L'ultima novitÓ di RIM Ŕ una Pearl

Il nuovo BlackBerry viene presentato come un gioiellino prezioso: piccolo, leggero, ma riccamente dotato

Milano - Non esce da una rara ostrica perlifera ma dalle "fucine" di Research In Motion: si chiama comunque Pearl (=perla) e si tratta di un BlackBerry piccolo e leggero, ma ricco di accessori.

Dall'aspetto sottile ed elegante - misura 107x50x14,5 mm e pesa 89,5 grammi - il nuovo BlackBerry Pearl è un terminale Quadband con supporto GSM/GPRS/EDGE con memoria interna da 64MB, espandibile grazie ad una card MicroSD. Tra le caratteristiche evidenziate dal produttore, il riconoscimento vocale indipendente dalla voce dell'utente, le suonerie polifoniche, MP3 e MIDI, il vivavoce integrato e il supporto Bluetooth 2.0.

In virtù di un Setup Wizard, il servizio BlackBerry "push-based" promette agli utenti l'accesso sincronizzato sia agli account personali che di lavoro, con la possibilità di visualizzare allegati e gestire più account contemporaneamente. Il device - spiega RIM - è supportato sia da BlackBerry Internet Service che da BlackBerry Enterprise Server. "Quest'ultimo caratterizzato da un set di controlli delle regole IT che consentono ai dipartimenti IT di amministrare il settaggio di videocamera e espansione di memoria sui dispositivi aziendali".
La nuova... perlaNon manca un display da 240x260 pixel, dotato di un sensore luce "intelligente" che ha il compito di aggiustare automaticamente la luminosità dello schermo e della tastiera, una fotocamera digitale con risoluzione a 1,3 Megapixel con flash integrato e zoom digitale 5x e BlackBerry Maps, funzione che mette a disposizione mappe e fogli di viaggio ed è in grado di interagire con altre applicazioni, permettendo agli utenti di inviare mappe via e-mail e creare mappe e percorsi, ad esempio dai contatti della propria rubrica.

BlackBerry Pearl sarà disponibile negli States a partire dalla prossima settimana, ma arriverà in Europa ad ottobre.