Svelato il Plextor da taschino

Il celebre produttore ha annunciato l'imminente lancio di un masterizzatore DVD portatile in formato pocket. L'unità è tra le più compatte e leggere sul mercato

Roma - Plextor ha svelato il PX-608CU, che descrive come il più piccolo masterizzatore DVD esterno al mondo. Il drive ha dimensioni e tipo di caricamento simili a quelle di un tradizionale lettore di CD portatile, e si distingue soprattutto per lo spessore di soli 1,6 centimetri e il peso di 250 grammi.

Pensata soprattutto per gli utenti di notebook, l'unità si connette ad una porta USB 2.0 e si alimenta direttamente da quest'ultima. Il PX-608CU integra 2 MB di buffer e supporta tutti i principali formati di DVD, inclusi i DVD-RAM. Rispetto ad un masterizzatore full-size, però, il cucciolo di Plextor offre performance di punta più modeste: scrive DVD+/-R DL a 4x, DVD+/-R e DVD+RW a 8x, DVD-RW a 6x e DVD-RAM a 5x.

Plextor PX-608CUPlextor ha progettato il PX-608CU ponendo particolare attenzione ai consumi e alla conseguente dissipazione del calore. Il produttore afferma che, per masterizzare un DVD-R alla velocità di 8x, il suo recorder da taschino assorbe soltanto 4,8 watt, un consumo sensibilmente inferiore a quello di un tipico masterizzatore interno per PC. Il drive integra anche una tecnologia per il controllo dell'inclinazione del laser che, stando a Plextor, dovrebbe garantire un'elevata qualità di registrazione nella maggior parte degli ambiti d'utilizzo.
Plextor ha annunciato anche un modello interno con interfaccia ATAPI, il PX-608AL, progettato per l'installazione sui notebook. Questo drive, che ha caratteristiche tecniche identiche al PX-608CU, è indirizzato a system builder e appassionati del fai-da-te.

I nuovi masterizzatori PX-608 di Plextor saranno commercializzati in Italia nel corso di ottobre ad un prezzo ancora sconosciuto.
TAG: storage, hw
17 Commenti alla Notizia Svelato il Plextor da taschino
Ordina
  • Secondo plextor il drive si autoalimenta ma spulciando nelle caratteristiche tecniche, è dichiarato un consumo massimo di 4,8 Watt che avviene in scrittura , e l'interfaccia è USB 2.0 . Considerato che l'usb USB 2.0 può fornire 5V * 500mA = 2,5W , qui c'è qualcosa che non torna.. poi nel sito Plextor c'e'e si "no need for an external power supply" ma in basso tra i product codes viene invece indicato presente nella retail l' "Adapter + Power Cable"...ancora qualcosa che non quadra... .
    Molto probabilmente il lettore si autoalimenterà solo per la lettura ma per la masterizzazione necessiterà di alimentatore ed una spina di corrente...molto comodo per un masterizzatore destinato al segmento "ultraportatili".

    Ma io dico, plextor , visto che è ovviamente un prodotto destinato ai portatili, visto che tutti i portatili hanno da molto tempo almeno una presa firewire , visto che tecnicamente il firewire supplisce almeno 5-8w , ma allora perchè non l'avete fatto firewire?
    non+autenticato
  • non fa una piega!
  • Aggiungerei anche che:
    - su quasi tutti i laptop nuovi c'è già un masterizzzatore DVD
    - su quasi tutti i portatili avrà grossi problemi con l'alimentazione delle porte USB e il sistema le disattiverà al volo ... LOL

  • - Scritto da:
    CUT
    > Ma io dico, plextor , visto che è ovviamente un
    > prodotto destinato ai portatili, visto che tutti
    > i portatili hanno da molto tempo almeno una presa
    > firewire , visto che tecnicamente il firewire
    > supplisce almeno 5-8w , ma allora perchè non
    > l'avete fatto
    > firewire?

    Perchè una qualche mente del progetto ha deciso che è meglio uno standard di massa usb che firewire che usano in 4 gatti

    poi evidentemente i costi di produzione usb sono ridotti rispetto a quelli di un firewire
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > CUT
    > > Ma io dico, plextor , visto che è ovviamente un
    > > prodotto destinato ai portatili, visto che tutti
    > > i portatili hanno da molto tempo almeno una
    > presa
    > > firewire , visto che tecnicamente il firewire
    > > supplisce almeno 5-8w , ma allora perchè non
    > > l'avete fatto
    > > firewire?
    >
    > Perchè una qualche mente del progetto ha deciso
    > che è meglio uno standard di massa usb che
    > firewire che usano in 4
    > gatti
    >
    > poi evidentemente i costi di produzione usb sono
    > ridotti rispetto a quelli di un
    > firewire

    OK,trovami un portatile,anche vecchio di 3-4 anni che non abbia una presa firewire... che poi non si sia molto imposto nei desktop è un altra cosa, visto che un prodotto del genere non lo compri mica per usarlo con un fulltower.
    Poi ovvio che i loro manager possono fare quello che vogliono, ma risparmiare 10 euro sul prodotto finale per non usare il firewire su un prodotto che costa già un bel pò e renderlo meno utile non mi piace.
    non+autenticato
  • forse usa due prese usb, una x dati+ alimentazione, l'altra solo x l'alimentazione, come succede in alcuni casi con gli hdd portatili da 2,5"

    maybe

    frik---
    non+autenticato
  • Nei portatili l'alimentazione delle porte usb è unificata.
    non+autenticato
  • cmq nei portatili di solito la firewire è a 4 pin senza alimentazione
    non+autenticato
  • Consuma 4.8W nella scrittura di DVD-R a 8X.
    Con una semplice logica di controllo si può disabilitare l'8X se non è connesso anche il cavo di alimentazione.
    Non credo che in Plextor siano così idioti da non avere considerato questa eventualità...

    Ciao!
    non+autenticato
  • Ovviamente usa 2 porte usb.
    E comunque non è nulla di nuovo, già da 1 anno ci sono in giro i box slim esterni usb 2.0 per masterizzatori slim da notebook. Si trovano su ebay, io ce l' ho, ci ho messo dentro un masterizzatore slim 8x e scrive regolarmente a 8x, usando 2 porte usb del portatile e senza alimentazione esterna.
    non+autenticato
  • Si trovano masterizzatori dvd praticamente ovunque... mancano solo nei cellulari... a che serve? Forse permette di scaldare anche il toast...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Si trovano masterizzatori dvd praticamente
    > ovunque... mancano solo nei cellulari... a che
    > serve? Forse permette di scaldare anche il
    > toast...

    Palmari USB host Rotola dal ridereRotola dal ridere

    Manca solamente un software di masterizzazione per palmare e siamo apposto
    non+autenticato
  • Agli "ultraportatili" (schermo 10" circa, peso 1-1.5kgr )
    non+autenticato
  • ricordo a tutti che EAC (vedi recensione su PI-Download) in combinazione con masterizzatori (CD) Plextor significa estrazione audio praticamente PERFETTA

    per non parlare dei plextools che sono all'altezza di EAC.

    e ho detto tutto.
    non+autenticato
  • I Plextor sono ottimi prodotti ma i prezzi appena escono sono osceni. E non giustificati se vi sono alternative. Al giorno d'oggi infatti non ha senso spendere 100 euro su un masterizzatore interno Plextor quando si può prendere un Pioneer a 35 euro che ha le stesse funzionalità. I Pioneer si rompono prima di solito ma costano quasi 1/3, quindi volendo uno ne compra tre invece di un Plextor.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > I Plextor sono ottimi prodotti ma i prezzi appena
    > escono sono osceni. E non giustificati se vi sono
    > alternative. Al giorno d'oggi infatti non ha
    > senso spendere 100 euro su un masterizzatore
    > interno Plextor quando si può prendere un Pioneer
    > a 35 euro che ha le stesse funzionalità. I
    > Pioneer si rompono prima di solito ma costano
    > quasi 1/3, quindi volendo uno ne compra tre
    > invece di un
    > Plextor.

    Se le tue proporzioni sono vere, allora conviene un Plextor!!
    35€ * 3 = 105€ + tempo speso per la riparazione + effetti della legge di Murphy applicata mentre ti serviva il lettore per leggere dati importanti e/o urgenti.
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > I Plextor sono ottimi prodotti ma i prezzi
    > appena
    > > escono sono osceni. E non giustificati se vi
    > sono
    > > alternative. Al giorno d'oggi infatti non ha
    > > senso spendere 100 euro su un masterizzatore
    > > interno Plextor quando si può prendere un
    > Pioneer
    > > a 35 euro che ha le stesse funzionalità. I
    > > Pioneer si rompono prima di solito ma costano
    > > quasi 1/3, quindi volendo uno ne compra tre
    > > invece di un
    > > Plextor.
    >
    > Se le tue proporzioni sono vere, allora conviene
    > un
    > Plextor!!
    > 35€ * 3 = 105€ + tempo speso per la riparazione +
    > effetti della legge di Murphy applicata mentre ti
    > serviva il lettore per leggere dati importanti
    > e/o
    > urgenti.

    ?? I Pioneer si trovano come il pane. A meno che non ti si rompe di domenica puoi uscire e comprarne un altro e ne devi comprare 3 in tutto per spendere quanto per un singolo Plextor. Riparazione? E chi te li ripara al giorno d'oggi ? Solo se la Pioneer te lo riprende in garanzia te lo riparano, ma se è una OEM è difficile. Fuori garanzia costa più la riparazione di comprarne un altri 2.
    non+autenticato