Elezioni europee online senza controllo

Ci sono i nomi di Giuliano Amato, Tony Blair ed altri in un sito che consente di votare online per il Consiglio europeo degli studenti. Una votazione senza alcun controllo su chi vota e quante volte lo fa

Roma - Le elezioni online per il Consiglio europeo degli Studenti, condotte in partnership con la Commissione Europea e con il patrocinio di alcuni dei più importanti nomi della politica italiana e comunitaria, vengono portate avanti senza alcun controllo su chi vota e quante volte lo fa.

Punto Informatico ha infatti ieri potuto verificare come l'organizzazione che gestisce il voto, EUSV, non effettui neppure elementari controlli sull'identità del votante che, nelle dichiarazioni dello stesso EUSV, dovrebbe essere uno studente iscritto alle istituzioni accademiche europee... La situazione è tanto più paradossale se si pensa che i voti raccolti con queste modalità decideranno la composizione del Consiglio, destinato a rappresentare un ponte di interlocuzione con le istituzioni europee per gli studenti della UE.

Per votare, infatti, è sufficiente riempire un modulo dove è possibile inserire dati assolutamente fasulli e un indirizzo di posta elettronica. Avendo inserito dati di prova per due volte e avendo ottenuto su due diversi indirizzi il PIN e la password necessaria per votare, Punto Informatico ha effettuato a un minuto di distanza l'uno dall'altro due diversi voti per il Consiglio europeo degli Studenti.
Questo significa che il sistema di voto per le elezioni online, sulla cui home page campeggiano i nomi di Giuliano Amato, Tony Blair, Jacques Delors e altri, è assolutamente fallato tanto nella mancata identificazione dei votanti quanto nel conteggio dei voti che ciascun partecipante, non identificato, può dare a qualunque lista. Non solo, non vengono neanche adottate procedure minime di controllo, come quella che può consistere nell'impedire di votare due volte da un medesimo IP negli giro di uno o due minuti.

Va da sé che l'esito delle votazioni, che si concluderanno il 23 maggio, non può in alcun modo essere considerato una elezione democratica.

Occorre ricordare che le critiche a questo sistema di voto sono costate alla lista antiproibizionista l'espulsione dalla competizione, tanto che i candidati hanno iniziato uno sciopero della fame per interessare della questione i media e coloro che patrocinano questo evento.
TAG: mondo
7 Commenti alla Notizia Elezioni europee online senza controllo
Ordina
  • Leggete bene il banner che c'e' su questa pagina...
    http://www.eusv.org/indexprimit.htm

    Da questo si puo' capire il modo con cui curano queste coseSorride

    non+autenticato
  • Funziona! Fate come ho fatto io, votate!

    Io, per fare la prova, ho inviato tre richieste
    con lo stesso indirizzo e-mail:
    nome@dominio
    nome@indirizzo-ip-del-mail-server
    nome@[indirizzo-ip-del-mail-server]
    Me le hanno accettate tutte, e per ognuna ho ricevuto il PIN. Ovviamente non sono piu' uno studente universitario da qualche lustro, per cui ho compilato la form con dati a caso ed ho messo come numero di matricola il mio vecchio numero di matricola (i numeri di matricola validi all'Università di Milano oggi hanno almeno una cifra in più Deluso ...) la prima volta, due numeri a caso le altre due.
    Ha funzionato in tutti i casi, per cui ritengo che davvero non ci sia alcun controllo!
    Per cui, ragazzi, sotto! Facciamo vedere che la procedura di voto è assurda: facciamo in modo che raccolgano più voti che studenti!
    non+autenticato
  • Scusa, ma come hai fatto???
    Ho voluto fare una prova l'altro ieri, 11 maggio, iscrivendomi per le elezioni. Ho riempito le caselle con i miei dati, eccetto quella riguardante l'ID, che non va compilata obbligatoriamente.
    In giornata mi e' arrivata una mail da Georgeta Grama, direttrice del progetto EU-StudentVote, con la quale ha richiesto fotocopia del mio tesserino, da mandare via fax, come condizione indispensabile per avere la password necessaria per votare.
    non+autenticato
  • E' chiaro che un'organo che non avrà nessun potere reale (ma quando mai un'organo elettivo "dal basso" ha avuto peso decisionale) sia eletto tramite un'elezione farsa, piena di falle e problemi... tanto a loro che gli frega di chi sarà eletto!!!!
    non+autenticato
  • Fatti del genere sputtanano internet.
    E noi cosa possiamo fare se non assistere inermi?

    A meno di bombardarli con una raffica di mail di protesta, ma tanto colpiremo solo quel sito e non i responsabili....
    non+autenticato
  • basta chiudere il browser e scade il cookie e se anche non scadesse basterebbe cancellarlo. Spero che almeno abbiano un database con i nomi degli studenti (ahahahah). Il sito e' fatto coi piedi, basterebbe un semi-amatore a tempo perso per fare di meglio. E' tradotto in italiano come io so tradurre dall'aramaico antico e il form e' scomodo, male congegnato. Le citta' potevano impostarle in php scrivendo al volo un select object traendo da un db con le citta'....

    vabbe', stendiamo un velo pietoso. Consoliamoci col fatto che gli eletti avranno i poteri che ho io alle nazioni unite, zero.

    p.s.: Invece voi siete grandi, continuate cosi'.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)