Trattati come pecore

Un lettore si sente circondato: i metodi di molti operatori sono sul filo della legalità, la privacy è un concetto dimenticato, le Authority non hanno il potere di intervenire sul serio e via peggiorando

Roma - Non comprendo a cosa possano servire certe liberalizzazioni se nel nostro Paese non esiste ancora una legislazione organica, costitutiva, che finalmente definisca e tuteli la figura del consumatore, come in qualsiasi altro Paese civile che si rispetti.

Il consumatore in Italia è un soggetto che di fatto non è mai esistito; è colui che quotidianamente è costretto a subire, da parte di gestori telefonici, attivazioni, disattivazioni di contratti, servizi, suonerie, addebiti per telefonate mai fatte; Authority che dovrebbero vigilare anche su questo, sia sulla prevenzione che sulla repressione, ma nel merito sono alquanto scoraggiate, perché non hanno né strumenti, né leggi forti a difesa del consumatore sulle quali poggiare la loro azione.

E come non pensare alla quasi totalità delle famiglie italiane, la cui tranquillità ogni giorno è disturbata da continue irruzioni telefoniche di sconosciuti che entrano fin dentro casa, mentre stai pranzando o riposando, per proporti la tariffa telefonica del secolo; abbiamo bellissime leggi sulla privacy, al limite della paranoia, di quelle che se sgarri prendi più di un omicidio colposo, ma che evidentemente non esistono per garantire la sacrosanta serenità della famiglia Rossi, ancora una volta perché il consumatore, anche per queste leggi, non è contemplato, non ha diritti, al più è una vaga conseguenza, indefinita.
Ora, ci ricordiamo della parola "consumatore", quando parliamo di più taxi e aspirine. L'indifeso cittadino consumatore, violentato tutti i giorni da gestori telefonici spregiudicati, la famiglia Rossi per la quale non esiste alcuna legge sulla privacy, da chi sono tutelati in questo nostro bel Paese? Ma ci rendiamo conto che i consumatori italiani per ottenere giustizia si devono rivolgere a "Striscia la notizia" o a "Mi manda RAI 3"?

Francesco P.

Caro Francesco
la mia prima reazione nel leggerti è unirmi al tuo sfogo con tutta l'indignazione di un cittadino trattato spesso esattamente nel modo che descrivi. Siamo circondati da leggi spesso inadatte, media spesso conniventi col malaffare, con conseguenze che spesso sono riportate nelle mail che giungono a Punto Informatico, magari indirizzate contestualmente anche alle due celebri trasmissioni televisive che citi.
E sì, al di là delle note positive che comunque da più parti arrivano, penso al nuovo dinamismo dell'Autorità TLC, ad esempio, concordo su tutta la linea: a quando una normativa organica di tutela del consumatore concepita come mattone fondante della crescita civile ed economica?
Un saluto, a presto, Alberigo Massucci
79 Commenti alla Notizia Trattati come pecore
Ordina
  • Questo è il paese campione del mondo della corruzione, del nepotismo, dell'individualismo, dell'essere più furbo e scaltro di qualsiasi altro, del "mors tua vita mea", dei furbetti del quartierino, del "culto dei VIP", ...

    Questo è il paese dell'imprenditore edile che fa una festa da favola in un castello sposando una top model con tanti vip invitati finchè non viene finalmente scoperto e costretto a girare in città con una smart a due posti, come una qualunque persona onesta...

    Questo è il paese delle truffe ai turisti che pagano 5 euro un cono gelato e una bibita, 15 euro una sdraio e un ombrellone, 115 euro una notte in un qualsiasi albergo sgangherato, dei commercianti che ti allargano le braccia se i prezzi sono alti invitandoti a rivolgerti al produttore che ti allarga le braccia se i prezzi sono alti invitandoti a rivolgerti al governo che allarga la braccia se i prezzi sono alti perchè la colpa è di chi governava prima...

    Questo è il paese del "faremo la manovrina ma senza nuove tasse" e dell'inflazione che "non c'è, è appena il 2%, anzi non è nemmeno percepita" mentre la benzina è appena percepita a 2800 vecchie lire al litro, il bollo è appena percepito a 400 mila lire, un'autoradio appena decente è appena percepita a 500 mila lire, l'assicurazione per sei mesi della macchina è appena percepita a due milioni e cinquecento mila lire. Impercettibile proprio...

    Questo è il paese del "vecchio conio" mandato in pensione con la eurotassa di Prodi, del G8 a Genova voluto da Prodi, del cambio di valuta a 1936.25 lire voluto sempre da Prodi, del sorrisetto da parroco che sa tanto di "Arrangiatevi!"...

    Questo è il paese della connivenza assoluta fra giornalismo e politica, della maggioranza che non trova l'accordo sul DPEF ma lo trova volentieri sull'andare a mangiare tutti insieme al matrimonio di Mastella...

    Questo è il paese del problema delle carceri che si risolve non costruendo nuove carceri ma rimettendo i criminali in strada e depenalizzando di qua e di là, è il paese della giustizia che non si risolve riformando i codici ma riformando la magistratura e allontanando qualche pm di qua e di là, è il paese di forum e della "cultura della querela"...

    Questo è il paese che se compri o copi un film pirata finisci in carcere duro ma se collabori con la giustizia dopo aver ucciso chi ti pare allora hai solo i domiciliari...

    Questo è il paese che se cambi qualcosa i tassisti scendono in piazza e ti bloccano tutto perchè è loro diritto far pagare sessantamila lire ogni 5km percorsi con il loro bel taxi giallo che "i miei figli hanno fame, io ho solo questo taxi, i taxisti abusivi ce l'hanno con noi" eccetera...

    Questo è il paese degli spot delle suonerie per cellulari, degli spot dei prestiti facilitati per non farsi rubare fette di mercato dagli usurai non legittimati, degli spot dei cellulari aggratis che passano su tutte le onde a intervalli di 30 minuti, degli spot dei macchinoni pubblicizzate da modelle per farti capire che se non puoi comprare e se non sei nello status symbol allora sei un fallito e quindi non esisti...

    Questo è il paese della "violenza buona" propinata ai bambini di appena 4 anni con il wrestling e i cartoni isterici affinchè capiscano da subito che conviene per loro "imporsi" più che "proporsi"...

    Questo è il paese del "Re D'Italia" cinquantenne che appena ha 40 minuti liberi va a puttanone...
    non+autenticato
  • E stai attento, no?
    Questo è anche il paese dove più del 50% degli abitanti (per carità, non chiamamoli cittadini) viene intercettato.
    desolatamente
    lorenzaccio
  • Questo è il paese campione del mondo della corruzione,

    ................

    Questo è il paese del "Re D'Italia" cinquantenne che appena ha 40 minuti liberi va a puttanone...

    Questo e' il paese degli italiani, l'italia e' cosi' perche' noi italiani siamo cosi'.

    Punto!
    non+autenticato
  • > Questo e' il paese degli italiani, l'italia e'
    > cosi' perche' noi italiani siamo cosi'.

    Perl'appunto.. Pecore. Rincorriamo le cose frivole o voluttuarie, e poi ci lamentiamo che non abbiamo le cose che ci necessitano.
    opazz
    8666

  • - Scritto da:
    > Punto!


    Io avrei detto Croma!
    Ma comunque è sempre la solita zuppa riscaldata...
    non+autenticato
  • > Questo è il paese delle truffe ai turisti che
    > pagano 5 euro un cono gelato e una bibita, 15
    > euro una sdraio e un ombrellone, 115 euro una
    > notte in un qualsiasi albergo sgangherato, dei
    > commercianti che ti allargano le braccia se i
    > prezzi sono alti invitandoti a rivolgerti al
    > produttore che ti allarga le braccia se i prezzi
    > sono alti invitandoti a rivolgerti al governo che
    > allarga la braccia se i prezzi sono alti perchè
    > la colpa è di chi governava
    > prima...

    Tutto il resto sa di qualunquismo esagerato, ma questo proprio no, non lo reggo: una cosa costa troppo per le tue tasche?
    NON COMPRARLA.
    E` semplice, è tutto qui: i commercianti possono incazzarsi finché vogliono, dire tutto quello che vogliono, ma se nessuno compra saranno costretti ad abbassare i prezzi.

    Punto.

    Non ci sono alternative.

    E non ditemi che i commercianti non possono abbassare i prezzi perché i grossisti vogliono troppo: se i commercianti non compreranno più dai grossisti perché non riescono a vendere, i grossisti per vendere a loro volta saranno costretti ad abbassare i prezzi.

    Infine, non ditemi che in questo modo, prima che i grossisti inizino ad abbassare i prezzi, molti commercianti falliranno: si chiama rischio di impresa, viene sviscerato all'inizio di qualsiasi corso di economia.

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > > Questo è il paese delle truffe ai turisti che
    > > pagano 5 euro un cono gelato e una bibita, 15
    > > euro una sdraio e un ombrellone, 115 euro una
    > > notte in un qualsiasi albergo sgangherato, dei
    > > commercianti che ti allargano le braccia se i
    > > prezzi sono alti invitandoti a rivolgerti al
    > > produttore che ti allarga le braccia se i prezzi
    > > sono alti invitandoti a rivolgerti al governo
    > che
    > > allarga la braccia se i prezzi sono alti perchè
    > > la colpa è di chi governava
    > > prima...
    >
    > Tutto il resto sa di qualunquismo esagerato,

    Si? E dicci: qual'è la tua realtà non qualunquista. Al mio paese si dice che se tutti dicono una cosa, qualcosa di vero c'è, al tuo paese forse il distinguersi conta più della realtà.
    è forse qualunquismo affermare che stavamo meglio prima? é qualunquismo ritrovarci ad essere il paese con meno prospettive d'europa? è qualunquismo affermare che calcolano il carovita a modo loro?, e oltretutto senza considerare che ci sono spese aggiuntive che prima non esistevano? è qualunquismo affermare che i poveracci si fanno anni di galera per niente, e Previti si lamenta perchè nel suo unico giorno di carcere non aveva sky? o che 116 milioni di euro sono finiti in tasca a Tremonti per smantellare sottomarini nucleari russi, perchè proprietario di una ditta che si occupa d'altro (?), è qualunquismo affermare che la legge sull'indulto proteggerà solo i corrotti e i politici?
    Forse tu non sai cosa vuol dire qualunquismo.
    Io credo che qualunquismo sia affermare, come hai fatto tu, che possiamo non comprare per abbassare i prezzi!!!



    ma
    > questo proprio no, non lo reggo: una cosa costa
    > troppo per le tue
    > tasche?
    > NON COMPRARLA.

    Si? Allora la benzina costa, i parcheggi a pagamento costano, l'assicurazione costa, ecc, ma la macchina mi serve per lavorare!!!
    Non me la posso permettere? Devo scendere a compromessi fino a morire di fame? Ti devo dare ragione a tutti i costi? Mi devo accontentare oltre il limite della ragionevolezza perchè qualcuno deve andare avanti indietro dalle *sue* piscine con la macchina blu, vivendo vite al limite del sogno pagate con i soldi che mi tolgono con le tasse?
    Ah, scusa, non dovevo dirlo...sono qualunquista a lamentarmi.


    > E` semplice, è tutto qui: i commercianti possono
    > incazzarsi finché vogliono, dire tutto quello che
    > vogliono, ma se nessuno compra saranno costretti
    > ad abbassare i
    > prezzi.
    >
    Si, per le cose superflue, ma qui si parla di cose che servono quotidianamente.

    > Punto.
    >
    > Non ci sono alternative.
    >
    > E non ditemi che i commercianti non possono
    > abbassare i prezzi perché i grossisti vogliono
    > troppo: se i commercianti non compreranno più dai
    > grossisti perché non riescono a vendere, i
    > grossisti per vendere a loro volta saranno
    > costretti ad abbassare i
    > prezzi.
    >
    > Infine, non ditemi che in questo modo, prima che
    > i grossisti inizino ad abbassare i prezzi, molti
    > commercianti falliranno: si chiama rischio di
    > impresa
    , viene sviscerato all'inizio di
    > qualsiasi corso di
    > economia.
    >

    Avresti fatto bene a seguire anche il resto del corso però, così avresti capito che le cose sono un pò più complesse.
    Ahhh Sanctas Semplicitas...bestemiava Nietzsche
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    [CUT]
    Fin qui quoto in pieno

    > Questo è il paese del "Re D'Italia" cinquantenne
    > che appena ha 40 minuti liberi va a
    > puttanone...

    qui no: è un ex-re, che è diverso da re.
    Poi finchè andasse a puttanone, affari suoi. Se le puttanone sono minorenni la cosa è vergognosa.
    Questo punto dovevi metterlo, aggiungere "minorenni"

    Però bravoSorride

    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Questo è il paese campione del mondo della
    > corruzione, del nepotismo, dell'individualismo,
    > dell'essere più furbo e scaltro di qualsiasi
    > altro, del "mors tua vita mea", dei furbetti del
    > quartierino, del "culto dei VIP",
    > ...
    >
    > Questo è il paese dell'imprenditore edile che fa
    > una festa da favola in un castello sposando una
    > top model con tanti vip invitati finchè non viene
    > finalmente scoperto e costretto a girare in città
    > con una smart a due posti, come una qualunque
    > persona
    > onesta...
    >
    > Questo è il paese delle truffe ai turisti che
    > pagano 5 euro un cono gelato e una bibita, 15
    > euro una sdraio e un ombrellone, 115 euro una
    > notte in un qualsiasi albergo sgangherato, dei
    > commercianti che ti allargano le braccia se i
    > prezzi sono alti invitandoti a rivolgerti al
    > produttore che ti allarga le braccia se i prezzi
    > sono alti invitandoti a rivolgerti al governo che
    > allarga la braccia se i prezzi sono alti perchè
    > la colpa è di chi governava
    > prima...
    >
    > Questo è il paese del "faremo la manovrina ma
    > senza nuove tasse" e dell'inflazione che "non
    > c'è, è appena il 2%, anzi non è nemmeno
    > percepita" mentre la benzina è appena percepita a
    > 2800 vecchie lire al litro, il bollo è appena
    > percepito a 400 mila lire, un'autoradio appena
    > decente è appena percepita a 500 mila lire,
    > l'assicurazione per sei mesi della macchina è
    > appena percepita a due milioni e cinquecento mila
    > lire. Impercettibile
    > proprio...
    >
    > Questo è il paese del "vecchio conio" mandato in
    > pensione con la eurotassa di Prodi, del G8 a
    > Genova voluto da Prodi, del cambio di valuta a
    > 1936.25 lire voluto sempre da Prodi, del
    > sorrisetto da parroco che sa tanto di
    > "Arrangiatevi!"...
    >
    > Questo è il paese della connivenza assoluta fra
    > giornalismo e politica, della maggioranza che non
    > trova l'accordo sul DPEF ma lo trova volentieri
    > sull'andare a mangiare tutti insieme al
    > matrimonio di
    > Mastella...
    >
    > Questo è il paese del problema delle carceri che
    > si risolve non costruendo nuove carceri ma
    > rimettendo i criminali in strada e depenalizzando
    > di qua e di là, è il paese della giustizia che
    > non si risolve riformando i codici ma riformando
    > la magistratura e allontanando qualche pm di qua
    > e di là, è il paese di forum e della "cultura
    > della
    > querela"...
    >
    > Questo è il paese che se compri o copi un film
    > pirata finisci in carcere duro ma se collabori
    > con la giustizia dopo aver ucciso chi ti pare
    > allora hai solo i
    > domiciliari...
    >
    > Questo è il paese che se cambi qualcosa i
    > tassisti scendono in piazza e ti bloccano tutto
    > perchè è loro diritto far pagare sessantamila
    > lire ogni 5km percorsi con il loro bel taxi
    > giallo che "i miei figli hanno fame, io ho solo
    > questo taxi, i taxisti abusivi ce l'hanno con
    > noi"
    > eccetera...
    >
    > Questo è il paese degli spot delle suonerie per
    > cellulari, degli spot dei prestiti facilitati per
    > non farsi rubare fette di mercato dagli usurai
    > non legittimati, degli spot dei cellulari
    > aggratis che passano su tutte le onde a
    > intervalli di 30 minuti, degli spot dei
    > macchinoni pubblicizzate da modelle per farti
    > capire che se non puoi comprare e se non sei
    > nello status symbol allora sei un fallito e
    > quindi non
    > esisti...
    >
    > Questo è il paese della "violenza buona"
    > propinata ai bambini di appena 4 anni con il
    > wrestling e i cartoni isterici affinchè capiscano
    > da subito che conviene per loro "imporsi" più che
    > "proporsi"...
    >
    > Questo è il paese del "Re D'Italia" cinquantenne
    > che appena ha 40 minuti liberi va a
    > puttanone...

    Tante cose sono giuste a parte il fatto che il cambio a 1936 non l'ha voluto prodi o nessuno altro,è stato ottenuto con un modello matematico che teneva in considerazioni il rapporto tra il valore reciproco di tutte le valute da convertire negli ultimi 10 anni,ed ovviamnente è stato usato nello stesso modo per dare il valore in euro a ogniuna delle valute.
    non+autenticato
  • ...FARANNO PASSARE ANCHE LA LEGGE SULL'INDULTO.
    IO GIURO CHE SE DOVESSE VENIRE QUALCUNO A CASA MIA PER ROVINARMI LA VITA CON MEGA MULTE PER AVER AVUTO UN PELO DI TRAVERSO, LA PRENDO COME UNA GUERRA PERSONALE.
    MA CAZZO, "LORO" FANNO QUELLO CHE VOGLIONO, CI DISSANGUANO PERSINO ILLEGALMENTE E SE LA CAVANO CON NIENTE (E ORA GLI ANNULLANO PERSINO I REATI, E NOI DOVREMMO NON SOLO STARE ZITTI, MA PURE SENTIRCI COLPEVOLI PER NON AVER PAGATO (MAGARI PER ERRORE), 5 EURO DI TASSE, E VEDERCI ROVINATI PER ANNI CON MULTE STRATOSFERICHE.
    BHE, IO LO DICO, è MEGLIO CHE MI LASCIATE FUORI DAI VOSTRI CAZZI, ALMENO FINO A QUANDO NON MI DIMOSTRERETE CHE LA LEGGE è UGUALE PER TUTTI.
    CIò LE PALLE PIENE!, LA TESTA NON TANTO MI ACCOMPAGNA (STO PRENDENDO PURE IL LEXOTAN!)!, E SONO ALLERGICO ALLE PRESE PER IL CULO!!!
    non+autenticato
  • In Italia? Si tutelano i ladri e i disonesti.

    Si ladri chi può! Qui non c'è spazio per gli onesti!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > ...FARANNO PASSARE ANCHE LA LEGGE SULL'INDULTO.
    > IO GIURO CHE SE DOVESSE VENIRE QUALCUNO A CASA
    > MIA PER ROVINARMI LA VITA CON MEGA MULTE PER AVER
    > AVUTO UN PELO DI TRAVERSO, LA PRENDO COME UNA
    > GUERRA
    > PERSONALE.
    > MA CAZZO, "LORO" FANNO QUELLO CHE VOGLIONO, CI
    > DISSANGUANO PERSINO ILLEGALMENTE E SE LA CAVANO
    > CON NIENTE (E ORA GLI ANNULLANO PERSINO I REATI,
    > E NOI DOVREMMO NON SOLO STARE ZITTI, MA PURE
    > SENTIRCI COLPEVOLI PER NON AVER PAGATO (MAGARI
    > PER ERRORE), 5 EURO DI TASSE, E VEDERCI ROVINATI
    > PER ANNI CON MULTE STRATOSFERICHE.
    >
    > BHE, IO LO DICO, è MEGLIO CHE MI LASCIATE FUORI
    > DAI VOSTRI CAZZI, ALMENO FINO A QUANDO NON MI
    > DIMOSTRERETE CHE LA LEGGE è UGUALE PER
    > TUTTI.
    > CIò LE PALLE PIENE!, LA TESTA NON TANTO MI
    > ACCOMPAGNA (STO PRENDENDO PURE IL LEXOTAN!)!, E
    > SONO ALLERGICO ALLE PRESE PER IL
    > CULO!!!



    http://www.beppegrillo.it/index.html
    non+autenticato
  • Ecco di cosa si interessa chi dovrebbe tutelare la nostra privacy...

    "Lady Diana: il Garante vieta a "Chi" di ripubblicare i dati sanitari. Inutile accanimento informativo"

    oppure a prendersela con chi aveva parlato troppo del caso Elkann....!!!! A bocca apertaA bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta

    Leggete qui e fatevi QUATTRO RISATE:

    http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=12...
    non+autenticato
  • Non vedo cosa ci sia da ridere.
    opazz
    8666
  • Questa fantomatica legge sulla privacy, danneggia non solo i consumatori ma anche le aziende.
    Esempio tipico... un rappresentante che cerca nuovi clienti in una provincia. Secondo la legge per la privacy non può neanche telefonare in azienda per sapere se potrebbero essere interessati ad un incontro...
    La legge sulla privacy attuale è quanto di più odioso ci possa essere nei rapporti tra aziende!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Questa fantomatica legge sulla privacy, danneggia
    > non solo i consumatori ma anche le
    > aziende.
    > Esempio tipico... un rappresentante che cerca
    > nuovi clienti in una provincia. Secondo la legge
    > per la privacy non può neanche telefonare in
    > azienda per sapere se potrebbero essere
    > interessati ad un incontro...
    >
    > La legge sulla privacy attuale è quanto di più
    > odioso ci possa essere nei rapporti tra
    > aziende!
    Leggiti bene la legge e scoprirai che quello che dici é FALSO!
    non+autenticato
  • Si vede che non te la sei letta bene. Vai da un qualsiasi studio per consulenze sulla privacy
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)