Il cellulare si aggiorna via rete mobile

Uno standard partorito dall'Open Mobile Alliance potrebbe presto consentire agli operatori mobili di aggiornare il firmware di telefonini e smartphone degli utenti

Roma - Open Mobile Alliance (OMA), una delle più grandi alleanze di aziende che operano nel settore delle telecomunicazioni e dell'informatica, ha pubblicato una specifica standard per l'aggiornamento automatico dei telefoni cellulari attraverso la rete mobile.

Denominata Firmware Update Management Object (FUMO), la specifica consentirà agli operatori mobili che l'adotteranno di inviare all'utente, in modo trasparente, update per il proprio telefonino: si potrà trattare di semplici correzioni al firmware del dispositivo o, nel caso più estremo, della completa sovrascrittura del sistema operativo.

Per funzionare, la tecnologia partorita da OMA dovrà essere supportata anche dai singoli terminali mobili: l'utente di uno di questi apparecchi dovrà espressamente autorizzare l'uso del servizio da parte del proprio operatore. Servizio che, secondo quanto previsto dagli analisti, potrebbe essere fornito in certi casi dietro un abbonamento: in cambio, gli operatori offriranno all'utente le ultime patch di sicurezza e funzionalità aggiuntive.
La prova sul campo di FUMO inizierà a settembre, mentre i primi cellulari compatibili dovrebbero arrivare sul mercato all'inizio del prossimo anno.
18 Commenti alla Notizia Il cellulare si aggiorna via rete mobile
Ordina
  • Se cercate su google "Nokia Software Updater" troverete una bella utility ufficiale nokia in inglese che permette di aggiornare il firmware del vostro cellulare.

    E naturalmente aggiorna pure i cellulari in italiano, pure quelli brandizzati! Ovviamente telefonate prima al centro nokia per sapere se ve lo spediscono in garanzia se avete problemi con tale updater visto che ancora una ver italiana non c'è.

    Inoltre il n80 supporta OTA e si può aggiornare gratuitamente scaricando i files da internet comunque si paga sempre il traffico GPRS che visto che l'update può arrivare a 200mb (sì avete letto bene 200) vi spennerà tutto il credito del cell.


  • > comunque si paga sempre il traffico GPRS che
    > visto che l'update può arrivare a 200mb (sì avete
    > letto bene 200) vi spennerà tutto il credito del
    > cell.


    Annoiato

    PARCOZZEUS!!!!! O___o
    non+autenticato
  • allora, vediamo un pò:
    1 - possibilità di aggionare il software;

    2 - continua richiesta di aggiornamenti perchè ci saranno virus, trojan e quant'altro che si riprodurranno da soli;

    3 - bisogno di installare antivirus per evitare il peggio;

    4 - successivo passaggio all'installazione di un software per verificare l'originalità del S.O. installato.


    Uhm... un dejavu... mi sembra di averla già vista questa storia!
    non+autenticato
  • Questo sistema consentirà ai produttori di telefoni cellulari di vendere in fretta apparecchi nuovissimi dal software ancora approssimativo, con difetti più o meno evidenti, "tanto poi si aggiornano via operatore". Non approvo. Senza parlare di possibili violazioni di privacy.
    non+autenticato
  • Con la rete a copertura, ora sì ora no, che si ha in Italia, nel frattempo che il cell, aggiorna il firmware, non c'è più campo oppure non si mantiene, ed allora....

    Ah... mi raccomando, non uscite più se non avete un caricabatterie, magari anche a pedale, potresti ritrovarvi l'aggiornamento e che il cell, si spegne perchè finita la carica
    non+autenticato
  • Divertente, credo che applichino uno scaricamento incrementale degli archivi di aggiornamento, per poi fare l'aggiornamento vero e proprio quando l'archivio viene verificato (e spero anche controllata una firma digitale..). Quello è l'ultimo dei problemi. Sorride Se usi Windows gia sarai abituato a "simpatici" aggiornamenti automatici. E non che con GNU/Linux ad esempio debian ed apt-get upgrade/update ci sia una grande differenza per la maggior parte degli utenti. Sorride Anche se mi inquieta lo stesso l'idea di vedere aggiornato il mio cellulare in automatico. Sorride
    non+autenticato
  • Ciao,
    io lavoro per uno dei provider di telefonia mobile italiana... beh, ti posso assicurare che quanto stai leggendo su queste pagine -lato sistemi IT- è già in produzione!!!

    Si deve soltanto decidere quando aprire il servizio al pubblico.

    Unico problema: ad oggi, sul mercato, NON esistono telefoni compatibili con queste funzionalità.
    Ti posso assicurare che sugli Smartphone di prossima generazione si potrà fare di tutto, dall'update firmware fino a leggere il livello della tua batteria (per non parlare della copia remota dei contatti in rubrica, ecc. ecc.).

    Attenzione...
    non+autenticato
  • Boh, comunque in Italia nei locali pubblici è vietato Occhiolino
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)