ExoMars, il robot che farà parlare Marte

L'Agenzia Spaziale Europea ha presentato il proprio automa che partirà nel 2011 e perlustrerà in piena autonomia il Pianeta Rosso. L'obiettivo? Cercare tracce di vita extraterrestre. I dettagli

Roma - Il robot europeo che esplorerà il pianeta rosso si chiama ExoMars e partirà nel 2011 per eseguire rilevamenti biochimici e geologici sulla superficie marziana. Concettualmente simile al Mars Rover della NASA, ExoMars verrà interamente sviluppato dagli scienziati di ESA, l'agenzia spaziale europea.

Il robot, compatto ed equipaggiato di ruote resistenti, sarà il protagonista di quella che viene considerata la prima missione puramente esobiologica, ovvero pensata per "andare a caccia" di vita extraterrestre. In realtà nella pagina dedicata alla missione appare chiaro come il lavoro di Exomars potrà rivelarsi determinante soprattutto in vista di una futura colonizzazione del pianeta.

ExoMars potrà essere comandato da Terra, ma gode di numerose funzioni d'intelligenza artificiale: secondo gli scienziati europei, il robot è capace di muoversi in maniera autonoma e condurre i propri esperimenti senza bisogno di interventi umani. "Si guiderà da solo e riuscirà ad identificare gli obiettivi della propria missione a seconda della situazione e degli ordini precedentemente ricevuti", ha detto Bob Chesson, responsabile del programma d'esplorazione spaziale di ESA.
Il roboexplorer europeoGrazie ad una serie di sensori ottici polifunzionali, ExoMars potrà "tastare" le condizioni ambientali ed atmosferiche circostanti ed adattare i propri movimenti in base al luogo in cui si trova. Durante l'esplorazione di Marte, ExoMars userà una telecamera a 360 gradi per ricostruire con estrema precisione un modello geografico tridimensionale del pianeta rosso.

La missione del 2011 sarà il primo tentativo di ESA nell'esplorazione della superficie di un altro pianeta. L'unico precedente nella storia dell'esplorazione spaziale europea è il lancio della sonda Huygens all'interno della tumultuosa atmosfera di Titano, grande ed affascinante satellite di Saturno. ESA ha naturalmente partecipato in varie forme a numerose altre missioni spaziali perlopiù organizzate dalla NASA americana.
14 Commenti alla Notizia ExoMars, il robot che farà parlare Marte
Ordina
  • E il Beagle Lander, di Mars Express dove lo mettiamo?
  • Magari non in un altro deserto pieno di sassi, ma in un posto dove ci sono strane formazioni (simili ad alberi, a laghi etc.)

    http://mmmgroup.altervista.org/i-trees.html

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Magari non in un altro deserto pieno di sassi, ma
    > in un posto dove ci sono strane formazioni
    > (simili ad alberi, a laghi
    > etc.)
    >
    > http://mmmgroup.altervista.org/i-trees.html
    >

    magari lo mandassero in un posto dove ci sono
    strane formazioni!
    invece sono straconvintissimo che lo manderanno proprio in un altro deserto pieno di sassi, cosi nessuno potrà capire un bel nulla..

    Ciao.
    non+autenticato
  • sarò ingenuo io, ma se volessero nasondere qualcosa, basterebbe non mandare proprio alcunchèCon la lingua fuori

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > sarò ingenuo io, ma se volessero nascondere
    > qualcosa, basterebbe non mandare proprio alcunchè
    >Con la lingua fuori
    >

    Beh, forse è solo un modo per raccattare soldi ed accontentare la gente. Le foto parlano chiaro: ci sono cose poco chiare sulla superficie di Marte, sarebbe interessante approfondire la ricerca in quelle zone.
    Ma forse a qualcuno non va bene...
    Sui rover ad esempio non è stato montato nessun strumento per la rilevazione di entità biologiche... eppure ormai è noto che nell'atmosfera di Marte c'è molto metano, segno inequivocabile della presenza di vita biologica sul pianeta (non è possibile che il metano sia stato portato da una cometa, perché sarebbe sparito in pochi anni....)

    E quindi (per ora) si continuerà a fare girare le micromachines nel deserto.....




    non+autenticato
  • > Ma forse a qualcuno non va bene...

    E forse qualcuno e' paranoico come al solito.

    > E quindi (per ora) si continuerà a fare girare le
    > micromachines nel
    > deserto.....

    E a fare ipotesi di ciclopici titanici complotti per giustificare i quali spesso si decolla nel ridicolo piu' articolato.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > Ma forse a qualcuno non va bene...
    >
    > E forse qualcuno e' paranoico come al solito.
    >

    Beh, chi comanda conta proprio su gente come te (che purtroppo rappresenta la maggioranza)
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    [CUT]

    >... eppure ormai è noto che
    > nell'atmosfera di Marte c'è molto metano, segno
    > inequivocabile della presenza di vita biologica
    > sul pianeta...

    Se ne deduce che qualsiasi pianeta che abbia molto metano deve per forza ospitare forme di vita... Mi sembra estremamente azzardata come deduzione.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Magari non in un altro deserto pieno di sassi, ma
    > in un posto dove ci sono strane formazioni
    > (simili ad alberi, a laghi
    > etc.)
    >
    > http://mmmgroup.altervista.org/i-trees.html
    >

    Bhuahahahahaha!
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    A bocca aperta

    lo sapevo,
    ero certo quando ho letto la notizia che qualcuno nel forum se ne sarebbe uscito con la storia degli alberi o della faccia...

    Rotola dal ridereRotola dal ridere

    mammamia, che risate...
    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    siete rimasti a Schiapparelli! Rotola dal ridereRotola dal ridere

    to va:
    http://www.bo.astro.it/universo/mostra/marte.html
    http://www.fis.unipr.it/~albino/documenti/miti_mar...

    ps:l'attendibilità delle fonti in quel documento è nulla.
    Metano? dove? come? chi lo dice? bho...
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > - Scritto da:
    > > Magari non in un altro deserto pieno di
    > > sassi, ma in un posto dove ci sono strane
    > > formazioni (simili ad alberi, a laghi etc.)

    > > http://mmmgroup.altervista.org/i-trees.html

    > Bhuahahahahaha!
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    > A bocca aperta

    > lo sapevo,
    > ero certo quando ho letto la notizia che
    > qualcuno nel forum se ne sarebbe uscito con
    > la storia degli alberi o della faccia...
    > Rotola dal ridereRotola dal ridere
    > mammamia, che risate...
    > Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere

    > siete rimasti a Schiapparelli! Rotola dal ridereRotola dal ridere
    > to va:
    > http://www.bo.astro.it/universo/mostra/marte.html
    > http://www.fis.unipr.it/~albino/documenti/miti_mar

    Ma tu sei rimasto a una fonte del 1999, da allora sono andate su alcune sonde e 2 rover, lo sai ?

    > ps:l'attendibilità delle fonti in quel
    > documento è nulla.

    Veramente c'e' anche un link a una : Mars Global Surveyor MOC Image m0804688 - Browse Page

    Tu, povero, forse hai ignorato che in alcune foto c'e' proprio il riferimento del MOC, la foto a meta' pagina infatti e' la MOC m0901354.

    > Metano? dove? come? chi lo dice? bho...

    Alla conferenza della Division of Planetary Sciences, tenutasi lo scorso dicembre 2004 a Louisville, nel Kentucky, Michael Mumma, direttore del Center for Astrobiology al NASA's Goddard Space Flight Center, annunciava che livelli relativamente alti di metano erano stati rilevati su Marte.

    Sei rimasto indietro, aggiornati.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    [...]
    >
    > Sei rimasto indietro, aggiornati.

    già fatto: padre Astrofisico.

    solfuro di ferro.
    non+autenticato


  • > siete rimasti a Schiapparelli! Rotola dal ridereRotola dal ridere


    Se sei così esperto dovresti almeno sapere che Schiaparelli si scrive con una P sola... A bocca aperta

    http://it.wikipedia.org/wiki/Giovanni_Virginio_Sch...

    non+autenticato
  • Andare a guardarvi anche questa...
    non+autenticato