Warez DrinkorDie, prima (pesante) condanna

Per il ring internazionale di pirati e maestri del warez arriva la prima sentenza. 33 mesi di prigione e due anni di libertà vigilata per Erickson

New York (USA) - La prima condanna per uno dei membri del più imponente network internazionale di pirateria sul software è arrivata nelle scorse ore da un tribunale della Virginia, negli Stati Uniti. A Barry Erickson, di 35 anni, sono stati comminati 33 mesi di carcere e due anni di libertà vigilata.

Erickson aveva scelto di dichiararsi colpevole dei reati ascrittigli e seguire dunque la via del patteggiamento, una strada già seguita da John Sankus Jr., boss di "DrinkOrDie", nome con cui era noto il sito, la banda e il network dei pirati.

Sankus che Erickson non sono che alcuni degli imputati nei procedimenti scattati dopo quella che è stata considerata la più imponente azione mai compiuta fin qui contro il warez e la distribuzione online di software craccati, illegalmente copiati e riprodotti.
Le accuse contro Erickson sono quelle di aver passato a DrinkOrDire le tecnologie di Symantec, azienda per la quale lavorava, in modo da consentire una più facile rimozione delle protezioni antipirateria e la distribuzione dei programmi online.

Soddisfazione per la pesante condanna è giunta da Paul J. McNulty, procuratore del ministero della Giustizia, secondo cui la sentenza "dimostra quanto il Ministero sia concentrato nel far rispettare le leggi sul copyright nel mondo cyber. Si tratta di un nuovo passo nella giusta direzione, tesa a rendere internet sicura per privati e aziende".

Stando alle accuse, che Erickson non ha respinto, le operazioni dell'uomo hanno portato a danni stimati tra i 2,5 e i 5 milioni di dollari. Una "ampiezza" nella definizione del danno dovuta alla difficoltà di stimare correttamente quanto il software pirata gravi sul mercato del software legale.

Intanto secondo Jack Valenti, che guida la Motion Picture Association of America, dal momento del blitz contro DrinkOrDie le attività di pirateria sulla rete sarebbero calate del 45 per cento...
TAG: mondo
9 Commenti alla Notizia Warez DrinkorDie, prima (pesante) condanna
Ordina
  • si si avanti di questo passo li bruceranno vivi... per dare il buon esempio no? e incateneranno e appenderanno al muro chi li appoggia, cioe' ci appenderanno a tutti... io me ne frego e ringrazio Erickson e tanta gente come lui che mi ha fatto conoscere software che non avevo neanche immaginato potesse esistere e che non avrei mai poptuto permettermi di comprare e che mi ha introdotto in questo "mondo" senza essere un "figlio di papa'" pieno di quatrini - adesso grazie a "loro" posso permettermi di comprare quel software che altri non riescono a immaginare possa esistere...
    non+autenticato
  • Vi siete mai chiesti come mai la Sony ha venduto una marea di playstation 1 e fatica a vendere la 2?
    E' la solita storia, il soft costa troppo e il vecchio Bill lo sa, infatti è la persona + ricca del mondo nonostante... la pirateria. Occhiolino
    meditiamoci..sopra!
    non+autenticato
  • > infatti è la persona
    > + ricca del mondo nonostante... la
    > pirateria. Occhiolino

    no... "GRAZIE" alla pirateria..Occhiolino
    non+autenticato
  • Ne hanno fatte di release...
    Le Twilight ne erano piene...
    Comunque, da quando sono passato ai software Open Source ho smesso di collezionare Twilight; oggi non ne prenderei una manco se me la regalassero, se non altro perche' uso quasi solo Linux, e nelle Twilight (se ancora esistono) c'erano solo programmi per Windows.
    In fondo i tempi cambiano...

    -Condanna dei DoD;
    -diminuzione della pirateria...
    e se non fossero l'uno effetto dell'altro?
    E se invece fossero tutti e due effetto di un "ambiente" che cambia, dell'Open Source che avanza?
    non+autenticato
  • "Si tratta di un nuovo passo nella giusta direzione, tesa a rendere internet sicura per privati e aziende"

    Passino le aziende, per motivi commerciali, ma i privati? Ci sono altre cose per cui preoccuparsi della sicurezza del privato...

    Saluti
    non+autenticato
  • ormai si riduce tutto a chi le spara piu grosse...magari al vincitore spetta un premio...
    fermo restando che un'attivita di tale proporzioni avrebbe attirato l'attenzione comunque prima o poi...

    - Scritto da: MaurizioB
    > "Si tratta di un nuovo passo nella giusta
    > direzione, tesa a rendere internet sicura
    > per privati e aziende"
    >
    > Passino le aziende, per motivi commerciali,
    > ma i privati? Ci sono altre cose per cui
    > preoccuparsi della sicurezza del privato...
    >
    > Saluti
    non+autenticato
  • "Intanto secondo Jack Valenti, che guida la Motion Picture Association of America, dal momento del blitz contro DrinkOrDie le attività di pirateria sulla rete sarebbero calate del 45 per cento..."

    Toh, prendi il lecca lecca.
    Sembra la pubblicita' degli antirughe: "miglioramenti del XX%".

    Frasi campate per aria.

    Io gli dimezzerei lo stipendio, ecco una percentuale della quale potrebbe essere sicuro.



    non+autenticato
  • Pienamente d'accordo...

    le attività di pirateria sulla rete sono calate del 45%?
    Ma per favore!!!!

    Una cosa mi sono sempre chiesto.... perchè non bloccano le Twilight? Sono ormai al numero 70... 70 mesi!!!!!!!
    non+autenticato
  • Ma siete impazziti? (poi mi spiegate perche' "le twilight" e non "i twilight", ma sono solo sottigliezze)


    lunga vita alla pirateria informatica , se meta' della gente che fa la carita' per strada si mettessea copiare software e a rivenderlo, non mi romperebbero permanentemente i c....... in metropolitana!!!!

    twilight forever!!!!!!!!!!!!!!!
    non+autenticato