La PlayStation 2 sfonda quota 30 milioni

Sony festeggia la vendita della sua trentamilionesima console, un traguardo che per ora la mette al riparo da scalate alla sua leadership

Tokyo (Giappone) - Mentre i reparti di marketing di Microsoft e Nintendo si sfidavano a colpi di unità vendute, Sony vendeva la sua trentamilionesima PlayStation 2, raggiungendo così una quota di mercato ben superiore e distante da quella delle sue concorrenti.

Sony, che per la fine dell'anno fiscale del 2003 conta di vendere altre 20 milioni di unità, sostiene di aver venduto 11,3 milioni di unità in Nord America, 9,9 milioni in Giappone e resto dell'Asia e 8,8 milioni in Europa.

A marzo Nintendo aveva venduto 4 milioni di unità, mentre Microsoft conta di venderne una quantità simile per la fine di giugno. Naturalmente c'è da tenere conto che la PS2, rispetto alle proprie avversarie, è arrivata sul mercato con oltre un anno di anticipo. Tuttavia gli analisti sostengono che la console di Sony continuerà a vendere bene anche nei prossimi anni, e questo nonostante il riaccendersi della competizione.
Sony ha confermato che ad agosto rilascerà un adattatore per la PS2 che consentirà agli utenti di usufruire di una connessione dial-up o a larga banda per poter giocare on-line ed accedere ad altri servizi per l'intrattenimento.

Oltre a questo adattatore, il colosso giapponese ne ha poi annunciato un secondo che dovrebbe portare sulla PS2 la capacità di dialogare con un PC via wireless per scaricare e riprodurre video sulla TV.

Gli analisti prevedono che Sony, seguendo le mosse di Microsoft e Nintendo, taglierà presto il prezzo della PS2 di 100$, portandolo a 199$.
TAG: mercato