Download/Browser agli antipodi

Navigare con la promessa di non lasciar tracce, o memorizzare interi siti per navigare offline anche su Wikipedia

Sistema Operativo:Windows95-98WindowsNT-2000WindowsXp
Lingua:Non in italiano
Prezzo:gratuito
Dimensione:264 KB
Click:2.103
Commenti:Leggi | Scrivi (38)
Feed:Xml
downloadScarica dal sito originale
Con Browzar navighi e fai ricerche sul Web senza lasciare nessuna traccia sul computer usato! Così i suoi sviluppatori promuovono e lanciano questo piccolissimo browser che un browser in fondo non è, visto che si tratta solo di un vestitino per Internet Explorer come i già recensiti SlimBrowser, GreenBrowser, AvantBrowser o il diffuso Maxthon.

In questo caso però si tratta di poco più di 200k di download, nessuna installazione richiesta e quindi liberamente trasportabile su qualsiasi chiavetta USB o altro supporto portatile. Il tutto per ritrovarsi una "interfaccia" di IE estremamente semplificata e disponibile in due gusti, che consente di navigare dimenticando l'imbarazzo di lasciar tracce nella Cronologia, senza infarcire cookies di navigazione, senza depositare file temporanei e senza lasciare nell'autocompletamento degli indirizzi Web alcuna traccia delle proprie navigazioni e fantasie sessuali (ad esempio!)

Tutto questo in teoria, dato che già non mancano numerose critiche rivolte proprio a quel che Browzar promette di fare: in questo articolo viene descritta nei dettagli la prova che invece alcune tracce della navigazione tramite Browzar restano comunque tra i file temporanei creati da IE, ma altri amari dettagli emergono con link e discussioni anche sul Blog di Mantellini.

In sintesi, per chi non ha voglia e tempo di approfondire, Browzar "regala" privacy in cambio di pubblicità. Ma fin qui niente di scandaloso, quel che appare scorretto ai più è che di questa "funzionalità" non venga fatta menzione.

Il "browserino", dall'aspetto simil-Vista e volutamente semplice, all'avvio presenta una pagina iniziale che non si puà modificare con tanto di motore di ricerca, oltre a quello presente sull'interfaccia in alto a destra, che restituiscono sempre e comunque risultati modificati e/o deviati.

Un esempio, più chiaro di mille parole: cercando "Punto Informatico" fino a pochi giorni fa si ottenevano indirizzi web come "www6.overture.com/etc-etc-etc/punto-informatico.it". Nel momento in cui scrivo le cose sono migliorate, in seguito alla valanga di critiche, e le ricerche vengono invece "deviate" verso il motore "Ask.com".

Ma Browzar poteva, può e potrà deviare ed usare le ricerche dei propri utenti nel modo in cui lo ritiene più opportuno, e con la trasparenza (poca!) che ha accompagnato il suo lancio. Tutto qui, in fondo, il prezzo da pagare, non molto diverso da quello che fanno anche tanti motori di ricerca...

Un altro blog, in questa pagina, arriva addirittura a dichiarare senza peli sulla lingua che Browzar è un vero e proprio pacco infarcito di Adware, che promette molte cose che non fa.

Quel che fa comunque non è poco, ed un browser piccolino e portatile sulla chiavetta USB ci sta comunque bene, anche se per funzionare ha bisogno di "appoggiarsi" ad un sistema operativo Windows con una versione di Internet Explorer 5.5 o successiva. Le alternative sicuramente esistono ma la semplicità e qualche caratteristica lo rendono particolarmente utile e comodo. Browzar ha un'unica opzione modificabile dall'utente: attivazione o disattivazione del blocco delle finestre Pop-Up. Tutto il resto è navigazione.

(LS)

Programma simile:

Off By One browser