MX, il nuovo Web secondo Macromedia

Macromedia colleziona in una sola suite la nuova linea MX di strumenti per lo sviluppo del Web. Con un obiettivo: costruire le fondamenta di un nuovo Web

Roma - Macromedia ha svelato la sua nuova suite MX, una nuova famiglia integrata di strumenti e tecnologie server e client per la creazione di applicazioni Internet dedicate ad una vasta gamma di usi e piattaforme. La suite si compone delle nuove versioni MX di tutti gli strumenti di sviluppo dell'azienda: Flash, Fireworks FreeHand, Dreamweaver e l'edizione developer di ColdFusion.

Con la nuova linea di prodotti MX, Macromedia sembra puntare alto e, secondo il suo CTO Jeremy Allaire, "cambiare il modo in cui la gente fa le cose". Macromedia sostiene infatti che in questi anni il Web è cambiato moltissimo e da semplici pagine HTML si è passati a risorse e servizi sempre più sofisticati basati su una varietà di tecnologie - come Flash - che consentono più interazione, multimedialità e complessità grafica. L'azienda vuole mettere nelle mani degli sviluppatori tutti gli strumenti e le tecnologie necessari a integrare, quando non rimpiazzare del tutto, l'infrastruttura stessa del Web.

In questo l'azienda è aiutata dal fatto che, secondo quanto dichiara Allaire, il Flash Player è il più diffuso software della storia, utilizzato dal 98% degli utenti del Web, ovvero da 414 milioni di persone. Il nuovo Flash MX, rilasciato lo scorso marzo, introduce un nuovo modello di sviluppo basato su oggetti, l'ECMAscript, e il supporto a diversi altri standard, fra cui HTML, MP3, Unicode e XML.
?Gli utenti Internet desiderano passare dal semplice sfogliare i siti Web a compiere operazioni e questo processo può essere realizzato solo attraverso complesse ma più intuitive applicazioni?, ha dichiarato Rob Burgess, chairmain e CEO di Macromedia. ?Le applicazioni Internet complesse realizzate con Macromedia MX rendono tutto questo possibile, in quanto uniscono l?interattività, prima possibile solo nelle applicazioni client/server, con la possibilità di raggiungere un alto numero di utenti e con costi di implementazione contenuti tipici delle applicazioni Web?.

Macromedia sostiene che, presi singolarmente, i prodotti della famiglia MX "rappresentano importanti novità che offrono ai progettisti e agli sviluppatori nuove e potenti funzionalità per creare una migliore esperienza di utilizzo in relazione a tutto lo spettro di soluzioni Internet: dai semplici siti Web alle complesse applicazioni Web".

La suite di strumenti Macromedia MX consente agli sviluppatori di progettare applicativi e servizi basati su Internet per tutte le maggiori piattaforme sul mercato, fra cui Microsoft.NET, Java e XML.

L'uscita del prodotto è prevista per questo mese a un prezzo di partenza pari a 959 euro (IVA esclusa), mentre gli aggiornamenti da alcuni prodotti Macromedia a Macromedia Studio MX costano da 719 euro a 479 euro (IVA esclusa).
TAG: sw
12 Commenti alla Notizia MX, il nuovo Web secondo Macromedia
Ordina