invece di quotare sapresti dire in cosa il WiMax ti risolve i problemi nei link cittadini meglio di WiFi?...
    Coraggio sentiamo pure....
    non+autenticato
  • Rispondo io (autore del thread):
    - sfruta frequenze non ancora inflazionate (i 2,4GHz sono una banda ISM, quindi notevolmente trafficata);
    - sfrutta una frequenza che non è la frequenza di risonanza dell'acqua, quindi minor abbattimento del segnale in conseguenza a precipitazioni atmosfreiche (i forni a microonde non vanno a 2,4 per niente...);
    - se non basta, riporto da wikipedia: "IEEE 802.16 consente una estensione di area di servizio lineare fino a 50 Km (31 miglia) e consente agli utenti una connettività a una stazione base verso la quale manchi una linea diretta di vista"
    non+autenticato
  • > E poi, non
    > abbiamo già il WiFi come rete di accesso libera,
    > anche per servizi pubblici...?

    E hai il coraggio di chiamarla "libera"?
    O forse per "libera" intendevi la "libertà" di utilizzarla con servizi pubblici a pagamento? A stò punto, anche il GSM è "libero", perchè sono "libero" di utilizzarlo (pagando).
    Se intendevi "libera" per il privato cittadino, beh, il fatto di dover sottostare a potenze ridicole (20dBm ERP) e il dover presentare un'autorizzazione generale (a pagamento) al ministero delle comunicazioni per poter uscire dalla porta di casa, allora non mi trovi d'accordo con la tua definizione di "libera".
    non+autenticato