Il WAP incanta anche i canguri

Anche l'Australia ormai ha adottato la tecnologia che consente di portare sul cellulare molti contenuti del web. Un trend che va allargandosi in tutto il mondo

Brisbane (Australia) - Il WAP (Wireless Application Protocol) sembra ormai destinato a catturare le attenzioni di tutte le compagnie della telefonia mobile e di entrare nel cuore delle loro strategie. Questo è quanto sta avvenendo in Italia e in altri paesi europei ed è anche quanto avviene in queste ore in Australia.

Dopo l'annuncio del colosso Telstra, intenzionato a sfruttare il WAP per estendere la propria leadership di mercato, è arrivato quello di Voxson, gestore mobile e società di ricerca tecnologica, che si affiderà ai server di Phone.com per portare il WAP ai propri clienti. Phone.com, "nuovo" nome di Unwired Planet, offre infatti i server UP.Link, server che possono essere installati dagli operatori intenzionati a sfruttare il nuovo protocollo di connessione wireless.

Secondo alcuni l'intesa tra Voxson e Phone.com prelude all'inizio di una gara tra i gestori della telefonia mobile nel settore della Internet wireless che nel paese dei canguri, vista l'alta diffusione della telefonia cellulare GSM, potrebbe avere risultati simili a quelli che gli esperti si attendono per l'Italia, il paese a più alta densità di cellulari. Altri operatori della telefonia mobile australiani, infatti, hanno già annunciato il loro interesse ad adottare la nuova tecnologia.