I creatori di Skype sviluppano Venice Project

Nikals Zennstrom e Janus Friis, sviluppatori di software come Skype e Kazaa, stanno lavorando ad un progetto per la distribuzione online di audiovisivi: il suo nome in codice è The Venice Project

New York (USA) - Zennstrom e Friis, i due programmatori che hanno realizzato Kazaa e Skype, stanno sviluppando un sistema per la distribuzione di audiovisivi, dal nome in codice sicuramente suggestivo: The Venice Project. La notizia arriva dall'autorevole BusinessWeek, che è riuscito a squarciare almeno in parte il riserbo su questo nuovo software. La popolarità raggiunta in breve tempo sia da Kazaa che, anni dopo, da Skype, aumenta enormemente l'attesa per l'iniziativa dei due sviluppatori.

Le informazioni sul conto del Venice Project sono ancora ben poche: è noto che si tratta di un progetto globale, visto il coinvolgimento di vari team di sviluppo sparsi a New York, Londra e persino Venezia.

La nuova startup di Zennstrom e Friis conterà molto probabilmente sull'appoggio di importanti network televisivi: secondo le fonti citate da BusinessWeek, la nuova iniziativa dei creatori di Skype verrà lanciata il prossimo autunno.
Per il momento, sembra che il Venice Project si collocherà a metà strada tra YouTube ed iTunes: un servizio ibrido che fornisca nuovi canali di distribuzione per il broadcast di contenuti professionali, uniti alla possibilità di condividere audiovisivi autoprodotti da parte degli utenti. È quasi sicuro che il sistema integrerà tecnologie P2P, le stesse che hanno contribuito a rendere Skype e Kazaa estremamente versatili e diffusi.

La nuova iniziativa di Zennstrom e Friis tenterà di portare online soprattutto le piccole emittenti televisive, riferiscono fonti anonime: l'idea che anima il Venice Project, secondo alcuni osservatori, è quella di abbassare il grado d'inclusione tecnologica per le emittenti che non possiedono un'infrastruttura proprietaria per partire all'arrembaggio di Internet.
8 Commenti alla Notizia I creatori di Skype sviluppano Venice Project
Ordina