SGI dà l'addio a Irix e MIPS

Lo storico produttore californiano si prepara a dare il benservito a quella piattaforma che, a cavallo tra gli anni '80 e '90, ha spinto al successo le proprie workstation grafiche. Oggi punta tutto su Linux e chip Intel

Mountain View (USA) - Completando una transizione avviata verso la fine degli anni '90, SGI ha annunciato l'imminente e definitivo abbandono della sua storica piattaforma MIPS/Irix. L'azienda ha intenzione di focalizzarsi esclusivamente su Linux e sui processori di Intel, un connubio con cui spera di risalire la china della bancarotta.

In passato la migrazione alle piattaforme x86 e Itanium non ha portato a SGI i benefici sperati. Oggi la società californiana spera tuttavia di poter fare affidamento sulla maggiore maturità dei chip Itanium, che hanno finalmente iniziato a fare breccia nell'industria, e sui nuovi Xeon a 64 bit, capaci di indirizzare una maggior quantità di memoria.

La linea di sistemi MIPS/Irix, che include i server Origin 3900 e Origin 350 e le workstation Fuel e Tezro, sparirà dai listini di SGI a partire dalla fine del 2006. Il supporto tecnico verrà tuttavia garantito almeno fino al 2013.
I primi computer basati sul sistema operativo Irix e sui processori ad architettura MIPS sono stati lanciati da SGI nel lontano 1988: da allora il produttore ha utilizzato questa piattaforma su numerosi server e workstation, tra cui le sue celebri workstation dedicate alla grafica e alla modellazione 3D.

Maggiori informazioni sul pensionamento dei sistemi MIPS/Irix sono state pubblicate da SGI in questa pagina.
20 Commenti alla Notizia SGI dà l'addio a Irix e MIPS
Ordina
  • .. per la scomparsa di una tecnologia che ha fatto la storia dell'informatica ed è stata per anni leader nel suo campo. Angioletto
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > .. per la scomparsa di una tecnologia che ha
    > fatto la storia dell'informatica ed è stata per
    > anni leader nel suo campo.
    >Angioletto

    Sempre per colpa del DRAGASACCOCCE di REDMOND e dei suoi "bisnes partners"...ArrabbiatoArrabbiatoArrabbiato
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    >
    > - Scritto da:
    > > .. per la scomparsa di una tecnologia che ha
    > > fatto la storia dell'informatica ed è stata per
    > > anni leader nel suo campo.
    > >Angioletto
    >
    > Sempre per colpa del DRAGASACCOCCE di REDMOND e
    > dei suoi "bisnes partners"...ArrabbiatoArrabbiato
    >Arrabbiato

    Non solo.. non solo... basta fare qualche intervista ad alcuni (ex e non) di HP...
    non+autenticato
  • Perche' quest'accanimento terapeutico, ormai e' un cadavere. Linux allunghera' solo la sofferenza...
    non+autenticato
  • A dir il vero con la linea Altix e le nuova linea InfiniteStorage si stanno risollevando le sorti della casa.
    Tra l'altro sembra che sia imminente l'uscita di una nuova linea di workstation montanti Xeon...
    FEz
    non+autenticato
  • Per MIPS mi dispiace parecchio, ma meno di quanto mi sia dispiaciuto per Alpha.
    Con MIPS se ne andrà un pezzo di storia, se verrà in seguito abbandonato da tutti.
    Ma con Alpha, con la sua fine, non se n'è andato solo un pezzo di storia, si è fatto tornare indietro lo stato dell'arte dei microprocessori di almeno 3 anni, se si considera che l'ultimo Alpha, ormai vecchio, e con il successore cancellato, coi fondi al lumicino tenne ugualmente testa a Itanium 2 per un anno, dopo aver sbaragliato senza pietà Itanium 1. E nel cassetto erano pronti i progetti non solo per EV8, di cui rimaneva solo da finanziare e avviare la produzione in serie, ma anche in parte pronte molte cose per EV9 ed EV10, che avrebbero dovuto debuttare rispettivamente nel 2005 e 2007.
    intel deve aver giocato il bluff del secolo per convincere HP, non solo ad allearsi con lei fornendo tecnologie prese da PA-Risc di cui intel aveva disperato bisogno per riportarsi allo stato dell'arte al di fuori del campo x86, ma anche a tagliare del tutto i fondi a un'architettura eccezionale che poteva infliggere a intel la sconfitta più pesante della sua storia.
    HP era nelle condizioni di fare un buon contratto per aiutare intel a sviluppare Itanium e contemporaneamente continuare a sviluppare un temibile concorrente di cui si era trovati in mano i progetti già pronti per molti anni a venire e non ha sfruttato l'opportunità.
    E ovviamente, peggio per noi tutti.
    non+autenticato

  • > E ovviamente, peggio per noi tutti.

    Purtroppo è tutto vero... ma molti fanno fatica a capire che la "diversità" è la base su cui è costruito l'universo.
    non+autenticato
  • mi fa davvero tristezza il divorzio fra mips e sgi, per lo meno per quanto questo matrimonio ha significato per l'evoluzione dell'attuale tecnologia.
    ricordo ancora i primi processori mips a 32 bit studiati all'università... erano cosi' avanti...
    boh, la notizia mi fa tristezza, tutto qui!
  • Ricorda che al mondo resteranno sempre gli appassionati di queste macchine, me compreso...
    Adesso non ci resta che vedere le nuove macchine che usciranno...
    FEz
    non+autenticato
  • Un solo tipo di computer basato su intel e compatibili con un solo tipo di sistema operativo.... molti finiranno per perdere il lavoro (vedi progettisti mips,programmatori irix,ecc.)
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Un solo tipo di computer basato su intel e
    > compatibili con un solo tipo di sistema
    > operativo.... molti finiranno per perdere il
    > lavoro (vedi progettisti mips,programmatori
    > irix,ecc.)

    AnnoiatoAnnoiatoAnnoiato

    discorsi noiosi e sbagliati alla radice
    non+autenticato
  • Hai ragione, infatti se c'è qualcosa che non è per niente unito quello è proprio il mondo linux
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Hai ragione, infatti se c'è qualcosa che non è
    > per niente unito quello è proprio il mondo
    > linux

    beh e allora? che concetto volevi esprimere, che non si è capito?
    non+autenticato
  • Ma perché scrivere stupidaggini così grosse?

    Anzi è proprio Linux che ha permesso di mantenere in vita piattaforme diverse per lungo tempo.

    Perché Linux gira tranquillamente su MIPS, Sparc, Alpha, M68k, PPC, x86, ARM/XScale e molti altri.

    I progettisti di quei microprocessori hanno sempre in Linux un sistema operativo adattabile ed efficiente. E tutto il suo software grazie ai sorgenti è immediatamente ricompilabile.

    Semmai è Microsoft ad avere abbandonato prima PPC e poi Alpha. Limitandosi a restare su Intel e ARM/XScale con WindowsCE/Windows Mobile.

    La crisi di SGI deriva dagli alti costi della ricerca in campo CPU per restare al passo con Intel/AMD. Eppure l'architettura MIPS è molto evoluta ed è un RISC efficiente che ha tenuto testa a tante CPU fino ad oggi.

    non+autenticato
  • il motivo è che l'sgi non può più vendere le sue workstation ai prezzi di 5-6 anni fa, ora c'è concorrenza, mentre prima se volevi fare grafica 3d seria dovevi per forza comprare un sgi, oggi compri una geforce quadro, costa 1200 euro o quello che è, ed offre prestazioni paragonabili a quelle di un sgi (anche se non in qualità dell'immagine, ma vabbe), le workstation grafiche sgi erano spettacolari, ma costavano TROPPO
    ricordo che la scheda video v6 della sgi era montata su due piani ed era un mostro di potenza, per non parlare della v12, che farebbe impallidire tutte le ati e nvidia di oggi se venisse solo leggermente rinnovata, ma ovviamente non puoi venderla a 5000 euro, perché è ovvio che poi uno si compra la geforce quadro a 1200
    non+autenticato
  • si parla comunque di grosse aziende che investono milioni per comprare computer...non del comune utente casalingo
    non+autenticato
  • Globalmente seppur rapportato alle aziende e alle PA è vero.
    Però ....... non dimentichiamo che se alcune aziende* (IN UNA SERIE DI ATTI CRIMINALI) non avessero venduto tecnologie derivate dai propri RISC e/o cmq da hw fatto per loro (o concesso in royalty), oggi se volevi avere quelle tecnologie (seppur ovviamente evolute rispetto ad 8 anni fà), dovevi cmq comprare quelle workstation/server.

    *Ogni riferimento ad HP e Compaq non è casuale
  • Vorrei inoltre ricordare che la mamma delle Ge-force è proprio SGI...
    FEz
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Vorrei inoltre ricordare che la mamma delle
    > Ge-force è proprio
    > SGI...
    > FEz

    ??!?
    non+autenticato

  • - Scritto da:
    > Un solo tipo di computer basato su intel e
    > compatibili con un solo tipo di sistema
    > operativo.... molti finiranno per perdere il
    > lavoro (vedi progettisti mips,programmatori
    > irix,ecc.)

    Balle!
    SGI si e' fregata con le sue mani
    quando si e' affidata a dei manager
    incapaci di comprendere quali erano
    i punti di forza dell'azienda
    (succede piu spesso di quanto si pensi).

    Prima avevano puntato su Windows NT per MIPS
    (abbandonato poi da M$ "perche non c'era
    sufficiente mercato" e perche voleva
    far pagare a SGI tutti i costi di sviluppo
    per tener aggiornato il supporto per i MIPS).

    Poi hanno fatto lo spin-off di MIPS
    (ora e' una societa autonoma, come ARM Ltd.
    per intendersi).

    Poi hanno ceduto i brevetti che avevano
    sull'hardware grafico per un tozzo di pane.

    Poi hanno comprato Cray senza capire che farci
    e l'hanno rivenduta (rimettendoci).

    Infine hanno puntato su Itanium e si sono
    scottati pure li.

    Paradossalmente *forse* Linux sara' la loro
    salvezza perche gli permettera' di essere
    piu flessibili nel proporre soluzioni
    hardware+software basate sul know-how
    che SGI possiede ancora.
    non+autenticato