2011: Odissea nel 3,5G

Tra 5 anni saranno oltre 300 milioni gli utenti delle tecnologie mobili di terza generazione e mezza

Londra - Dai 2,5 milioni di oggi ai 300 del 2011. Non si tratta di una "crescita miracolosa", ma del numero di utenti del broadband mobile 3,5G stimati nel rapporto Future Mobile Broadband: HSPA, EV-DO, WiMAX & LTE, risultato di un'indagine condotta da Informa Telecoms & Media.

Stando a quanto riportato da Malik Saadi, analista senior di Informa, l'offerta HSDPA viene al momento proposta principalmente per servizi di connettività dati per PC (desktop e notebook), benché siano già in distribuzione smartphone compatibili. L'arrivo in massa di questi apparecchi sul mercato è atteso per i mesi a cavallo tra la fine del 2006 (Natale è uno dei momenti più propizi dell'anno) e l'inizio del 2007.

Il mercato, secondo Saadi, inizierà però una fase di maturazione nel 2008 e di importante crescita tra 2008 e 2009. Entro il 2011, l'85% dei dispositivi 3,5G saranno telefoni cellulari e la rimanente fetta del 15% sarà suddivisa tra PC card e notebook.
La tecnologia WiMAX mobile entrerà in competizione con HSPA e EV-DO Rev. A/B nel mercato del broadband mobile "ma giocherà un ruolo minore perché notebook e tablet non raggiungeranno il mercato con volumi significativi fino al biennio 2008-2009 e gli smartphone compatibili non arriveranno fino al 2010" dichiara Mike Roberts, analista di Informa Telecoms & Media e co-autore del rapporto.

"L'attuale distribuzione di telefoni cellulari e notebook che supportano l'HSDPA dimostra che il mercato legato a questa tecnologia è almeno uno-due anni avanti a quello legato al WiMAX mobile" conclude Roberts.

D.B.