MySpace: iTunes? Superato

Sarà diverso lo store online del portalone di Murdoch: consentirà alle band emergenti di vendere la propria musica in formato mp3 senza protezioni, senza dover passare per le etichette discografiche

Roma - Continua senza sosta lo sviluppo di MySpace, il grande network statunitense, e uno dei suoi co-fondatori, Chris DeWolfe, rivela il prossimo obiettivo: "Il traguardo che ci siamo prefissi è quello di arrivare ad essere considerati tra i più grandi Music Store del globo. Abbiamo analizzato le impressioni del pubblico e abbiamo dedotto che la gente sente la necessità di un'alternativa ad iTunes e all'iPod".

I gestori di quella che è recentemente divenuta la più grande Web Community USA stanno ultimando i preparativi e entro la fine dell'anno metteranno online il nuovo servizio di e-commerce musicale, che sarà basato su parametri del tutto differenti da quelli adottati da Apple e MS per i rispettivi servizi.

La novità rispetto ad altri negozi di musica online è che il portalone americano intende dare agli oltre tre milioni di gruppi musicali, perlopiù formati da giovani e adolescenti che hanno un proprio spazio web all'interno della sezione "Music" del portale di Rupert Murdoch, la possibilità di commercializzare la propria musica in formato mp3 non protetto.
Inoltre le band avranno, cosa non da poco, la possibilità di decidere da sé quali prezzi porre per i propri brani, tenendo in considerazione il fatto che MySpace tratterrà un percentuale non ancora precisata come contributo ai costi del servizio. Ciò rappresenta un punto di partenza da cui evolvere il servizio: dare la possibilità a band senza contratto di vendere la propria musica è strettamente legato all'avversione manifestata in questo periodo storico dalle major dell'industria discografica per la vendita di materiale privo di tecnologie anti-copia, DRM su tutte.

Sul piano operativo, MySpace ha deciso di affidarsi al già collaudato PayPal per i pagamenti e a Snocap, del fondatore di Napster Shawn Fanning, per la gestione del servizio.

Giorgio Pontico
23 Commenti alla Notizia MySpace: iTunes? Superato
Ordina
  • PER QUANTO TEMPO ANCORA SI DEVE PAGARE PER ASCOLTARE UNA SERIE DI ONDE SONORE?
    http://it.wikipedia.org/wiki/Suono

    SINCERAMENTE COMINCIO A SCOCCIARMI DI VEDERE GENTE CHE DIMEZZA IL PROPRIO SALARIO REGALANDOLO A QUESTI GENERATORI DI PERTURBAZIONI D'ARIA CICLICHE

    EVIDENTEMENTE QUESTI SIGNORI NON HANNO ANCORA CONOSCIUTO IL MODELLO LINUX E OPENSOURCE E SAREBBE ORA CHE QUALCUNO GLIELO FICCHI BENE IN TESTA PRIMA CHE PER LORO SIA TROPPO TARDI

    VIVA LINUX VIVA L'OPEN SOOOUUURCEEE!!!

    Fan LinuxFan LinuxFan LinuxFan LinuxFan Linux
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > PER QUANTO TEMPO ANCORA SI DEVE PAGARE PER
    [...]
    > VIVA LINUX VIVA L'OPEN SOOOUUURCEEE!!!
    >
    > Fan LinuxFan LinuxFan LinuxFan LinuxFan Linux

    quoto, ma per favore la netiquette rispettiamola...
    non+autenticato
  • ???????

    Si sta parlando di eliminare il diritto d'autore e l'unica cosa che si sa dire è di rispettare la netiquette?

    A voi piacerebbe se il vostro lavoro diventasse "open source" e smettesserso di darvi lo stipendio?

    Se poi vogliamo dire che i diritti d'autore vengono mal ripartiti e che i cd costino troppo allora sono d'accordo...
    non+autenticato
  • Davvero complimenti a MySpace che finalmente va incontro alla gente sfidando la miopia dei discografici e quel baraccone blindato di iTunes, ma una cosa del genere gia' esiste su www.lulu.com e non solo per la musica, ma pure libri, files di qualsiasi tipo, foto, ecc ecc.

    non+autenticato
  • Ancora meglio comprare un lettore non Apple che costa meno ed è migliore...
    non+autenticato
  • Qualcuno conosce un indirizzo e-mail di assistenza di i-tunes? Quello a cui rimanda il sito di apple non funziona: dopo aver compilato tutti i campi obbligatori appare un messaggio che mi invita a completare tutti i campi obbligatori!! Un album da me acquistato ha una traccia difettosa (una interruzione nella musica), ed è impossibile raggiungere i tecnici apple. Per telefono, con molta gentilezza mi hanno rimandato alla pagina web dei messaggi che, come ho già detto, non funziona affatto.
    Ringrazio chiunque mi potrà aiutare
    zenone21
  • > Qualcuno conosce un indirizzo e-mail di
    > assistenza di i-tunes? Quello a cui rimanda il
    > sito di apple non funziona: dopo aver compilato
    > tutti i campi obbligatori appare un messaggio che
    > mi invita a completare tutti i campi
    > obbligatori!! Un album da me acquistato ha una
    > traccia difettosa (una interruzione nella
    > musica), ed è impossibile raggiungere i tecnici
    > apple. Per telefono, con molta gentilezza mi
    > hanno rimandato alla pagina web dei messaggi che,
    > come ho già detto, non funziona
    > affatto.
    > Ringrazio chiunque mi potrà aiutare
    > zenone21
    EmuleA bocca aperta
    non+autenticato
  • Think Different.

    Prova a pensare differente magari devi metterti in contatto con loro in modo telepatico...
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Think Different.
    >
    > Prova a pensare differente magari devi metterti
    > in contatto con loro in modo
    > telepatico...


    Il furbone di turno è arrivato!!!!!!!
    non+autenticato
  • Grazie. Comincio a pensare che sia il consiglio migliore. Il più realistico.
    zenone21
  • Per me così facendo si attireranno contro tutte, e dico tutte le maggiori case discografiche, se la cosa avrà successo, e non penso possa essere conveniente.
    Oltretutto sappiamo quanto siano scomode le protezioni, ma per me tutti questi comportamenti sono proprio quelli che istigano al P2P.
    iTunes è un negozio vero, anche se per me i prezzi rimangono comunque sproporzionati...
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Per me così facendo si attireranno contro tutte,
    > e dico tutte le maggiori case discografiche, se
    > la cosa avrà successo, e non penso possa essere
    > conveniente.

    Sono le case discografiche ad avere bisogno di MySpace o viceversa? Per quanto riguarda la musica più giovane, rivolta ad un target di adolescenti e 20 enni (core di MySpace), io direi la 1!

    Anzi, direi che le case discografiche, come attività di distribuzione, per quella fascia non servono più a niente. Del resto, ormai, si sono ridotte a pescare i nuovi talenti proprio su MySpace!

  • - Scritto da: Ekleptical
    > - Scritto da:
    > > Per me così facendo si attireranno contro tutte,
    > > e dico tutte le maggiori case discografiche, se
    > > la cosa avrà successo, e non penso possa essere
    > > conveniente.
    >
    > Sono le case discografiche ad avere bisogno di
    > MySpace o viceversa? Per quanto riguarda la
    > musica più giovane, rivolta ad un target di
    > adolescenti e 20 enni (core di MySpace), io direi
    > la
    > 1!
    >
    > Anzi, direi che le case discografiche, come
    > attività di distribuzione, per quella fascia non
    > servono più a niente. Del resto, ormai, si sono
    > ridotte a pescare i nuovi talenti proprio su
    > MySpace!


    Ciao Ecle, come sei cambiat negli anni:)) ora ormai su quel che dici ti do' pure ragione!

    Lily Allen con Smile era su myspace o l'hanno scovata da altre parti?
    E' piu' simpatica e orecchiabile delle solite lolite di turno che fanno musica antisonante e antiritmica.

    Marco
    non+autenticato
  • Bah, è indubbio che ci sarà qualcuno in gamba su MySpaces, ma il discorso è che le major hanno rotto i cosiddetti con questo pippone dei diritti digitali. Che oltretutto, sono i LORO diritti e non quelli dell'artista che dicono di tutelare, che riceve molti più soldi dalle royalties dei passaggi in radio e dai concerti che dalla vendita del CD.

    I film in DVD, in proporzione, costano meno di un semplice album musicale. e questo è indicativo dello SCHIFO che stanno facendo da anni ormai difendendosi con questa enorme BALLA della pirateria (che è sempre esistita).
    Io continuo a boicottarli come posso, scarico dalla rete quello che voglio ascoltare e poi acquisto il CD se ne vale la pena. E vado ai concerti.
  • > Lily Allen con Smile era su myspace o l'hanno
    > scovata da altre
    > parti?

    > E' piu' simpatica e orecchiabile delle solite
    > lolite di turno che fanno musica antisonante e
    > antiritmica.
    >
    > Marco

    più simpatica? orecchiabile? non è una lolita di turno?
    Ma per favore, siamo Italiani (inventori della Musica e di come si scrive)!

    scommettiamo che tempo 1 anno e di quellalì non ci si ricorda nemmeno il nome?

    (e, tra parentesi, quella nenia fa proprio cacare! al secondo ascolto mi èvenuto il nervoso...per non parlare di paris hilton...Arrabbiato)

    inoltre, i vocoder e i software musicali (ne parla anche l'Internazionale questa settimana) oramai stanno trasformando il Pop in una discarica commerciale di musiche, musichette e suonerie...

    bha, torno ad ascoltarmi i

    -=Tool=-
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • - Scritto da:
    > Per me così facendo si attireranno contro tutte,
    > e dico tutte le maggiori case discografiche, se
    > la cosa avrà successo, e non penso possa essere
    > conveniente.

    Non vedo come... dovrebbero rendere illegale una cosa perfettamente legittima: praticamente impossibile.
    Chi puo' impedire ad un artista indipendente di rivolgersi ad un servizio indipendente di questo tipo? Le majors potranno sbraitare quanto vogliono ma non otterranno nulla, se cosi' non fosse sarebbe la fine totale del diritto a livello planetario.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)