Apple abbandona la causa contro i blogger

La Mela rinuncia a perseguire i blogger californiani a cui attribuisce una fuga di notizie su un prodotto ancora in sviluppo. Per la California i blog, come i giornali, non sono tenuti a rivelare le fonti

Cupertino (USA) - La Mela rinuncia a perseguire giudizialmente i due scrittori accusati di aver diffuso anticipazioni su un prodotto protetto dal segreto industriale - il controverso caso conosciuto come Apple contro i blogger.

Dopo aver subito una sonora sconfitta in tribunale, molti davano per scontato che i legali di Apple avrebbero fatto ricorso alla Corte Suprema degli Stati Uniti. La notizia che ciò non accadrà arriva da EFF, l'associazione di San Francisco che si batte per i diritti degli utenti di Internet.

Come noto, Apple pretendeva che i blogger di AppleInsider e PowerPage svelassero le fonti utilizzate dai reporter per ottenere le piccanti informazioni riservate poi pubblicate. Tuttavia, in base alle garanzie giuridiche offerte dallo stato della California, gli autori che scrivono su Internet e pubblicano articoli di carattere giornalistico sono equiparati a "giornalisti investigativi professionisti" e non possono essere costretti a svelare le proprie fonti.
"I responsabili delle fughe di notizie riservate", ha commentato il giurista di EFF Kurt Opsahl, "non possono essere rintracciati attraverso i giornalisti, ma solo attraverso un'indagine all'interno dell'azienda in questione". È per questo che, secondo molti osservatori, Apple è in procinto di assumere investigatori privati che dovranno seguire una lista di 29 impiegati, sospettati di essere delle "talpe".

Sembra così concludersi, almeno per il momento, un'annosa diatriba che va avanti sin dal 2004, quando Apple scoprì un'inattesa fuga di notizie su Asteroid: secondo gli ultimi rumors, dietro questo nome evocativo dovrebbe nascondersi un'interfaccia FireWire per GarageBand. Secondo News.com, il fatto che Apple abbia rinunciato al ricorso presso la Corte Suprema non esclude comunque un ricorso presso una Corte Superiore della California.
3 Commenti alla Notizia Apple abbandona la causa contro i blogger
Ordina
  • ...e basta! altrimenti li avrebbe fritti.
    solidarietà ai dipendenti apple, che verranno pure seguiti da investigatori... A me non sembra che queste condotte possano giovare all'immagine di apple, non attireranno simpatie... inoltre, apple, oltre all'immagine, cos'ha??? slippery terrain, apple...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ...e basta! altrimenti li avrebbe fritti.
    > solidarietà ai dipendenti apple, che verranno
    > pure seguiti da investigatori... A me non sembra
    > che queste condotte possano giovare all'immagine
    > di apple, non attireranno simpatie... inoltre,
    > apple, oltre all'immagine, cos'ha??? slippery
    > terrain,
    > apple...


    intanto aumentano le vendite...quindi l'immagine non ne ha risentito, come vuoi farci credere tu.

    mah
    non+autenticato

  • > A me non sembra
    > che queste condotte possano giovare all'immagine
    > di apple, non attireranno simpatie..

    E quanto gioverebbe ad Apple il fatto che tutti i loro progetti interni fossero resi pubblici prima del dovuto?
    non+autenticato