Download/ Martedì spaziale treddì

Il mappamondo extramondo della NASA, un sistema solare, riflessi sull'acqua e una bella partita a Xenon2000!

Sistema Operativo:WindowsNT-2000WindowsXp
Lingua:Non in italiano
Prezzo:gratuito
Dimensione:60.291 KB
Click:11.856
Commenti:Leggi | Scrivi (19)
Feed:Xml
downloadScarica dal sito originale
Il mondo visto dalla NASA. Il nostro, la Terra, ed altri pianeti. A portata di mouse, in punta di clic, viste aeree composte da fotografie satellitari cucite insieme, in una vista 3D capace di trasformare il PC domestico in un mappamondo virtuale spettacolare ed emozionante.

Qualcosa già visto in Google Earth, di cui questo programma della NASA è il fratellino "educational". Mentre il programma distribuito da Google è ricco di strade, segnalazioni di ristoranti e percorsi e mappe di città, questo World Wind ha come obiettivo quello di informare e mostrare le tantissime immagini (quasi tutte di dominio pubblico) scattate e gestite in anni di lavoro dall'impresa aeronautica e spaziale statunitense, il tutto in salsa più educativa che commercial-promozionale.

D'altronde, a differenza di Google Earth, che è un prodotto "commerciale" anche se parzialmente gratuito, questo gioiellino software è invece "pagato con i soldi dei contibuenti americani", con tutti i pro e contro che questo comporta.

Di sicuro sono due "viste" possibili e complementari, un programma non sostituisce l'altro, e sono entrambi indispensabili a chi vuol volare dal Tibet alle coste calabre senza muoversi da casa, o infilarsi nei crateri e gas pianeti e satelliti come Luna, Marte, Giove...

L'elenco completo ed esaustivo di tutte le differenze tra i due fratelli software è in questa pagina, e fa piacere scoprire che World Wind è anche open source, il che teoricamente dovrebbe favorire versioni localizzate e per altre piattaforme visto che per il momento è disponibile solo per Windows, e solo in lingua inglese.

Prima di effettuare il pesante download (circa 60 MB, a chi non ha banda larga si consiglia un download manager come GigaGet per velocizzare e recuperare lo scaricamento) è meglio verificare le richieste del programma: Windows 2000 o superiore, una scheda video che supporta il 3D e le DirectX, .Net Framework installato ed una connessione Internet indispensabile per aggiornare e scaricare nuove viste satellitari.

Il programma gestisce immagini e dati presi da varie fonti (qui l'elenco) comprese quelle dell'Osservatorio della NASA chiamato "Blue Marble". Insomma: chi pensava di aver già visto il mondo in lungo e largo grazie a Google scoprirà tutto un altro mondo con World Wind, senza contare che grazie ai dati del MODIS il programma gestisce dati ed immagini relative a tempeste, incendi, attività vulcaniche ed altro ancora. Per non parlare delle temperature registrate sul globo, le piogge e altri dati "meteo" succhiati dal sistema GLOBE.

Dal mero punto di vista "geografico" e cartografico il dettaglio sulle città e strade non è ancora al livello di Google Earth, ma in compenso le mappe 3D della Luna e di altri pianeti oltre la Terra sono una imperdibile caratteristica.

Una volta lanciato il programma, è possibile attivare o disattivare i vari "moduli" e le linee con paralleli e meridiani con pochi clic sui grossi bottoni in alto. Premendo la combinazione di tasti CTRL+H si può invece aprire la finestrina "Download progress monitor" che consente di tenere sotto controllo ogni singolo download effettuato dal programma e scaricato nella "cache" dei file temporanei.

L'utente, durante l'installazione, può riservare anche moltissimi giga di spazio per le immagini gestite da World Wind (Google Earth ne conserva al massimo 2), e le cartelle contenenti i dati satellitari veri e propri possono essere copiate, condivise e regalate ad amici e parenti, all'interno di una rete scolastica e aziendale. Il sito worldWindData, figlioccio di Archive.org, ha come proposito di distribuire e persino vendere "pacchetti" già confezionati contenenti enormi "cache" da utilizzare con World Wind.

Il motore di ricerca interno "PlaceFinder" consente di rintracciare indirizzi stradali (solo USA, per ora), o città e posti di tutto il mondo. Il mouse consente di zoommare (con la rotellina) di spostarsi sul mappamondo (clicca e trascina) o di ruotare la mappa su se stessa (clic destro e trascina).

In certi casi una immagine vale più di mille parole, e la schermata allegata a questa scheda oltre ai vari screenshot presenti sul sito e sulla pagina delle "features" danno soltanto una piccola visione d'insieme di quel che World Wind è in grado di fare.

Va chiarito che le immagini satellitari non sono in tempo reale. Quindi niente paura. Questo "grande occhio" mostra la Terra com'era al momento dei vari "clic", e per ora non sa dove ho parcheggiato stamattina. Meno male! (LS)

Programma simile:

Google Earth