Reato copiare parti di software: la sentenza

In un comunicato la divisione italiana di BSA torna sulla sentenza della Cassazione che suscitato clamore perché prende di mira anche chi copia porzioni di software

Roma - La Cassazione ha come noto stabilito che anche copiare parzialmente un software è reato. Una questione spinosa che ha sollevato numerosi commenti e sulla quale è intervenuta nelle scorse ore anche la divisione italiana della BSA, l'associazione dei produttori di software proprietario.

Il caso era nato dopo l'accusa rivolta ad un ex-dipendente della società Ristomat di avere posto sul mercato con la Agape, società concorrente della Ristomat, un prodotto software che - almeno in parte - duplicava il software Ristomat. L'imputato era stato assolto in primo grado, e condannato in secondo grado dalla Corte d'Appello di Bologna.

"La Corte di Cassazione adita su ricorso del dipendente - sostiene una nota della BSA - conferma la decisione adottata dai giudici di II grado, affermando che la tutela penale prevista dalla vigente normativa relativa al diritto d'autore si applica anche ad una parte di programma purché questa sia dotata di originalità. Si tratta di una decisione rivoluzionaria in materia di tutela penale del software perché estende il concetto di duplicazione anche alla copia non identica. Inoltre, la decisione interpreta in modo restrittivo i limiti ai diritti dell'autore del software, che comunque non giustificano mai la duplicazione abusiva del programma, in tutto o in parte".
Ma c'è un altro aspetto importante nella decisione della Corte relativamente alla tutela penale del software: come noto la legge 248/00 e il regolamento attuativo 338 del 2001 hanno esentato i programmi software che non contengano più del 50% di suoni e musica dall'apposizione del bollino SIAE. Secondo la Corte di Cassazione, la duplicazione abusiva di software prevista dalla prima parte dell'art. 171-bis costituisce reato indipendentemente dall'apposizione del bollino SIAE sul supporto.

Inoltre, la decisione stabilisce l'equipollenza fra bollino e dichiarazione sostitutiva ai fini della tutela penale del software per quanto riguarda le diverse ipotesi di illecita distribuzione, vendita, detenzione a scopo commerciale o imprenditoriale o concessione in locazione di programmi contenuti in supporti non contrassegnati dalla SIAE, previste dalla seconda parte dell'art. 171-bis l.a.

Peraltro, né il bollino né la dichiarazione sostitutiva sono necessari per la tutela penale (sempre con riferimento alla seconda parte dell'art. 171-bis l.a.) di quanto legittimamente circolante alla data di entrata in vigore della legge (cioè commercializzato prima del 19 settembre 2000).

"La decisione della Cassazione - ha commentato Paolo Ardemagni, Presidente della Business Software Alliance - rappresenta un passo importante nella direzione di un potenziamento della tutela delle opere dell'ingegno in tutte le sue forme e per questo deve essere salutata come un progresso per la giurisprudenza italiana e più in generale per il Paese".
34 Commenti alla Notizia Reato copiare parti di software: la sentenza
Ordina
  • della serie: allora disassembliamo tutto e/o verifichiamo e studiamo i sorgenti,poi passiamo il pacco alla magistratura,processo per eventuale ergastolo.
    byez
    non+autenticato
  • Si tratta di una decisione rivoluzionaria in materia di tutela penale del software perché estende il concetto di duplicazione anche alla copia non identica.
    ====
    Cioè tutti i vari koffice, gnome, starofix ... che sono imitazioni di programi originali dovrebbero essere tutti essere dichiarati (giustamente) fuori legge.

    Finalente voi pirati hacker & sbafatori a tradimento di software avreste giusto il fatto vostro !
    Vi vorrò proprio vedere quando sarete dietro le sbarre per avere sviluppato o utilizare l'ogetto dei vostri reati!!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: zop
    > Si tratta di una decisione rivoluzionaria in
    > materia di tutela penale del software perché
    > estende il concetto di duplicazione anche
    > alla copia non identica.
    > ====
    > Cioè tutti i vari koffice, gnome, starofix
    > ... che sono imitazioni di programi
    > originali dovrebbero essere tutti essere
    > dichiarati (giustamente) fuori legge.

    allora office e' una imitazione di wordperfect e wordstar, ed excel e' una imitazione di lotus123 in modalita' wysiwyg.
    Windows d'altro canto e' una imitazione di MacOS, il quale a sua volta e' una imitazione di altri desktop environment.
    ma come possiamo dimenticare internet explorer, squallida imitazione di netscape (il quale e' una imitazione di mosaic)...

    > Finalente voi pirati hacker & sbafatori a
    > tradimento di software avreste giusto il
    > fatto vostro !
    > Vi vorrò proprio vedere quando sarete dietro
    > le sbarre per avere sviluppato o utilizare
    > l'ogetto dei vostri reati!!!

    se vuoi trollare impegnati di piu'
    non+autenticato


  • - Scritto da: munehiro
    >
    > ma come possiamo dimenticare internet
    > explorer, squallida imitazione di netscape

    Affermazione a dir poco sconcertante.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Hirohita
    >
    >
    > - Scritto da: munehiro
    > >
    > > ma come possiamo dimenticare internet
    > > explorer, squallida imitazione di netscape
    >
    > Affermazione a dir poco sconcertante.

    perche'? hai mai provato IE 3? e l'hai mai confrontato con NS4 ?
    non+autenticato


  • - Scritto da: zop

    > Finalente voi pirati hacker & sbafatori a
    > tradimento di software avreste giusto il
    > fatto vostro !
    > Vi vorrò proprio vedere quando sarete dietro
    > le sbarre per avere sviluppato o utilizare
    > l'ogetto dei vostri reati!!!

    Citando un pezzo dell'articolo non hai forse pure tu contravvenuto alla legge ?

    E, ci scommetto, nel tuo browser ci sara' pure un "if ... then" molto simile ad un programma in Basic che ho scritto 20 anni fa' ...
    non+autenticato


  • - Scritto da: zop
    ....
    > Cioè tutti i vari koffice, gnome, starofix
    > ... che sono imitazioni di programi
    > originali dovrebbero essere tutti essere
    > dichiarati (giustamente) fuori legge.
    ....


    Quindi sei fuori legge pure tu che sei una imitazione di troll....
    non+autenticato
  • > Quindi sei fuori legge pure tu che sei una
    > imitazione di troll....

    Scusate l'ignoranza, ma cosa significa "TROLL" e "TROLLARE"?
    non+autenticato


  • - Scritto da: sergio
    > Scusate l'ignoranza, ma cosa significa
    > "TROLL" e "TROLLARE"?

    Cretino?

    Cmq puoi fare una bella ricerca su google..ne scoprirai di belle storie sui troll e affini..Sorride
    non+autenticato

  • Infatti ha usato parti di un mio programma per il loro WEB-site. Le consonanti, per essere piu' preciso A bocca aperta
    non+autenticato
  • Simpatica la tua battuta. Ho deciso di "soffiartela", attribuendomene la paternita', naturalmente. Ovviamente cambiero' un po' le parole, ma il senso umoristico della battuta rimarra' piu' o meno lo stesso.

    Ciao e grazie ancora.



    - Scritto da: Giambo
    >
    > Infatti ha usato parti di un mio programma
    > per il loro WEB-site. Le consonanti, per
    > essere piu' preciso A bocca aperta
    non+autenticato


  • - Scritto da: Il Copiatore

    > > Infatti ha usato parti di un mio programma
    > > per il loro WEB-site. Le consonanti, per
    > > essere piu' preciso A bocca aperta
    >
    > Simpatica la tua battuta. Ho deciso di
    > "soffiartela", attribuendomene la
    > paternita', naturalmente. Ovviamente
    > cambiero' un po' le parole, ma il senso
    > umoristico della battuta rimarra' piu' o
    > meno lo stesso.

    Nessun problema, era sotto licenza BSD.

    "Dove vuoi andare oggi ?" Chiede il taxista ad un Bill Gates piuttosto contrariatoSorride

    non+autenticato
  • - Scritto da: Giambo
    >
    > Infatti ha usato parti di un mio programma
    > per il loro WEB-site. Le consonanti, per
    > essere piu' preciso A bocca aperta

    Allora sono io che trascino te in tribunale perche' le consonanti le ho brevettate qualche anno fa. A bocca apertaD

    Ma non sono ingordo chiedo solo un euro per ogni consonante utilizzata.

    Vocali (Patent pending)
    Errori d'ortografia (Patent pending)
    Cavolate scritte nei forum (Patent pending)
    non+autenticato
  • Ho un dubbio che mi piacerebbe avesse risposta.

    Suppongo di lavorare per una azienda che dice "il software che produci qui e` mio".
    Io ho una idea geniale, e voglio che sia mia, non loro.
    Se io sviluppo il software a casa mia, al di fuori dell'orario di lavoro (ovvero, quando non vale il contratto di schiavitu`), e POI decido di dare a loro il MIO codice, la proprieta` dovrebbe essere ancora mia.
    O no? E, se sbaglio, dove?
    non+autenticato
  • > Se io sviluppo il software a casa mia, al di
    > fuori dell'orario di lavoro (ovvero, quando
    > non vale il contratto di schiavitu`), e POI
    > decido di dare a loro il MIO codice, la
    > proprieta` dovrebbe essere ancora mia.
    > O no? E, se sbaglio, dove?
    no secondo me e la stessa cosa...inventa la cosa, brevettala poi vai in azienda toh ho scoperto questo modo di fare le cose...ora SGANCIATTE...se non vogliono lo rivendi a qualcuno che lo vuole...
    DISCORSO CHIUSO...
    non+autenticato
  • Però, per legge, non puoi fare/avere un'attività che sia in concorrenza con l'azienda per cui lavori. Se lavori alla creazione di una vettura e ti viene la genialata per (p.e.) una cerniera dello sportello, mi sa che non puoi brevettarla perché sarebbe concorrenza.
    Che trappole!
    non+autenticato


  • - Scritto da: blah
    > > Se io sviluppo il software a casa mia, al
    > di
    > > fuori dell'orario di lavoro (ovvero,
    > quando
    > > non vale il contratto di schiavitu`), e
    > POI
    > > decido di dare a loro il MIO codice, la
    > > proprieta` dovrebbe essere ancora mia.
    > > O no? E, se sbaglio, dove?
    > no secondo me e la stessa cosa...inventa la
    > cosa, brevettala poi vai in azienda toh ho
    > scoperto questo modo di fare le cose...ora
    > SGANCIATTE...se non vogliono lo rivendi a
    > qualcuno che lo vuole...

    Generalmente per contratto un lavoratore dipendente non può richiedere brevetti nello stesso campo sul quale lavora in azienda. O meglio: li può richiedere ma i proventi sono comunque per l'azienda. E questo anche per un anno dopo l'eventuale interruzione del rapporto di lavoro.
    non+autenticato
  • > Generalmente per contratto un lavoratore
    > dipendente non può richiedere brevetti nello
    > stesso campo sul quale lavora in azienda. O
    > meglio: li può richiedere ma i proventi sono
    > comunque per l'azienda. E questo anche per
    > un anno dopo l'eventuale interruzione del
    > rapporto di lavoro.
    e ti pareva che non c'era una cosa del genere...
    vabbe lo si fa brevettare al QG (=cugino)...
    non+autenticato


  • - Scritto da: TeX
    >
    >
    > - Scritto da: blah
    > > > Se io sviluppo il software a casa mia,
    > al
    > > di
    > > > fuori dell'orario di lavoro (ovvero,
    > > quando
    > > > non vale il contratto di schiavitu`), e
    > > POI
    > > > decido di dare a loro il MIO codice, la
    > > > proprieta` dovrebbe essere ancora mia.
    > > > O no? E, se sbaglio, dove?
    > > no secondo me e la stessa cosa...inventa
    > la
    > > cosa, brevettala poi vai in azienda toh ho
    > > scoperto questo modo di fare le cose...ora
    > > SGANCIATTE...se non vogliono lo rivendi a
    > > qualcuno che lo vuole...
    >
    > Generalmente per contratto un lavoratore
    > dipendente non può richiedere brevetti nello
    > stesso campo sul quale lavora in azienda. O
    > meglio: li può richiedere ma i proventi sono
    > comunque per l'azienda. E questo anche per
    > un anno dopo l'eventuale interruzione del
    > rapporto di lavoro.

    Ragazzi, state facendo un po' di confusione.
    1) I brevetti (per ora) non c'entrano niente, in quanto la tutela del SW è prevista come diritto d'autore, per cui non serve nessun brevetto.
    2) Io posso sviluppare un SW a casa mia e farne cosa voglio (salvi eventuali divieti di concorrenza, comunque facilmente aggirabili).
    La ditta non può avanzare alcuna pretesa, a meno che non dimostri che ho raggiunto quel risultato anche grazie a tecnologie o strumenti dell'azienda stessa (es. se uso il PC aziendale nella pausa pranzo x programmare un videogioco): in quel caso si divide.
    3) Il diritto d'autore non tutela l'idea, ma qsa di originale che abbia un "minimum" di originalità e di autonomia (non una nota musicale, ma una sequenza abbastanza lunga ed identificabile: ricordate l'intro di "ONE" degli U2? sono 3 note, ma chiunque le sente in quel modo pensa a quella canzone).
    Se invece si potrà brevettare il SW, allora sarà tutelabile anche l'idea alla base.
    Sergio
    non+autenticato
  • non e' una questione di GPL o no....
    qui si stanno toccando cose di una profondità incredibile...

    Vediamo se ho capito bene:
    Lavoro per "Tizio" e mi invento un sistema furbo di ordinare un recordset, recuperare i dati, scriverli in una combo bella e carina con un bottone che fa questo e un bottone che fa quello...

    Ho quindi applicato sia una mia STRATEGIA di progetto (i dati archiviati in questo modo, recupero i dati cosi, li metto in un array, me li rigiro in sto modo, ecc) sia un MODO pratico di far funzionare le cose (prima questa form, poi questa query, poi l'utente fa sta scelta, ecc)

    Mi licenzio.

    Vado a lavorare per "Caio".

    COSA DEVO FARE?
    Resettarmi il cervello?
    Eliminare anni di studio e di rimuginamento e di lavoro e di sudore?
    PERCHEEEEEE??????

    Ma va a fancubo!
    Ma perche?
    E' il mio cervello, io vendo questo ai miei clienti/datori di lavoro!!
    La capacita di fare le cose, l'esperienza di aver già affrontato e risolto un certo problema!!

    Se facessi lo stagnaro e mi sono inventato un sistema per saldare i tubi del cesso in meno tempo non posso usarlo se mi licenzio e cambio padrone?

    Ma siamo FUORI???????????

    E poi cosa cazzcavolo vuol dire:
    ===============
    Si tratta di una decisione rivoluzionaria in materia di tutela penale del software perché estende il concetto di duplicazione anche alla copia non identica.
    ^^^^^^^^^^^^^^^^^^
    Copia non identica????????????????????????

    MA VI RENDETE CONTOOOOOO!!!!!
    E noi stiamo qui a grattarci i peli della pancia leggendo ste cose, indignandoci poco poco e poi?
    DOVE ARRIVEREMO?
    Un giorno scopriremo che BASTA, non si puo' fare piu nulla.
    Il mondo bloccato dopo migliaia di anni di evoluzione da 4 deficenti dinosauri bastardi che pensano solo ed esclusivamente al loro portafogli e che vivono arrampicandosi sugli specchi di un nulla legale...

    Madonna come sono incazzato... ;-(((((((
    E non cancello!
    BASTA!!!!
    NON CANCELLIAMO PIU! NON CENSURIAMOCI!!
    FACCIAMO SENTIRE CHE
    N O N
    N E
    P O S S I A M O
    P I U!!!!!!!

    ecchecazzo...
    non+autenticato
  • Caro Tizio, purtroppo è proprio così o ...quasi così.

    Di norma certe aziende che ti assumono, prima ti faranno firmare una carta che tutto quello che farai all' interno dell' azienda è di proprietà esclusiva dell' azienda e che se tu un giorno ti licenzierai ti impegnerai per almeno 1 anno a non lavorare per aziende loro concorrenti.

    Io ne conosco di figli di mignotta che ti buttano sotto il naso questi contratti.



    - Scritto da: Tizio
    > non e' una questione di GPL o no....
    > qui si stanno toccando cose di una
    > profondità incredibile...
    >
    > Vediamo se ho capito bene:
    > Lavoro per "Tizio" e mi invento un sistema
    > furbo di ordinare un recordset, recuperare i
    > dati, scriverli in una combo bella e carina
    > con un bottone che fa questo e un bottone
    > che fa quello...
    >
    > Ho quindi applicato sia una mia STRATEGIA di
    > progetto (i dati archiviati in questo modo,
    > recupero i dati cosi, li metto in un array,
    > me li rigiro in sto modo, ecc) sia un MODO
    > pratico di far funzionare le cose (prima
    > questa form, poi questa query, poi l'utente
    > fa sta scelta, ecc)
    >
    > Mi licenzio.
    >
    > Vado a lavorare per "Caio".
    >
    > COSA DEVO FARE?
    > Resettarmi il cervello?
    > Eliminare anni di studio e di rimuginamento
    > e di lavoro e di sudore?
    > PERCHEEEEEE??????
    >
    > Ma va a fancubo!
    > Ma perche?
    > E' il mio cervello, io vendo questo ai miei
    > clienti/datori di lavoro!!
    > La capacita di fare le cose, l'esperienza di
    > aver già affrontato e risolto un certo
    > problema!!
    >
    > Se facessi lo stagnaro e mi sono inventato
    > un sistema per saldare i tubi del cesso in
    > meno tempo non posso usarlo se mi licenzio e
    > cambio padrone?
    >
    > Ma siamo FUORI???????????
    >
    > E poi cosa cazzcavolo vuol dire:
    > ===============
    > Si tratta di una decisione rivoluzionaria in
    > materia di tutela penale del software perché
    > estende il concetto di duplicazione anche
    > alla copia non identica.
    > ^^^^^^^^^^^^^^^^^^
    > Copia non identica????????????????????????
    >
    > MA VI RENDETE CONTOOOOOO!!!!!
    > E noi stiamo qui a grattarci i peli della
    > pancia leggendo ste cose, indignandoci poco
    > poco e poi?
    > DOVE ARRIVEREMO?
    > Un giorno scopriremo che BASTA, non si puo'
    > fare piu nulla.
    > Il mondo bloccato dopo migliaia di anni di
    > evoluzione da 4 deficenti dinosauri bastardi
    > che pensano solo ed esclusivamente al loro
    > portafogli e che vivono arrampicandosi sugli
    > specchi di un nulla legale...
    >
    > Madonna come sono incazzato... ;-(((((((
    > E non cancello!
    > BASTA!!!!
    > NON CANCELLIAMO PIU! NON CENSURIAMOCI!!
    > FACCIAMO SENTIRE CHE
    > N O N
    > N E
    > P O S S I A M O
    > P I U!!!!!!!
    >
    > ecchecazzo...
    non+autenticato
  • Quando si tratta di soldi,le aziende comprerebbero persino la m*rda!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)