Nuovo look per Technorati

Il celebre motore di ricerca per blog ha una nuova veste grafica ed un'interfaccia più immediata. Più risalto a video e foto autoprodotti, all'insegna del citizen journalism

San Francisco (USA) - Technorati compie tre anni e decide di vestire un abito nuovo: l'interfaccia di ricerca per scoprire la popolatissima blogosfera internazionale è adesso più immediata, accessibile ed accattivante. Il layout del sito è in perfetto stile "Web 2.0", con colori chiari ed una grande quantità d'informazioni ordinate secondo i canali d'appartenenza semantica: intrattenimento, società, sport, cultura, tecnologia ed economia.

Il motore di ricerca fondato da David Sifry è il centro nevralgico per gli oltre 50 milioni di blog indicizzati. In base ai rilevamenti di Technorati, il numero complessivo e globale di pagine personali raddoppia ogni cinque mesi. "Il nuovo sito è stato strutturato per esporre l'universo in continua espansione dei mezzi di comunicazione dal basso", riferiscono i portavoce.

Una delle novità più importanti di Technorati è appunto la possibilità di esplorare la blogosfera come in una directory di ricerca, con collegamenti sempre aggiornati in tempo reale. Anche le foto ed altri materiali multimediali sono ora più facili da trovare, con la possibilità di affinare i risultati di ricerca a seconda delle proprie preferenze: si può infatti ottenere, attraverso l'uso di metadata e tag, l'indicizzazione di dati testuali o visuali.
I responsabili di Technorati hanno migliorato anche il meccanismo utilizzato per misurare l'autorevolezza dei blog e categorizzarli a seconda della loro popolarità. Il sistema utilizza l'analisi dei trackback, i collegamenti incrociati tra blog che permettono di tenere conto del numero più o meno esatto di citazioni su altre pubblicazioni digitali. Questo metodo è fondamentale per la creazione di network sociali che si estendono a livello mondiale.

Un fenomeno entusiasmante, quello dei blog, che poco si curano delle ultime rilevazioni empiriche sullo stato della blogosfera, secondo cui l'universo dei blog è sostanzialmente avulso dal mercato mainstream dell'informazione, sia per l'attendibilità delle fonti, sia per la qualità delle informazioni esposte.

Questo non toglie niente, evidentemente, a Technorati, che continua ad essere la bussola più affidabile per orientarsi nell'oceano della blogosfera. Non è un caso che "Israele" e "Libano" siano tra le chiavi di ricerca più utilizzate in queste settimane, a dimostrare che Technorati può essere un ottimo strumento per cercare di capire la realtà globalizzata nella quale viviamo.

Tommaso Lombardi
3 Commenti alla Notizia Nuovo look per Technorati
Ordina