Telecom Italia si riproduce in Polonia

O almeno ci prova: l'idea è di partecipare alla privatizzazione dell'impresa telefonica di stato polacca, la TPSA. Ma dovrà vedersela con i colossi tedeschi e inglesi

Roma - La corsa alle potenzialità della telefonia e della connettività dei mercati dell'est europeo vede Telecom Italia impegnata nel tentativo di agganciare una quota consistente della TPSA, l'azienda telefonica di stato polacca. Una corsa non facile, perché la biga di Telecom ha, alla destra, gli inglesi di British Telecom e alla sinistra i tedeschi di Deutsche Telekom.

Entro l'11 febbraio le aziende interessate ad acquistare una quota di TPSA compresa tra il 25 e il 35 per cento dovranno presentare la propria offerta. La TPSA "cerca" di vendere proprie quote con queste gare per la seconda volta. Nel primo tentativo, lo scorso dicembre, rimase in gara la sola France Telecom la cui offerta venne giudicata insufficiente dall'azienda (23 zloty ad azione contro i 30 che le autorità sperano di ottenere con la nuova gara).