Microsoft e i computer parlanti

Con l'imminente rilascio di un nuovo tool per sviluppatori, Microsoft intende spingere lo sviluppo di software e servizi integranti tecnologie vocali

Redmond (USA) - Le tecnologie di riconoscimento vocale sono sul mercato da anni, eppure nel 2002 gli utenti interagiscono con i loro computer attraverso periferiche tradizionalissime come mouse e tastiera. Microsoft sembra ora voler spingere gli sviluppatori verso l'era del controllo vocale delle applicazioni con il rilascio, a breve, di una prima versione test di un software developer kit (SDK) per Visual Studio.NET.

Il nuovo SDK, denominato ".NET Speech", ha il compito di mettere a disposizione degli sviluppatori tutto il necessario per integrare funzionalità vocali nelle applicazioni Web HTML, XHTML e XML nuove o esistenti. In questo modo, secondo quanto affermato da Microsoft, diviene possibile accedere tramite comandi vocali alle informazioni e applicazioni Web tramite PC, apparecchi telefonici, Tablet PC, cellulari e PDA wireless.

Il big di Redmond in preda ad una visione trekkiana sostiene che i PC hanno ormai raggiunto una potenza di calcolo sufficiente per consentire l'arrivo, nei prossimi anni, di software, siti Web e servizi in grado di interagire vocalmente con l'utente e comprendere il linguaggio naturale.
Il nuovo strumento di sviluppo supporta SALT (speech application language tags), una specifica emergente che concorre a divenire lo standard del settore con altre tecnologie basate su EML e XML e supportate, fra gli altri, da colossi come IBM e Sun. Proprio Big Blue, verso la fine dello scorso anno, ha presentato alcune nuove soluzioni per il riconoscimento vocale basate sulla tecnologia aperta VoiceXML.

Microsoft, il cui obiettivo è quello di integrare la tecnologia di riconoscimento vocale nella sua piattaforma.NET, si è detta convinta del fatto che l'era del controllo vocale aprirà nuovi mercati per il PC e per i dispositivi mobile.
TAG: microsoft
34 Commenti alla Notizia Microsoft e i computer parlanti
Ordina
  • E bravi gli utonti Microsoft, guardate come vanno obbedienti dietro
    alla mammina...
    Svegliatevi, vi stanno raggirando!!!
    La Microsoft vi dice "applicazioni che arrivano tramite internet e
    interagiscono con l'utente tramite la voce" cosi' voi sentite
    "interagiscono con l'utente tramite la voce", pensate "Che bella cosa
    che ha inventato la mamma!!" e non vi accorgete che quello che in
    realta' vogliono rifilarvi sono "le applicazioni tramite internet".
    Ora la vostra mammina vi ripetera' talmente tante volte "interazione
    vocale" e "applicazioni via internet" in modo che nel vostro ottuso
    cervellino le due cose combacino, cosi' quando la mamma suonera' il
    fischietto dell'innovazione voi comincerete a sbavare per avere le
    vostre applicazioni vocali via internet.
    Non vi preoccupate cari, le avrete. In realta' pero' sara' solo un
    modo per darvi le applicazioni in affitto.
    Cosi' la vostra mamma vi potra' controllare per bene e, soprattutto,
    non avra' bisogno di fare niente per avere i vostri soldini.
    E voi sbaverete per il controllo vocale...
    Sveglia coglioncelli, la microsoft vi sta intortando per bene e voi ci
    cascate come tante pere mature...

    E ora voglio vedere chi ha il coraggio di rispondere (ma tanto in questi casi siete tutti a reinstallare...)

    Bah...
    non+autenticato
  • Nessuno risponde.

    - Scritto da: dracula
    > E bravi gli utonti Microsoft, guardate come
    > vanno obbedienti dietro
    > alla mammina...
    > Svegliatevi, vi stanno raggirando!!!
    > La Microsoft vi dice "applicazioni che
    > arrivano tramite internet e
    > interagiscono con l'utente tramite la voce"
    > cosi' voi sentite
    > "interagiscono con l'utente tramite la
    > voce", pensate "Che bella cosa
    > che ha inventato la mamma!!" e non vi
    > accorgete che quello che in
    > realta' vogliono rifilarvi sono "le
    > applicazioni tramite internet".
    > Ora la vostra mammina vi ripetera' talmente
    > tante volte "interazione
    > vocale" e "applicazioni via internet" in
    > modo che nel vostro ottuso
    > cervellino le due cose combacino, cosi'
    > quando la mamma suonera' il
    > fischietto dell'innovazione voi comincerete
    > a sbavare per avere le
    > vostre applicazioni vocali via internet.
    > Non vi preoccupate cari, le avrete. In
    > realta' pero' sara' solo un
    > modo per darvi le applicazioni in affitto.
    > Cosi' la vostra mamma vi potra' controllare
    > per bene e, soprattutto,
    > non avra' bisogno di fare niente per avere i
    > vostri soldini.
    > E voi sbaverete per il controllo vocale...
    > Sveglia coglioncelli, la microsoft vi sta
    > intortando per bene e voi ci
    > cascate come tante pere mature...
    >
    > E ora voglio vedere chi ha il coraggio di
    > rispondere (ma tanto in questi casi siete
    > tutti a reinstallare...)
    >
    > Bah...
    non+autenticato


  • - Scritto da: dracula
    > Nessuno risponde.

    Se posti in quel modo, è ovvio che nessuno ti risponde.

    Non dimenticare che oggi è domenica e c'è un afflusso ridotto di poster...

    Bye




    non+autenticato


  • - Scritto da: dracula
    > Nessuno risponde.

    Ti rispondo io.
    Per dirti che quello che affermi è vero e mi trova d'accordo con te.
    Ma ho qualcosa da dire in proposito.
    Cosa facciamo affinché tutta questa opera di "monoteismo" si "monoteismo informatico" abbia fine?
    Nulla o quasi sul piano pratico.
    Ho installato Linux per la gestione del mio lavoro di ufficio.
    Un alentezza esasperante.
    Applicazioni ben fatte ma quasi tutte incomplete.
    Certo un giorno saranno complete, bellissime e velocissime ma intanto la gente continua ad usare i prodotti M$.

    Parliamone
    fnc
    non+autenticato


  • - Scritto da: fnc
    >
    > Nulla o quasi sul piano pratico.
    > Ho installato Linux per la gestione del mio
    > lavoro di ufficio.
    > Un alentezza esasperante.

    Prova a configurarlo.

    > Applicazioni ben fatte ma quasi tutte
    > incomplete.
    > Certo un giorno saranno complete, bellissime
    > e velocissime ma intanto la gente continua
    > ad usare i prodotti M$.

    Se anche fosse vero meglio nella barbarie che nella schiavitu'
    non+autenticato

  • Oggi ci devono essere stati parecchi crash, nessuno si degna di rispondere...
    non+autenticato
  • non meriti di portare un nick del genere, comunque, con il tuo post hai solo dimostrato di essere un ritardato mentale, che probabilmente usa solo win e sa usare solo quello, ma forse oggi non avevi niente da fare, di la verità, e comunque non è una novità per niente, dato che con le SAPI si può gia usare il riconoscimento vocale nelle proprie applicazioni (e gia, le sapi sono free tra l'altro, e sono pure sviluppate dalla ms)
    non+autenticato
  • free, no open source
    non+autenticato
  • E' della mamma ms e si chiama msagent. Ti capiva, parlava, e fa pure le animazioni e da un bel po'
    Vedete un po' troppo la cosa del tipo: è arrivata adesso ms.
    Invece non è così. Quello che vuole fare ms è rendere delle classi per il riconoscimento vocale integrante della tecnologia .net per far si (almeno questo è il progetto) di rendere la tecnologia indipendente dalla piattaforma ed in un futuro più vicino che tutti hanno, come il browser.
    non+autenticato
  • Conoscete il "VoiceCLI"?

    Non lo conoscete, lo so... Era un programma per Amiga che secoli fa permetteva di riconoscere la voce dell'utente e lanciare comandi invece di scriverli sulla CLI (Command Line Interface, detta comunemente Shell).

    Era un bel giochino e funzionava!!!!
    Sembrava una idea geniale, ma in realta' dopo 30 minuti ti rompevi le balle e tornavi a smenare le dita sulla tastiera!

    Riconoscimento vocale e computer parlanti sono un OTTIMO aiuto per i disabili (anzi indispensabile a volte), ed una cosa anche utile se in alcuni casi non puoi o non vuoi usare le mani (il cellulare che chiama chi gli dici di chiamare quando stai guidando, ad esempio), ma per l'uso "normale", servono realmente?

    Esce un software ogni 2/3 anni, che promette di eliminare la tastiera, ma poi e' il mercato ad eliminare puntualmente il software.

    L'Olivetti oltre 20 anni fa aveva sviluppato una tecnologia per far parlare i propri computer. L'Amiga parlava anche in Italiano! (in maniera discutibile ma comprensibile).
    L'OS2 aveva una funzione integrata per il riconoscimento vocale...

    ma e' piacevole parlare con un computer? Dio solo conosce tutti gli insulti che becca quella povera donna che ha prestato la sua voce per i caselli autostradali automatici...

    Forse, il giorno in cui le macchine saranno dotate di un minimo di intelligenza artificiale, sara' piu' piacevole e meno frustrante interagire con loro vocalmente, ma personalmente (e ribadisco che si tratta di una mia semplice opinione) vedo la strada in salita... soprattutto per lo sviluppo di una vera AI

    Ciao
    marco



    non+autenticato
  • mi collego al remote desktop della mia macchina con Windows2010 Professional, urlo "AAAAAAAUGH" nel microfono e genero un exploit remoto facendo andare il programma C# di riconoscimento in buffer overflow

    fantastico, davvero fantastico

    ciao
    godz
    non+autenticato
  • Giaggia'!!!!
    Il nuovo Winzoz VVXP (very very expert) che con voce suadente dice "Il programma ha generato l'errore 8nvy98yvoit6venot645o8ns5dy4lsi873458943653465 no8743:0003 - Per riavviare la macchina dire contemporaneamente CTRL - ALT - CANC"
    E con le password???? le dovrai sussurrare?
    UAZ UAZ UAZ!!!!!
    non+autenticato
  • Per riavviare la macchina dire contemporaneamente CTRL - ALT - CANC"


    GRANDE!!!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)