Supermercati come operatori mobili virtuali?

Dopo Coop, che ambisce a diventare MVNO con il supporto tecnico di TIM, anche Conad sembra voler seguire la stessa strada, scegliendo Vodafone come partner

Roma - L'operatore mobile virtuale è un argomento sempre più d'attualità nell'ambito delle TLC italiane. E dopo COOP, che con Telecom Italia ha siglato un'intesa dopo alcune trattative per un'offerta congiunta di servizi di telefonia mobile, sul mercato si affaccia ora un'altra organizzazione cooperativa della GDO, Conad.

Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, i supermercati della margherita coltiverebbero la medesima ambizione di COOP e starebbeto valutando i termini di un accordo con Vodafone, che dovrebbe essere ufficializzato nei prossimi giorni, per offrire servizi di telefonia mobile a proprio marchio, assumendo così il ruolo di operatore mobile virtuale (ossia un operatore che si presenta con il proprio brand, ma che si "appoggia" tecnologicamente ad un operatore mobile "reale", che dispone di una propria rete).

La tempestività dei due brand della GDO, che con le attuali intese e trattative commerciali potrebbero concretizzare i propri intenti nei prossimi mesi, consentirebbe loro di battere sul tempo altre aziende che operano tradizionalmente nelle telecomunicazioni, come Tele2: non è infatti un mistero che l'azienda, come dichiarato nella propria presentazione istituzionale, ha incluso nella propria mission l'obiettivo "di fornire ai propri clienti un'offerta integrata, entrando nel mercato della telefonia mobile GSM in qualità di MVNO" (obiettivo già realizzato in altri Paesi come Danimarca, Olanda, Austria, Finlandia, Francia e Norvegia).
Tele2 non è certo l'unico operatore interessato: anche Fastweb e BT Albacom esprimono da tempo l'auspicio dell'introduzione degli MVNO in Italia.

Dario Bonacina
1 Commenti alla Notizia Supermercati come operatori mobili virtuali?
Ordina