A me l'ADSL l'avrebbero attivata

Un lettore racconta perché dovendo scegliere tra ADSL e ISDN ha scelto quest'ultima. E perché il suo ADSL era incompatibile con la SuperlineaISDN

San Sebastiano al Vesuvio (Napoli) - Salve, avendo letto le precedenti lettere riguardanti l'ADSL (Con l'ADSL vado alla grande! e A me l'ADSL non l'attivano), pensavo fosse giusto citare anche il mio caso, ossia: "a me ADSL l'avrebbero attivata se...".

Ebbene passo a descrivere l'accaduto.

Dopo un anno dalla comparsa di ADSL a Napoli, finalmente anche il mio distretto (San Sebastiano al Vesuvio - NAPOLI EST) era coperto. Ah! Quanta gioia nel leggere sul sito della Telecom Italia che finalmente potevo usufruire della rinomata superlinea ADSL.
Subito mi sono ricordato di una telefonata ricevuta qualche settimana prima, proprio dalla Telecom, che mi proponeva la "superlinea" ADSL a 256Kb/s (upstream e 128kbs downstream) con modem in comodato d'uso e attivazione gratuita.

Avendo ISDN, e l'offerta TELECONOMY NO STOP, ho chiesto maggiori informazioni sulla compatibilità di linea, e con gioia ho ricevuto la notizia che mi attiveranno gratuitamente una seconda linea telefonica aggiuntiva analogica, con un nuovo numero di telefono, senza canoni, senza costi (naturalmente faceva anch'essa capo all'offerta TELECONOMY).

La gioia era alle stelle e quindi ho chiesto subito di procedere all'attivazione, pensando che la cosa si risolvesse in poco tempo.

Ebbene la richiesta la feci a Luglio 2001, dopo centinaia di telefonate e lamentele al 187, e dopo aver chiacchierato ore ed ore con un mio amico, tecnico Telecom, vengo a sapere che c'erano "guasti alle centraline di zona per cui era impossibile attivare l'Adsl" (il "guasto" a quanto pare riguardava tutta NAPOLI EST dato che tutti i miei amici avevano lo stesso problema).

A Ottobre ricevo una telefonata: finalmente a fine novembre mi chiama un addetto per prendere un appuntamento! Ma, ahimè, il tecnico quella mattina non venne mai.
Seconda ondata di lamentele per la mancata venuta del tecnico, e ricevo dopo un po' la seconda telefonata: l'ennesimo tecnico che vorrebbe prendere l'ennesimo appuntamento, anche stavolta a vuoto.

Ma la "fortuna" è dalla mia parte e finalmente in una piovosa mattinata di fine Novembre arrivano inaspettatamente i signori della Telecom per montarmi l'indispensabile linea analogica. Finalmente il giorno era venuto ma ancora una volta c'era un problema da non trascurare: non c'era spazio per far passare i cavi nelle canaline, sia del mio palazzo che di casa mia.

In pratica per montare l'Adsl dovevo OBBLIGATORIAMENTE togliermi la "Superlinea" ISDN (perdendo tutta una serie di servizi) e passare ad una analogica.

Risultato: mi sono tenuto la linea ISDN, anche perché in quei giorni molti si lamentavano del servizio e se devo essere sincero non me ne sono pentito più di tanto. Mi chiedo solo una cosa: era davvero così complicato far passare un filo attraverso quella canalina? E anche se non ci fosse stato spazio, non potevano farlo passare attraverso l'esterno? (I tecnici si rifiutarono di farlo).

Grazie per l'attenzione e Buon Lavoro.

Danilo Amendola
TAG: adsl
15 Commenti alla Notizia A me l'ADSL l'avrebbero attivata
Ordina
  • Ciao,
    volevo dire all'amico napoletano, che a norma di legge e, precisamente la L. 46/90, tutte le aziende che operano nel settore tecnico (elettricisiti, idraulici e in questo caso la stessa Telecom) hannol'obbligo di far passare tutti i cavi elettrici in canaline e guaine omologate.
    Volevo infine dire che attualmente anche l'Enel si sta muovendo per liberare le pareti dei palazzi e altri immobili da quell'innumerevoli grovigli di fili elettrici. Infatti, dalla nascita di questa legge, tutte le aziende devono provvedere alla rimozione dei cavi non conformi alla 46/90.
    Chiunque abbia questa esigenza può far esplicita richiesta all'Ente o alla ditta interessata per adeguare le linee elettriche che invadono, palazzi, palazzine e altro ancora.

    Io mi auguro invece che questo sia il punto di partenza per adeguare anche gli impianti vecchi, concepiti in un tempo in cui non si immaginava l'avvento evoluto dei sistemi di trasmissioni.
    E' pur vero che al nostro amico, sia per motivi tecnici o forse anche per pigrizia, hanno tolto la possibilità di una linea veloce, di cui in molti sono contenti di avere.
    Che dire se non quello di augurare al nostro amico, l'installazione della sua tanta aspirata linea ADSL ...

    Auguri sinceri
    non+autenticato
  • ciao, leggere questa mail mi lascia sconvolto.
    Anche io tempo fa ho fatto richiesta di ADSL, avendo' gia' la super(?)
    linea ISDN ... ci hanno messo 6 mesi ad attivarla (perche' secondo me non avevano
    un tecnico qualificato per fare convivere isdn e adsl) ma alla fine e' andato tutto ok.
    Ho isdn (2 numeri) e adsl e, tranne qualche rara perdita di pacchetti verso le destinazioni finali direi che sono piu' che soddisfatto.

    Ciao, Loris
    non+autenticato
  • Il mio problema è che ho richiesto la disinstallazione della mia Isdn e sono MESI che aspetto i tecnici. Il 187? Gentili e inutili.
    Forse saro' un caso isolato, certo disperato
    non+autenticato
  • ma in quanti erano per installarti sto cavo benedetto?? in quattro? tre che lavorano e uno che guarda... o era l'incontrario...
    non+autenticato
  • Ti aspetti una strafiga(ta);
    invece ti ammollano il solito "pacco".
    Puro stile Telecom
    non+autenticato


  • - Scritto da: Ottav(i)o Nano
    > Ti aspetti una strafiga(ta);
    > invece ti ammollano il solito "pacco".
    > Puro stile Telecom


    Ti spiacerebbe fornire qualche particolare in più? Sto pensando di sottoscrivere il servizio (ho già incubi e tremori notturni Occhiolino) e questa tua uscita non mi aiuta a sentirmi meglio.Sorride

    Grazie.
    zia betta
    non+autenticato
  • mi hanno detto che la Bettina (quella di Telelombardia) è meglio di Alice.


    - Scritto da: zia betta
    >
    >
    > - Scritto da: Ottav(i)o Nano
    > > Ti aspetti una strafiga(ta);
    > > invece ti ammollano il solito "pacco".
    > > Puro stile Telecom
    >
    >
    > Ti spiacerebbe fornire qualche particolare
    > in più? Sto pensando di sottoscrivere il
    > servizio (ho già incubi e tremori notturni
    > Occhiolino) e questa tua uscita non mi aiuta a
    > sentirmi meglio.Sorride
    >
    > Grazie.
    > zia betta
    non+autenticato
  • Vorreti far passare un cavo all'esterno??
    riflettici un po'!! e capirai che è un cazzata!!
    non+autenticato
  • Non mi sembra un cazzata, a me l'hanno fatto. Quando feci richiesta per l'ADSL specificai che avevo ISDN e che si sarebbe dovuto procedere a mettere un cavo supplementare esterno: i tecnici incaricati sono arrivati attrezzati di cavi, trapani e copricavi esterni e hanno montato il tutto.
    non+autenticato
  • La stessa cosa è successa a me.
    non+autenticato
  • Anche a me hanno aggiunto un cavo dall'esterno
    non+autenticato
  • - Scritto da: Solero
    > Vorreti far passare un cavo all'esterno??
    > riflettici un po'!! e capirai che è un
    > cazzata!!

    Ho una linea isdn con due prese telefoniche in casa; il computer è in stanza mia e il cavo che va dalla centralina del mio appartameto alla mia stanza è esterno (una decina di metri)
    Quando ho attivato l'adsl (tenendo l'isdn) non hanno fatto altro che aggiungere un secondo doppino telefonico a quello (esterno) che già c'era.
    Se dovessero creare nei muri le canaline per i cavi in ogni appartamento, credo che l'attivazione non sarebbe più gratuita, e invece di due semplici tecnici dovrebbero venire prima un paio di muratori.
    Condivido il fatto che sia in ogni caso mettere i cavi dentro al muro, ma in tutte quelle case in cui il doppino telefonico è esterno non vedo perchè i tecnici dovrebbero fare storie.. mi sembra più una scusa che altro quella dei tecnici!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Solero
    > Vorreti far passare un cavo all'esterno??
    > riflettici un po'!! e capirai che è un
    > cazzata!!
    Il problema risiede non in qustioni tecniche (in campagna ad es. i cavi del telefono corrono sui pali di legno....), ma nel fatto che TUTTI i lavori di questo tipo sono effettuati da ditta sub-appaltatrici esterne alla TELECOM; ciò significa che la risoluzione del problema è affidata:
    a) alla voglia di lavorare del tecnico;
    b) alla convenienza economica dell'operazione, rispetto a quanto paga TELECOM la ditta
    c) alla professionalità della ditta subappaltante

    Da non trascurare che, a mia conoscenza, l'intervento delle ditte è comunque pagato....
    non+autenticato


  • - Scritto da: Solero
    > Vorreti far passare un cavo all'esterno??
    > riflettici un po'!! e capirai che è un
    > cazzata!!

    Piu` che una cazzata e` fuori norma di legge:

    l'autore dice
    "Finalmente il giorno era venuto ma ancora una
    volta c'era un problema da non trascurare: non
    c'era spazio per far passare i cavi nelle canaline, sia del mio palazzo che di casa mia."

    Il punto chiave non e` tirare un cavo volante dentro una canalina dentro casa, ma portarlo su al piano della persona.

    Le persone che dicono di avere il cavo in una canalina mi dicano se hanno la canalina esterna che parte dalla cantina o dentro casa propria.

    Se non c'e` un cavo che sale al piano non ti danno nenache la linea telefonica, altro che ADSL.



    non+autenticato
  • concordo con shado
    anke a me è successa la stessa cosa solo che dopo mi hanno "sfortunatamente" staccato il telefono per 4 giorni in centrale,
    ma comunque di solito il problema di solito è dal cavedio del palazzo fino a casa, quindi dal pianerottolo insomma.
    io ho beccato la ditta che non voleva fare niente e dopo 15 minuti se ne sono andati, d'altronde si sono presentati in due con un cacciavite...mah
    comunque dovete richiedere l'autorizzazione al condominio, state attenti se avete co-inquilini rompipalle....
    non+autenticato