New York, l'arte è mobile

Quando l'arte può intrecciarsi con la tecnologia: un festival-concorso con opere inedite realizzate ad hoc per la visione su telefonino ha avuto luogo recentemente nella Grande Mela

New York - Il Walter Reade Theater nella Grande Mela è stato teatro, pochi giorni fa, di un singolare vernissage: la presentazione delle opere partecipanti a The4thSscreen, un concorso per opere video e animazioni "godibili" da telefoni cellulari.

Ne dà notizia Exibart.com, portale espressamente dedicato a eventi, mostre e notizie sul mondo dell'arte. Il concorso, un vero e proprio festival, è stato prodotto da Postmasters Productions, il Museum of the Moving Image e la Polytechnic University di New York. Una giuria eterogenea, che annoverava artisti appartenenti ai vari settori (musica, letteratura, cinema) ha selezionato le 16 opere.

"Nella lista - evidenzia Exibart.com - da segnalare la presenza di Kensuke Koike, giovane ed eclettico (video, fotografia, scultura e pittura) artista giapponese residente a Mestre da alcuni anni. Koike è apparso recentemente nella collettiva Tende a infinito, organizzata dalla Fondazione Bevilacqua La Masa, e l'anno scorso alcuni suoi video erano stati in mostra alla discussa collettiva milanese Untitled, in ZonaVentura. A fine settembre, la sua prima personale nella padovana galleria Perugi".
D.B.