USA, controllo antiterrore sui blog

Il Dipartimento della Difesa vara un misterioso sistema di analisi semantica della blogosfera, per estrapolare informazioni d'intelligence da usare nella lotta al terrorismo. Un progetto da 450mila dollari

Arlington (USA) - Il dipartimento scientifico dell'aeronautica statunitense, secondo il sito istituzionale Defenselink, ha finanziato un progetto di ricerca da 450mila dollari per estrapolare informazioni di intelligence in modo automatico. L'iniziativa, promossa dal dott. Brian Ulicny, si chiama Automatically Ontologically-Based Link Analysis of International Web Logs: il nome fa pensare ad un motore di ricerca semantico che, automaticamente, "impacchetta" le informazioni più rilevanti ai fini della strategia antiterrorismo statunitense.

"Gli analisti devono sapere cosa c'è scritto sui blog", dice Ulicny. Il sistema si baserà su una tipologia di ranking sviluppata attorno alla credibilità delle fonti prese in esame. I dettagli tecnici non sono stati ancora rivelati, ma Ulicny fa notare che il motore di ricerca antiterrorismo "andrà alla caccia di notizie e racconti provenienti dalla blogosfera globale".

"I blog sono veramente interessanti dal punto di vista dell'intelligence militare", spiega Ulicny, "perché, ad esempio, forniscono differenti punti di vista su argomenti che i media tradizionali possono trattare in ritardo oppure in modo differente: c'è da pensare allo scandalo sulle caricature di Maometto, quando molti blogger si sono accorti delle proteste in tutto il mondo islamico con grande anticipo rispetto alla TV o alla carta stampata".
La comprensione delle dinamiche di citazioni e rimandi ipertestuali, tipica della struttura di un blog, sarà di grande aiuto per "capire esattamente cosa avviene attorno ad un avvenimento", aggiunge Ulicny. È ipotizzabile che l'analisi della "rete" che si crea attorno ad un blog, da ottenere attraverso l'osservazione dei commenti, possa fornire una visione d'insieme aggiuntiva agli esperti di intelligence.

Non è da dimenticare che Internet, in principio, è nata come progetto strettamente militare, anche se "molti militari sottovalutano la valanga di informazioni sensibili provenienti dalla Rete", ha dichiarato il dott. Mieczyslaw Kokar, impegnato nel progetto. Con il nuovo motore di ricerca, gli esperti potranno contare senza troppi intoppi su una sorta di "ambasciata virtuale", teoricamente radicata in ogni angolo della blogosfera per controllare al meglio il flusso d'informazione su Internet.
27 Commenti alla Notizia USA, controllo antiterrore sui blog
Ordina
  • Se questa non è paranoia, ditemi Voi, cos'è...Di questo passo, metteranno i microchips anche nella carta igienica! E magari dei decodificatori per capire quello che si dicono le formiche. Poveri noi. Sarebbe questa, l'evoluzione umana? O piuttosto, non si tratta di rincitrullimento accellerato??


                                    Ciao
                               Tri sta no
  • :)

    mi pare solo una ennesima versione di echelon puntata sui blog.

    del resto i blog sono li per essere letti...Sorride
    non+autenticato
  • heheheh tanto la tecnologia cambia subito... magari il prossimo anno i blog saranno obsoleti e ci saranno gli splop Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • "Gli analisti devono sapere cosa c'è scritto sui blog"

    ma siamo proprio sicuri???

    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > "Gli analisti devono sapere cosa c'è scritto sui
    > blog"
    >
    > ma siamo proprio sicuri???


    Certo che ne sono sicuri, la massa è convinta che l'11 settembre sia opera di un organizzazione terroristica che porta il nome di un database che sino al 1999 raccoglieva i nomi di tutti i personaggi "famosi" del mondo.
    La gente crede a tutto quello che vede in tv e nei tg. Crede anche che un pastore afgano sia in grado di connettersi ad internet da dentro una caverna in pieno deserto afgano e pubblicare siti che nessuno ma mai visto (a parte gli omini della CIA).

    Ma sopratutto è convinta che i cellulari funzionino da un aereo che vola ad alta quota. Perchè è uscito un film che lo dice. E poi sanno tutti che un aereo evapora (e con esso tutto quello che trasportava) dopo lo schianto al suolo.

    Ok dai ora tutti a guardare la finale dei mondiali di calcio, con il culo per aria. Tanto ce lo protegge Bush con i suoi compagni di merende.
    m00f
    445

  • - Scritto da: m00f
    > - Scritto da:
    > > "Gli analisti devono sapere cosa c'è scritto sui
    > > blog"
    > >
    > > ma siamo proprio sicuri???
    >
    >
    > Certo che ne sono sicuri, la massa è convinta che
    > l'11 settembre sia opera di un organizzazione
    > terroristica che porta il nome di un database che
    > sino al 1999 raccoglieva i nomi di tutti i
    > personaggi "famosi" del
    > mondo.
    > La gente crede a tutto quello che vede in tv e
    > nei tg. Crede anche che un pastore afgano sia in
    > grado di connettersi ad internet da dentro una
    > caverna in pieno deserto afgano e pubblicare siti
    > che nessuno ma mai visto (a parte gli omini della
    > CIA).
    >
    > Ma sopratutto è convinta che i cellulari
    > funzionino da un aereo che vola ad alta quota.
    > Perchè è uscito un film che lo dice. E poi sanno
    > tutti che un aereo evapora (e con esso tutto
    > quello che trasportava) dopo lo schianto al
    > suolo.
    >
    > Ok dai ora tutti a guardare la finale dei
    > mondiali di calcio, con il culo per aria. Tanto
    > ce lo protegge Bush con i suoi compagni di
    > merende.

    E forsa Italiaaa,che va bene cosi!!!!!!!!!!!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da: m00f
    > > - Scritto da:
    > > > "Gli analisti devono sapere cosa c'è scritto
    > sui
    > > > blog"
    > > >
    > > > ma siamo proprio sicuri???
    > >
    > >
    > > Certo che ne sono sicuri, la massa è convinta
    > che
    > > l'11 settembre sia opera di un organizzazione
    > > terroristica che porta il nome di un database
    > che
    > > sino al 1999 raccoglieva i nomi di tutti i
    > > personaggi "famosi" del
    > > mondo.
    > > La gente crede a tutto quello che vede in tv e
    > > nei tg. Crede anche che un pastore afgano sia in
    > > grado di connettersi ad internet da dentro una
    > > caverna in pieno deserto afgano e pubblicare
    > siti
    > > che nessuno ma mai visto (a parte gli omini
    > della
    > > CIA).
    > >
    > > Ma sopratutto è convinta che i cellulari
    > > funzionino da un aereo che vola ad alta quota.
    > > Perchè è uscito un film che lo dice. E poi sanno
    > > tutti che un aereo evapora (e con esso tutto
    > > quello che trasportava) dopo lo schianto al
    > > suolo.
    > >
    > > Ok dai ora tutti a guardare la finale dei
    > > mondiali di calcio, con il culo per aria. Tanto
    > > ce lo protegge Bush con i suoi compagni di
    > > merende.

    > E forsa Italiaaa,che va bene cosi!!!!!!!!!!!!!

    Veramente dovresti dire "forza d'alema" se sei d'accordo con il cumolo di idiozie anti-USA anti-Occidente e pro-terroristi che ha detto quello sopra.
    non+autenticato
  • E' convinzione delle migliori menti della CIA che Bin Laden si rifugi dentro un blog anonimo su MSN spaces. La soluzione sarebbe scovarlo e poi craccarlo inserendo un worm nel codice, in modo che all'apertura faccia esplodere il pc della vittima e cancelli tutte le sue VHS. Il worm sarà prodotto da Microsoft e AOL che devolveranno 1 euro per ogni Bin Laden catturato.

    Inoltre la CIA, dopo aver individuato il sito, procederà a bombardarlo, dato che sul manuale operativo "Antiterrorism for dummies" è scritto di "bombardare i siti nemici". A Seattle, sede dei server MSN spaces, sono in allerta, le assicurazioni che i missili intelligenti colpiranno i server e non i distributori di Coke non li rassicurano.

    Nella notte di ieri, sconosciuti tecnici informatici, hanno installato presso Villa Macherio di Arcore un server collegato alla rete Internet con un blog dal nome IAmBinLaden. La Digos e il Ris di Parma stanno indagando sull'accaduto. Le indagini sono rivolte verso l'area anarco-insurrezionalista, già coinvolto nell'indagine per furto di 3 galline a Como e sospettato per il caro-euro nella Provincia di Vigevano.
    non+autenticato
  • A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta

    LOL LOL LOL

    AHAHAHAHAH

    sarà anche colui che fomenterà la violenza nelle piazze in caso di vittoria dell'Italia Con la lingua fuori
    m00f
    445
  • complimenti potresti scrivere testi per i tg nostraniA bocca aperta
    non+autenticato
  • Internet non e' nata come tecnologia militare ,
    ma da progetti universitari...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Internet non e' nata come tecnologia militare ,
    > ma da progetti universitari...

    "Nata negli anni Sessanta come progetto del Dipartimento della Difesa statunitense per lo sviluppo di una rete telematica decentrata, alla fine della guerra fredda, è stata messa a disposizione di impieghi civili all'inizio degli anni Novanta, collegando dapprima i principali centri universitari e raggiungendo poi, in modo ampio, l'utenza casalinga."

    Da wikipedia:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Internet

    Arpanet nacque come progetto militare, con la collaborazione delle università, ma sotto il controllo del governo.

  • - Scritto da:
    > Internet non e' nata come tecnologia militare ,
    > ma da progetti universitari...

    Seee, certo. I progetti universitari non portano mai a nulla, lo sa bene chi ci ha lavorato.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Internet non e' nata come tecnologia militare ,
    > ma da progetti universitari...

    Le balle sono le tue. Internet è nata per interesse dei militari.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)