Crociate antiP2P? No, grazie

Nuove iniziative web per stimolare chi vuole una riforma del diritto d'autore che accolga almeno in parte le promesse di Internet. Dopo 18 mesi le opere siano free

Roma - Aumenta il numero degli italiani contrari alle attuali restrizioni delle normative sul diritto d'autore ed aumentano così le iniziative dedicate a spingere per una riforma pro P2P e più in generale a favore del libero scambio di informazioni.

L'ultima della serie "pone come prioritaria la cessazione delle ostilità da parte dei detentori dei diritti d'autore nei confronti di quelle Comunita P2P che si diano un'autolimitazione nel condividere materiale audiovisivo e musicale tutelato dalla legge sul diritto d'autore.

vedi ScambioEtico.org
(grazie Luigi)
Dei prezzi dei CD parla invece l'iniziativa del deputato verde Poletti, che chiede la riduzione dell'IVA sui CD al 4 per cento, come già avviene per i libri.
(grazie Matthew)
15 Commenti alla Notizia Crociate antiP2P? No, grazie
Ordina
  • non sarebbe più opportuno sottolineare, con uno spazio maggiore l'iniziativa di www.abbassalamusica.it ?
    non+autenticato
  • ...Dei prezzi dei CD parla invece l'iniziativa del deputato verde Poletti, che chiede la riduzione dell'IVA sui CD al 4 per cento, come già avviene per i libri....

    IO DICO:
    Perchè non si pensa di vendere un CD a 4-5 Euro, che rappresenta il prezzo giusto di mercato. E' ora di finirla con questi detentori dei diritti, i quali appogiati ad una Legge arcaica, pretendono diritti, anche su opere di gente morta da decenni.

    E' una vergogna e... una presa per il CUOLO per tutti!! Basta con questi "PED...STI" - basta con i diritti che non gli competono. Non deve essere una canzonetta, una fonte di guadagno eterno, superiore alla vendita di COCCAINA. E' possibile che non ci sia la maniera di smontare questa assurda Legge, la quale agisce semplicemente da protezione come in una LOGGIA.




  • - Scritto da: gianpietrone
    > ...Dei prezzi dei CD parla invece l'iniziativa
    > del deputato verde Poletti, che chiede la
    > riduzione dell'IVA sui CD al 4 per cento, come
    > già avviene per i
    > libri....
    >
    > IO DICO:
    > Perchè non si pensa di vendere un CD a 4-5 Euro,
    > che rappresenta il prezzo giusto di mercato. E'
    > ora di finirla con questi detentori dei diritti,
    > i quali appogiati ad una Legge arcaica,
    > pretendono diritti, anche su opere di gente morta
    > da
    > decenni.
    >
    > E' una vergogna e... una presa per il CUOLO per
    > tutti!! Basta con questi "PED...STI" - basta con
    > i diritti che non gli competono. Non deve essere
    > una canzonetta, una fonte di guadagno eterno,
    > superiore alla vendita di COCCAINA. E' possibile
    > che non ci sia la maniera di smontare questa
    > assurda Legge, la quale agisce semplicemente da
    > protezione come in una
    > LOGGIA.
    >

    La domanda è: perchè i successori dell'artista devono godere dei suoi frutti? Ognuno deve imparare a rimboccarsi le maniche e a vivere la propria vita. Basta con questo benessere malato nato in quanto i ricchi fanno di tutto per esserlo ancora di più, spremendo in maniera vergognosa i poveri. Tutto ciò ormai è finito. Occorre ristabilire l'equità.
    non+autenticato
  • Va bene allora se tuo padre, a gran fatica e sudore di una vita passata a lavorare, si costruisce un tetto, e si fa il giardino per un meritato riposo, Tu figliol prodigo non potrai godere degli sforzi e del sudore di tuo padre, ma dovrai ricominciar da zero (se questo è voler tuo...) il sudore mio, lo lascio ai figli miei!!! o piuttosto gli do fuoco!
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Va bene allora se tuo padre, a gran fatica e
    > sudore di una vita passata a lavorare, si
    > costruisce un tetto, e si fa il giardino per un
    > meritato riposo, Tu figliol prodigo non potrai
    > godere degli sforzi e del sudore di tuo padre, ma
    > dovrai ricominciar da zero (se questo è voler
    > tuo...) il sudore mio, lo lascio ai figli miei!!!
    > o piuttosto gli do
    > fuoco!


    Tutti lavorano, tutti mettono via i soldini, tutti li lasciano ai figli. Ma questi figli (di put...) si beccano anche i soldini extra del copyright. è giusto?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Va bene allora se tuo padre, a gran fatica e
    > sudore di una vita passata a lavorare, si
    > costruisce un tetto, e si fa il giardino per un
    > meritato riposo, Tu figliol prodigo non potrai
    > godere degli sforzi e del sudore di tuo padre, ma
    > dovrai ricominciar da zero (se questo è voler
    > tuo...) il sudore mio, lo lascio ai figli miei!!!
    > o piuttosto gli do
    > fuoco!

    infatti il problema non e' cosa l' autore vuol fare delle sue opere (e' suo pieno diritto cederle a chi vuole e farlo guadagnare a iosa, se gli pare), e' il sistema complessivo della produzione e della distribuzione/vendita e delle leggi che lo regolano (e che magai COSTRINGE molti autori a cedere leloro opere per guadagnarci un po') che e' da rivedere e riformare.
  • Non ti si sente più da un pezzo eh???A bocca aperta
    Mi ricordo quando piombavi su ogni forum dedicato al P2P profetizzando che sarebbe morto entro un anno, profezie avverate come vedo, il P2P è vivo e vegeto come tanti anni fa quando tu profetizzavi...

    Che scusa avrai in mente adesso?

    Facci sapereSorride
    non+autenticato
  • Adesso sono al governo e possono sistemare quella schifosa legge URBANI che tanto hanno criticato quando erano all'opposizione!!

    Oppure era solo per convenienza, per andare contro il nano pelato???
    non+autenticato
  • cortiana non e' stato eletto, magari mancava il tuo di voto ?
    non+autenticato
  • Chi doveva essere eletto era già stato deciso dai partiti, forse non ricordi la nuova legge elettorale senza le preferenze ...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Adesso sono al governo e possono sistemare quella
    > schifosa legge URBANI che tanto hanno criticato
    > quando erano
    > all'opposizione!!
    >
    > Oppure era solo per convenienza, per andare
    > contro il nano
    > pelato???

    l'ipocrisia comunista docet
    non+autenticato
  • Oramai Cortiana s'è fatto pubblicità e non gliene frega piu nulla...
    O non l'avevate ancora capito che chi c'ha i soldi c'ha sempre ragione (almeno qui in Italia)???Fan Linux
  • Questa è una notizia "buona" , ma speriamo che le promesse siano mantenute. Se non sbaglio un pò di tempo fa l’ex boss di RIAA e principale artefice delle prime crociate legali antipirateria, Hilary Rosen, sembra aver deciso di fare autocritica, sollevando emozioni in rete.E' vero però che tutte queste crociate erano partite dopo che il boss si era dimesso dal suo incarico. Inotre l’opinione della Rosen rimane piuttosto critica nei confronti dell’attuale direzione della potente associazione californiana,dicendo: "È tempo di ripensare l’intera strategia commerciale".Le piattaforme del peer to peer sono sempre in crescita e la crescita del Peer to peer si accompagna inoltre all'incremento degli acquisti legali di musica online. Insomma...la botte piena e la moglie ubriaca!?? Viva il p2p e il file sharing
    Grazie
    Cordiali saluti
  • >Le piattaforme del peer to peer sono
    > sempre in crescita e la crescita del Peer to peer
    > si accompagna inoltre all'incremento degli
    > acquisti legali di musica online. Insomma...la
    > botte piena e la moglie ubriaca!?? Viva il p2p e
    > il file sharing
    >

    Questo, di per sè, è abbastanza falso e non parlo perchè sono difensore della RIAA/MPAA/SIAE. Dalla chiusura di Razorback 2, l'utenza di eMule è calata moltissimo e ormai sono abbastanza pochi i files che girano. Neanche attivando il KAD si conclude nulla e ora, hanno iniziato tutti gli ISP con il Traffic Shaping (quelli minori, in quanto, non ce la fanno a star dentro alle spese al traffico prodotto dal P2P). Direi che, effettivamente, togliendo di torno Razorback, hanno inferto un duro colpo ad eMule, che ora, poco alla volta, sta morendo pian piano. Spaventando e creando leggi ad uopo che attaccano gli ISP, inoltre, stanno sventrando la banda disponibile anche al download legale.
    Con l'arrivo del TCPA, basterà un pò di remote attestation per chiudere, definitivamente, la banda ad ogni programma P2P, nel giro di pochissimo tempo.

    Qua, ormai, i trucchetti e le patch "tura-falle" alla MS, cioè che arginano questa diga in piena che è la RIAA & Co., non servono più. Occorre andare nella stanza dei bottoni della nazione (leggasi parlamento), ripulire tutte le leggi fatte per riempire le tasche di questi ladri e legiferare con sapienza in modo da riscrivere il diritto d'autore e la sua copertura. Perchè qua non è che bisogna rimuovere il copyright. Qua bisogna impedire che sorgano delle licenze totalitarie come il copyright. Se vuoi abbassate il limite al (C), potete star sicuri che qualcun altro creerà una nuova licenza, non coperta dalla legge, la quale ripristinerà la stessa condizione di prima. E' proprio l'idea di speculare a iosa, sulla diffusione delle idee e dell'arte, che dev'essere totalmente sradicata.
    non+autenticato
  • Senti bello :
    Basta solo un piccolo sforzo e una grande collaborazione.
    solo così possiamo far verdere che VOI (majors) non ci serVITE necessariamente A NULLA.La liberalizzazione della cultura soppressa in modo massiccio oggi è resa possibile,in parte, grazie ad internet e i p2p.
    dobbiamo impedire che internet divenga una cella,chiusa SENZA LIBERTA'
    lo stesso vale per i software che devono essere accessibili a tutti ,in quanto parte della cultura;oggi ciò accade grazie all'open source noi dobbiamo continuare così.
    Certe notizie giornaliere rendono ancora più orribile la nostra attualità:tentativi di ogni genere di privatizzare la CULTURA(intesa come qualsiasi cosa che possa servire ad un altro per scopi leciti).Vuoi ancora una risposta più soddisfacente? Vai su questo link:http://www.p2pforum.it/forum/showthread.php?t=1135...
        CONDIVIDERE NON E' RUBARE !