Videogames, ovvero Girl Power

Ma com'è che un game fantasy per riuscire ha bisogno di una bella e corazzata? Si chiama sindrome da Tomb Raider e ripaga bene. Tanto che Drakan tenta il colpaccio..

Videogames, ovvero Girl PowerWeb (internet) - I Mucky Foot stanno completando Urban Chaos ispirandosi alla seducente e aggressiva Angela Bassett di Strange Days; la Bungie sta apportando gli ultimi ritocchi a Oni, ispirandosi invece alla tradizione techno-demoniaca del fumetto giapponese, con una graziosa ma molto vivace esorcista che dovrà farsi strada tra i nemici sfruttando la sua ampia conoscenza delle arti marziali. Già da qualche tempo è uscito Drakan: Order of the Flame, lavoro della Surreal/GT Interactive di cui fra poco vi parlerò, che ci racconta le avventure della guerriera Rynn e del drago Arohk.

Purtroppo tutte le produzioni che hanno come protagonista una ragazza e sfoggiano una visuale 3D in terza persona si imbattono inevitabilmente in un confronto con Tomb Raider, anche quando offrono una migliore realizzazione tecnica e una certa originalità. Lara è dotata di un carisma enorme, dovuto principalmente alla perfetta caratterizzazione che programmatori, disegnatori, sceneggiatori e doppiatrici sono riusciti a conferirle, ma amplificato dall'indispensabile contributo della stampa che ha creato un alone mitologico intorno al personaggio.

Tomb Raider, però, non ha saputo evolversi in questi anni, rimanendo fondamentalmente un platform 3D con l'aggiunta di combattimenti.
Quindi nel parlare di un gioco bisogna porre particolare attenzione a non farsi confondere dalla fama e dai tratti del personaggio, concentrandosi invece su grafica, giocabilità, longevità e atmosfera, che, benché soggettivi, sono gli unici parametri validi per esprimere un giudizio.

Inoltre Rynn non può usufruire della pubblicità che Lara riceve gratuitamente dalla stampa non specializzata: ogni rivista in questo periodo sfoggia un (di solito molto male informato) servizio sull'intrattenimento elettronico (da quando un sondaggio ha scoperto che è il regalo preferito dai bambini...), regolarmente accompagnato da una delle tante immagini di Lara che circolano sulla rete.