Microsoft: vogliono aprire Windows agli hacker

Questa la tesi del vicepresidente dell'azienda Jim Allchin, che ha presentato la sua testimonianza al procedimento antitrust contro l'azienda. Si avvia alla chiusura il balletto delle deposizioni pro-Microsoft

Microsoft: vogliono aprire Windows agli hackerWashington (USA) - Fare quello che propongono gli stati che sostengono l'accusa contro Microsoft significherebbe rendere Windows più vulnerabile agli attacchi di hacker, cracker ed affini. Questa è la tesi con cui il vicepresidente Microsoft Jim Allchin ha voluto opporsi alle tesi degli stati nella deposizione scritta rilasciata ieri al tribunale che si occupa del procedimento antitrust contro il big di Redmond.

Allchin si riferisce alla proposta degli stati di fornire ai competitor di Microsoft tutte le informazioni necessarie a realizzare applicativi per Windows a condizioni paritarie rispetto a quelle dell'azienda di Bill Gates. "Fornire quelle informazioni - ha affermato Allchin - rende più facile compromettere i meccanismi di sicurezza di Windows e la posta per i nostri clienti è troppo alta, Microsoft non può assumersi un tale rischio".

"Ritengo - ha insistito il manager - che fornire certe informazioni come richiesto dagli stati renderebbe più semplice agli hacker entrare nelle reti informatiche, ad individui o organizzazioni criminali diffondere virus informatici distruttivi e a persone senza etica piratare il sistema operativo Windows e porzioni importante dei contenuti prodotti da terze parti".
Secondo Allchin è necessario che i rimedi eventualmente definiti dal tribunale sulla scorta della condanna per abuso di posizione dominante lascino comunque la possibilità a Microsoft di tenere per sé alcune porzioni di codice. Un elemento, questo, che fa esplicitamente parte dell'accordo-quadro con cui Microsoft ha definito nei mesi scorsi le accuse portate avanti da una parte degli stati che si erano schierati contro l'azienda e dal ministero della Giustizia.

Allchin ritiene che questo elemento "consente a Microsoft di salvaguardare le installazioni informatiche dei nostri clienti senza negare ai competitor le informazioni che possono voler utilizzare".

Quella di Allchin è una delle ultime deposizioni che Microsoft intende presentare al giudice Coleen Kollar-Kotelly nei giorni in cui le è stato concesso di farlo. E quella di Allchin è infatti una deposizione che sembra "chiudere il cerchio" delle argomentazioni che in queste settimane sono state proposte dall'azienda.

Vediamo cosa è stato detto dagli altri testimoni, tra cui lo stesso Bill Gates.
TAG: microsoft
158 Commenti alla Notizia Microsoft: vogliono aprire Windows agli hacker
Ordina
  • Windows E' gia' un colabrodo per hackers, crackers e affini A bocca aperta
    Il problema e' nel manico, ahime'...
    non+autenticato
  • Ho letto un po' di messaggi precedenti e mi sembra che la discussione sia incentrata (come al solito) se linux e' meglio di windows o viceversa. L'articolo riguarda invece un possibile rilascio di parte o tutti i sorgenti di windows. Cosa comporta questo? Davvero nessuno se lo immagina? Andate su www.sourceforge.net e cercate di capirlo. Centinaia di migliaia di programmi con sorgenti liberi e disponibili a tutti. Qui non si parla solo di linux, si parla invece di software che viene creato, sviluppato, aggiustato, modificato, si creano dei branch diversi, si interrompono gli sviluppi di alcuni software, poi vengono ripresi etc.
    TUTTO il software puo' essere in questo modo corretto, migliorato etc. Windows, se le cose rimarranno cosi' come sono, restera' sempre un prodotto commerciale e le sue funzionalita' sempre decise SOLO da Microsoft. Gli utenti/utonti che siano non hanno voce in capitolo.

    Saluti
    non+autenticato
  • A prescindere dal fatto che M$ abbia ragione o meno, volevo qui rispondere in maniera generale a quanto ho letto nel forum (sono ancora meta' ma prima di aver finito questo post lo avro' letto tutto).
    La prima cosa che voglio dire e': non e' detto che per il fatto che M$ pubblichi il codice di windows ci sia poi qualcuno che lo debugga, cioe' chi e' che avrebbe voglia di sbattersi? io no di sicuro.
    Poi voglio dire M$ non vuole dividere la compagnia non vuole dividere windows e non vuole pubblicare il codice di windows ormai glie le abbiamo proposte tutte ma ancora niente si sottrae(in maniera molto abile in vero) a tutte le proposte che la corte americana gli sta facendo per cercare di fargliela pagare ( non trovavo niente di meglio) insomma a parte il fatto che sia o meno colplevole di Trust ormai e' diventata una questione di opinione pubblica x me gli avvocati dei 15 ( o quanti cavolo sono) stati che gli danno contro si sono rotti le palle da quel bel pezzo.
    Ma allora perche' non fargli pagare una bella multa e vissero tutti felici e contenti ? a tutto vantaggio dello stato (o degli stati) il conto in banca dell'M$ e' di 45 miliardi di $ bene allora facciamo un bel multino da diciamo 40 miliardi (guarda caso) e 1° gli avvocati sono contenti 2° M$ continua ha fare quel cazzo che gli pare(tanto lo farebbe comunque) tanto il consumatore se lo pigliera' sempre in quel posto e' inutile, che che se ne dica alla fine ce lo pigliam in culo noi, e tanto A NOI se ms vince o perde ce ne viene in tasca qualcosa?
    cioe' veramente a voi vi cambia la vita?
    cosa avrete in + o in - ? x me niente...
    [SPAZIO DEDICATO AD ALTRE OPINIONI CHE NON HO VOGLIA DI SCRIVERE MAGARI DOPO]
    ovviamente queste sono Opinioni da 4 soldi
    spero solo che quel troll di lupen (che tra parentesi si scrive lapin) non flammi come al solito (che, a quanto pare, e' l'unica cosa che sa fare).
    non+autenticato
  • > spero solo che quel troll di lupen (che tra
    > parentesi si scrive lapin) non flammi come
    > al solito (che, a quanto pare, e' l'unica
    > cosa che sa fare).

    A bocca aperta... "lapin" vuol dire coniglio, e gli si addice particolarmente...

    Comunque non credo d'essere d'accordo sulla multa. Negli stati uniti ci gira, sopra .NET, applicazioni critiche per la gestione del voto elettronico ecc.

    Non voglio che questo accada anche in italia, a prescindere di tutti i miliardi che mi puo sbattere in faccia.
    non+autenticato
  • Tra tutti i milioni di bugs vecchi e nuovi che si ritrova..Sorride))
    non+autenticato
  • >Linux è solo una cattiva imitazione di UNIX.
    >Sì, quello UNIX che è stato inventato negli anni >70.
    >Un vecchiume ed una sozzura indicibile, tanto >che alcune uni hanno iniziato ad utilizzarlo >peroprio per la sua incomprensibilità e la sua >scarsa applicabilità in ambiti fuori della >ricerca scientifica.
    Hai ragione in una cosa... Windows è nato pensato per chi di computer non ne capiva assolutamente un acca. Di quanto sia efficiente e moderna una ultima distribuzione Linux tu non potrai mai capirlo, ma almeno prova a cercare di vedere la porcheria si sistema operativo che utilizzi.


    >No, qui di guasto c'è solo quella cacchetta che >hai dentro il cranio, Microsoft vende tecnologia.
    >Ma è tecnologia accessibile a tutti: non solo a >pochi sacerdoti/oligarchi/unti-dal->signore/depositari-della-scienza-sacra.
    >E questo non ti và giù. Vero ?
    >Io invece sono molto contento che la tecnologia >si traduca in PROGRESSO e se tu ti inc@azzi su >questo non mi può fare altro che piacere.
    Mi sa che abbiamo diversi canoni di giudizio per la tecnologia. Per me una cosa che dice di essere tecnologica e che non funziona .... è solamente una cioffeca.


    >Infatti Linux è solo un ottimo sistema operativo >per dei buoni hobbysti e nerds delle facoltà di >informatica.
    >Sono i Linuxari come te che lo vogliono rifilare >nel desktop ai clienti di bill ... manco fosse >una supposta!
    Linux è un ottimo sistema operativo per degli IT professionisti. Windows è un SO per giocare e per cazzeggiare.Basta.

    >> e, ancora oggi, non c'è
    >> paragone con un confronto con Windows.
    >Strano che un linusauro della tua specie si >accorga di ciò ...
    Il fatto che tu veda Linux come una cosa preistorica dimostra che non sai neanche lontanamente come è fatto.

    >> Ma
    >> forse tutti quei bravi ragazzi che giocano
    >> con Windows 95,98,me,xp
    >Ahia, ahia ahia.
    >Qui dimostri tutta la tua plateale ignoranza da >linusauro ...
    >XP è BEN DIVERSO da 95, 98 ed ME.
    Ho provato bene XP per provarlo (è una ca@ata ma penso che questo a te non interessi)è so come è fatto, so che ha il motore NT ma forse tu non sai che la versione Home edition è "tarpata" in quanto non contiene le ACL. Praticamente è un motore di Duna in una carrozzeria di 128 sport. Una merd@ in tutti i fronti. La filosofia di Microsoft è: se hai un mainframe te lo faccio funzionare come calcolatrice che ogni tanto sgarra con le addizioni... (non si può avere sempre tutto dalla vita!!) XP è un esempio di ciò. Infatti gli errore di sistema abbondano inoltre mentre con NT riesco a salvarmi la macchina con ctrl+alt+del quando si impalla, con XP quando la macchina si impalla e la CPU è a tavoletta, la macchina la puoi salvare solamente staccandogli la corrente. Questa è vera tecnologia: Windows Experience... a me suona tanto di WINDOWS EXPLOSION.


    >> che reinstallano il
    >> PC una volta al mese, che danno per scontato
    >> che il PC si blocchi e vada riavviato 3
    >> volte al giorno e che gioiscono a vedere la
    >> bicicletta che corre quando scrivono ad
    >> word, questo non lo sanno.
    >Probabilmente parli delle tue passate esperienze >con Windows.
    >Sì, quelle esperienze, che ti hanno fatto poi >optare per Unix quando hai capito che non ti >riusciva apprendere il modo di far fuzionare >Windows.
    >Succede a molti tra quelli che si ritengono dei >saccenti ...
    Caro il mio ragazzo io sono un sistemista Windows che è passato a Linux quando si è resoconto che era 10000 volte meglio. Tutte le tue considerazioni non contano, per me l'unica cosa che conta è che sono passato a Linux quando mi ero rotto di Windows.

    >> Magari pensano
    >> che NT e 2000 siano meglio ... è vero sono
    >> meglio di tutte le stronzate casalinghe di
    >> Microsoft ma non di Linux, e l'esperienza su
    >> internet insegna.
    >No.
    >Se sei un hobbysta di informatica o un nerd o un >sistemista, e giurassix ti interessa, usa pure >giurassinux.
    >Se fai altro e l'OS non è di tuo stretto >interesse professionale ... lascia perdere e vai >su un 2000 o un XP: hai la migliore >compatibilità ed una robustezza di sistema che a >giurassinux piacerebbe molto avere.
    Una cosa che non hai capito è che XP non esiste ancora in versione server. La compatibilità con chi?? Robustezza?? Ma non farmi ridere. Se Linux fosse robusto come windows sarebbe una grande porcheria.

    >Le debolezze di giurassinux non vengono fuori >perchè:
    >1) Il numero delle installazioni client è >insignificante
    Si perchè la robustezza di un'applicazione si vede da quanti client sono installati? Vuoi dirmi ad esempio che la potenza di IIS è dimostrata dal fatto di quanti explorer ci sono al mondo. Sei un genio.

    >2) I virus writer sono gli stessi hacker che >manutengono giurassinux e -presi dallo sconforto >che nessuno usa i troiai che hanno scritto- si >vendicano come possono
    Forse non hai capito che è ben più difficile scrivere virus per Linux mentre le porcherie di Microsoft sono un vero invito. Windows è una festa per tutti i virus.


    >> impegnamoci perchè windows venga abolito in
    >> tutti quegli ambienti Server per evitare i
    >> danni che esso comporta.
    >Mi sembra che siate già abbastanza all'opera >nella fabbricazione di virus per raggiungere >questo ...
    Ma queste cose le sogni di notte??


    Ti do un consiglio... comprati una calcolatrice scientifica... possibilmente senza windows ce.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 27 discussioni)