I nuovi wi-fonini di D-Link

Sono SIP-compliant i due nuovi apparecchi VoIP lanciati dal produttore californiano

Fountain Valley - Anche D-Link risponde all'appello dei produttori di device TLC orientati al VoIP e al cui orizzonte spunta la sempre più obbligatoria convergenza. E lo fa annunciando i suoi nuovi telefoni WiFi DPH-540/541.

I lettori più attenti di Punto Informatico ricorderanno che D-Linh produce già un apparecchio dedicato al VoIP, un adattatore USB utilizzabile con Skype. Rispetto al quale, i telefoni testé presentati sono forse meno convergenti, ma sul piano del VoIP hanno una marcia in più: si tratta infatti di apparecchi compatibili SIP, pertanto impiegabili con servizi VoIP basati sul protocollo standard e non su quello proprietario di Skype.

il wifoninoOvviamente, per effettuare chiamate telefoniche, occorre essere utenti di un operatore VoIP che offra un servizio anch'esso SIP-compatibile.
Per i due DPH, D-Link dichiara un'autonomia di 70 ore in standby e di 3 ore di conversazione, una prestazione che potrebbe renderli paragonabili ai cellulari di qualche anno fa. Moderna e aggraziata invece l'estetica, allineata ai canoni degli apparecchi di moderna generazione.

Il prezzo del telefono dovrebbe aggirarsi attorno ai 200 euro.

D.B.
TAG: wi-fi