Sony BMG vuole il disco di un utente

In un caso tipico, quello di una persona accusata di aver condiviso file abusivamente via P2P, le major chiedono al tribunale di considerare valida una perizia di parte. A garanzia di tutti, dicono

Roma - "All'accusa non si deve togliere il diritto di usufruire di un proprio esperto". Questa la tesi con cui Sony BMG sta cercando di ottenere dal tribunale l'accesso al computer di una donna accusata di aver scambiato illegalmente file su sistemi peer-to-peer. Lei ritiene invece che l'analisi debba compierla esclusivamente un esperto indipendente a garanzia anche di tutti i materiali presenti sul proprio disco rigido che nulla hanno a che vedere con il caso in questione.

Il punto è che Sony BMG potrebbe aver ragione, in quanto l'attuale legislazione americana "in nessun modo limita il diritto delle parti a convocare propri esperti come testimoni". Come a dire che la persona accusata dalla major, Kimberly Arellanes, può comunque richiedere l'intervento di un proprio esperto ma dev'essere tenuta a fornire il proprio hard disk all'esperto della controparte dinanzi ad una specifica richiesta convalidata dal tribunale.

Qui si trova la spiegazione della RIAA e qui i motivi per cui Arellanes non vuole cedere. Tra questi, anche la descrizione degli errori compiuti dalle major nella propria crociata contro gli appassionati di musica, tra denunce a persone senza computer o contro utenti sprovvisti di software P2P. Insomma Sony BMG e RIAA non darebbero alcuna garanzia di imparzialità, a detta della donna.
- Secondo Bit tech sulla presunta obiettività di RIAA e major è lecito nutrire qualsiasi dubbio
- Su Ars Technica un riassunto del caso

A breve dovrebbe arrivare la decisione del giudice.
33 Commenti alla Notizia Sony BMG vuole il disco di un utente
Ordina
  • Un saluto a tutti voi che mi leggete , inviandovi un cielo di sorrisi A bocca aperta


    Sono daccordo con Sony , che dice che tutti abbiamo il diritto di poterci difendere da ogni accusa , io non avrei nessun problema a dare tutto il mio pc e farlo periziare da persone esperte , se non credono che io sia la vera scala40 di tutto internet , togliere il diritto di potersi difendere lo vuole solo chi usa il potere non chi usa la verità , io sono a favore delle verità e contro chi usa il potere per ottenere ciò che vuole .Un saluto a tutti voi inviandovi un cielo di sorrisi , che entrino nelle vostre case e nelle case di tutto il mondo A bocca aperta ....un abbraccio grande grande a tutte le persone che soffrono *SorrideSorride . Dalla vostra amica Angela scala40
  • cioé, dopo tutto il macello del rootkit pretendono pure che la gente consegni a loro i propri hard disk?Sorpresa
  • Eraser 5.7
    (che è pure GNU/freesoftware)

    un click e via,
    l'intero HD wipato 35 volte...

    e se non basta, lo prendo a martellate.
    non+autenticato
  • Se Sony ha intentato causa delle prove le deve avere.

    Che io sappia, senza prove preliminari convincenti non si apre nemmeno il caso e se sono convincenti che bisogno hanno dell'HD?

    Forse Sony non è interessata a mostrarle in quanto frutto di pratiche illegali?


    A proposito, Punto informatico ha del materiale mio mio mio mio, o dimostratemi il contrario.
  • che attualmente è ancora un diritto e l'unico sistema per stare tranquilli contro lo snaturato strapotere delle varie BMG e company...
    non+autenticato
  • il giudice può importi a fornire la chiave per decrittare i dati
    non so però in caso di rifiuto a cosa si va incontro (intralcio alle indagini? oltraggio alla corte?)

  • - Scritto da: ishitawa
    > il giudice può importi a fornire la chiave per
    > decrittare i
    > dati
    > non so però in caso di rifiuto a cosa si va
    > incontro (intralcio alle indagini? oltraggio alla
    > corte?)
    Assolutamente niente, nessuno è tenuto a fornire prove contro sé stesso.
    Anche in USA puoi essere punito se decidi di parlare e non dici la verità, ma hai comunque il diritto di non rispondere.
    non+autenticato

  • > Assolutamente niente, nessuno è tenuto a fornire
    > prove contro sé stesso.
    > Anche in USA puoi essere punito se decidi di
    > parlare e non dici la verità, ma hai comunque il
    > diritto di non rispondere.

    giusto, il "diritto a non rispondere. non dsapevo si estendesse anche alle prove
    se invece il PC è di un altro quello DEVE fornire la chiave, anche se dentro ci sono suoi dati che non vuole rivelare? (forse no, ma allora diventa complice?)

  • - Scritto da: ishitawa
    >
    > > Assolutamente niente, nessuno è tenuto a fornire
    > > prove contro sé stesso.
    > > Anche in USA puoi essere punito se decidi di
    > > parlare e non dici la verità, ma hai comunque il
    > > diritto di non rispondere.
    >
    > giusto, il "diritto a non rispondere. non dsapevo
    > si estendesse anche alle
    > prove
    > se invece il PC è di un altro quello DEVE fornire
    > la chiave, anche se dentro ci sono suoi dati che
    > non vuole rivelare? (forse no, ma allora diventa
    > complice?)
    Questa è già più complicata, coinvolge diritti e doveri del testimone riguardo alla privacy, doveri del testimone alla sincerità e magari ci potrebbero essere anche dati di terzi non coinvolti nel disco... mi sa che senza farsi spillare soldi dall'avvocato non se ne viene a capo...
    non+autenticato
  • dici che hai usato come chiave una cartella di file temporanei, irrimediabilmente modificata dall'accesso non desiderato al tuo computer...
    La cartella è modificata accedendo con l'utente normale e non è modificata accedendo al computer come super utente o administrator o tramite livecd


    - Scritto da: ishitawa
    >
    > > Assolutamente niente, nessuno è tenuto a fornire
    > > prove contro sé stesso.
    > > Anche in USA puoi essere punito se decidi di
    > > parlare e non dici la verità, ma hai comunque il
    > > diritto di non rispondere.
    >
    > giusto, il "diritto a non rispondere. non dsapevo
    > si estendesse anche alle
    > prove
    > se invece il PC è di un altro quello DEVE fornire
    > la chiave, anche se dentro ci sono suoi dati che
    > non vuole rivelare? (forse no, ma allora diventa
    > complice?)
    non+autenticato

  • - Scritto da: ishitawa
    > il giudice può importi a fornire la chiave per
    > decrittare i
    > dati
    > non so però in caso di rifiuto a cosa si va
    > incontro (intralcio alle indagini? oltraggio alla
    > corte?)

    Nessun problema: usi truecrypt in modalità *hidden container*. Se proprio vogliono la password non sarai certo tu a nascondergliela... Sorride
    Se ne è già parlato abbondantemente su PI, possibile che ancora non sappiate come funziona questo potentissimo programmino?

    Per maggiori info http://www.truecrypt.org/

    Ciao
    non+autenticato

  • > Nessun problema: usi truecrypt in modalità
    > *hidden container*. Se proprio vogliono la
    > password non sarai certo tu a nascondergliela...
    > Sorride
    > Se ne è già parlato abbondantemente su PI,
    > possibile che ancora non sappiate come funziona
    > questo potentissimo
    > programmino?
    >
    > Per maggiori info http://www.truecrypt.org/
    >
    > Ciao

    Per essere più precisi si chiama *Hidden Volume* e si basa sull'uso di stenografia applicata alla cifratura, ma è facilissimo da usare.

    Per info: http://www.truecrypt.org/hiddenvolume.php
    non+autenticato

  • > Nessun problema: usi truecrypt in modalità
    > *hidden container*. Se proprio vogliono la
    > password non sarai certo tu a nascondergliela...
    > Sorride
    > Se ne è già parlato abbondantemente su PI,
    > possibile che ancora non sappiate come funziona
    > questo potentissimo
    > programmino?
    >
    certo che lo so, e come lo so io lo sa il perito del tribunale: quando tu gli dai la prima password, ti dice "tz, tz, anche la seconda, please"

  • - Scritto da:
    > che attualmente è ancora un diritto e l'unico
    > sistema per stare tranquilli contro lo snaturato
    > strapotere delle varie BMG e
    > company...

    E se invece desse l'HD alla BMG direttamente?
    Ovviamente dopo averlo fatto passare per un paio di volte sotto un magnetone di un amplificatore... Indiavolato
    non+autenticato

  • - Scritto da:

    > E se invece desse l'HD alla BMG direttamente?
    > Ovviamente dopo averlo fatto passare per un paio
    > di volte sotto un magnetone di un
    > amplificatore...
    >Indiavolato

    No, imbottito di Semtex con qualche biglia d'acciaio e cocci di vetro.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)