In Piemonte contro il digital divide

Parte una sperimentazione di nuove tecnologie emergenti nelle aree marginali della regione. I dettagli

Torino - E¹ prevista per oggi alle 9.,30, nella sede del Comune di Locana (TO), la presentazione del progetto pilota che Regione Piemonte, Comunità Montane e CSP hanno sviluppato per offrire accesso alle tecnologie di rete più evolute anche ad aree caratterizzate da un elevato digital divide.

L¹iniziativa, spiega una nota diffusa ieri, è parte del programma regionale WI-PIE per lo sviluppo delle infrastrutture di connettività a banda larga in Piemonte. Il progetto sperimentale, che coinvolge la Comunità Montana delle Valli Orco e Soana ­ a nord ovest di Torino ­ ha lo scopo di rendere l'area un "territorio digitale" per imprese e utenti, fin qui esclusi dai servizi per la conformazione orografica e la "marginalità" del territorio stesso.

"Si tratta di un vero e proprio laboratorio a cielo aperto - prosegue la nota - che ha il duplice obiettivo di guidare l'accesso a tecnologie emergenti (banda larga, wireless, DTT) e sviluppare un modello di applicazione da diffondere in altre aree caratterizzate da problematiche di marginalità, di cui il Piemonte è particolarmente ricco, specialmente nelle zone montane".
"Il digital divide è un problema sentito - ha dichiarato l'assessore all'Innovazione e Ricerca della Regione Piemonte, Andrea Bairati - che grava da troppo tempo sul nostro territorio. Un ritardo, quello dello sviluppo della banda larga in molti comuni della regione Piemonte, che fa pressione soprattutto sui territori montani, spesso non raggiunti dalle nuove tecnologie".

Regione Piemonte e Comunità Montana delle Valli Orco e Soana sono affiancate da CSP, che è il coordinatore tecnico-operativo del progetto, a cui si aggiungono partner tecnologici quali AEMnet, Società del Gruppo AEM Torino, per l'infrastrutturazione digitale del territorio, Wind S.p.a. e Fondazione Ugo Bordoni, per la sperimentazione di tecnologie relative al digitale terrestre, DVB-T (residenziale) e DVB-H (mobile).

L¹evento verrà trasmesso in streaming video a questo indirizzo.