La UE indaga anche su Microsoft Passport

La Commissione Europea conferma che vi sono accertamenti in corso sul sistemone al centro dei servizi di .NET. Già sotto esame Windows e Media Player

Roma - Si allarga l'orizzonte dei problemi europei per Microsoft. La corporation americana, già sotto indagine per la gestione di Windows e per l'integrazione nel sistema operativo di Windows Media Player, viene esaminata in questi mesi dalla Commissione Europea anche sul fronte dei servizi di Passport.NET.

Come si ricorderà, nell'infrastruttura di servizio che Microsoft sta disegnando con.NET, Passport ricopre un ruolo di enorme rilievo, soprattutto in termini di raccolta e gestione di dati personali e di fornitura di funzionalità di autenticazione e identificazione. Aree chiave sulle quali, a quanto pare, la Commissione intende far chiarezza.

Ad affermare l'interesse dell'organo esecutivo dell'Unione Europea sul sistema Microsoft è la risposta fornita dalla Commissione Stessa a Erik Meijer, europarlamentare olandese che si era chiesto se Passport.NET non rappresentasse un rischio per l'utente internet europeo. Meijer si riferiva in particolare alla possibilità di raccolta dati nel corso della navigazione, di un acquisto online o di altre attività internet dell'utente. Meijer sosteneva anche che il non registrarsi con Passport si potrebbe tradurre nell'esclusione da molti servizi online e che, una volta invece registrati, cancellarsi dal sistema non è possibile. Quest'ultima è un'accusa più volte rivolta a Microsoft e da questa sempre contestata.
"La Commissione - si legge nella risposta fornita a Meijer dal Commissario per il mercato interno Frits Bolkenstein - sta lavorando su questo aspetto, insieme alle autorità garanti dei singoli paesi, per verificare la sua compatibilità o meno con le normative europee sulla protezione dei dati personali".

Come noto, la Commissione sta già investigando sull'ipotesi che Windows sia progettato per far sì che il software Microsoft ci giri sopra in modo migliore rispetto a quello dei competitor e, contestualmente, sulle conseguenze e il significato dell'integrazione in Windows del Media Player di Microsoft.
TAG: microsoft
24 Commenti alla Notizia La UE indaga anche su Microsoft Passport
Ordina
  • Da un po' di tempo a questa parte gli utenti Microsoft sono andati tutti a reinstallare.
    Nessuno di loro ha coraggio per commentare questa pessima figura di microsoft.
    Oramai le folli mire di microsoft sono sotto gli occhi di tutti. Per questo verra' condannata.

    Gia' che ci siete rispondete anche a questo:

    Due attacchi alla liberta` degli utenti

    PARTE PRIMA: LE LICENZE

    L'attuale sistema di licenze evidentemente non permette al nostro
    amato monopolista di guadagnare abbastanza. Da alcuni mesi infatti, a
    Redmond, non fanno altro che parlare di applicazioni che vengono
    fornite attraverso Internet.
    Un assaggio del nuovo corso Microsoft lo avranno presto le imprese che
    utilizzano prodotti Microsoft, che avranno due scelte:
    a) Pagare le applicazioni a prezzo pieno
    b) Pagare le applicazioni meno promettendo al monopolista di
    aggiornare tutto tra due anni.

    Per farla breve le licenze che permettono ad un utente di continuare
    ad utilizzare, oggi, Windows 95 con Office 97 sono destinate a
    sparire, sostituite da una piu' lucrosa licenza di Software In
    Affitto.
    Il futuro degli utenti Windows sara' una tassa mensile sull'uso del
    computer con l'aggiunta dell'aggiornamento forzato all'ultimo
    SucchiaRisorse Microsoft. Proprio una bella cosa, in questo modo
    Microsoft si assicura il finanziamento perpetuo per se e per le serpi
    di Silicon Valley.

    PARTE SECONDA: I FORMATI DI DATI

    Da quando Microsoft e' sulla cresta dell'onda continua ad agire come
    se non avesse molto piacere che altri usino i suoi formati di file
    (creando cosi' vera concorrenza). Le tecniche che utilizza per
    scoraggiare queste pratiche sono note a tutti (e si incarnano nei
    mille formati che si nascondono dietro l'estensione .doc).
    Apparte questi contrattempi tecnici per ora tutti erano liberi di
    fornire programmi alternativi per il trattamento dei file Microsoft.
    Oggi il monopolista vuole che questo diventi illegale, come e'
    dimostrato dalla licenza di CIFS che impedisce ogni implementazione
    GPL del protocollo oppure della licenza del formato di compressione
    utilizzato da Windows Media Player che impedisce ogni implementazione
    fatta senza la benedizione di Microsoft.

    CONCLUSIONI

    Continuate pure ad usare Windows, vi ritroverete con mani e piedi
    legati, costretti a pagare le tasse a Microsoft, pena la perdita di
    tutte le informazioni che avete memorizzato.

    Rif: http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=190572&fid...
    non+autenticato

  • > Da un po' di tempo a questa parte gli utenti
    > Microsoft sono andati tutti a reinstallare.
    > Nessuno di loro ha coraggio per commentare
    > questa pessima figura di microsoft.
    > Oramai le folli mire di microsoft sono sotto
    > gli occhi di tutti. Per questo verra'
    > condannata.

    Ok ti tengo compagnia io Sorride
    Gli utenti Microsoft, tra cui il sottoscritto,
    (uso anche Linux) non sono tutti tifosi
    senza cervello. A me MS sta antipatica da
    sempre, quando di informatica non sapevo ancora
    nulla usavo il dos, e fino li' nessuna strana
    avvisaglia...poi da W95 in avanti microsoft e' riuscita a starmi sulle balle prima ancora che finisse l'installazione ed ha sempre peggiorato.
    Il discorso sarebbe lungo e magari rimando a
    quando avro' una connessione flat Occhiolino comunque
    ci sono moltissimi utenti che avvertono
    questo disagio ed io vorrei invitarli tutti
    a non farsi rintronare dalla falsa comodita'
    ovattata ed uniformita' del mondo MS ma di
    conservare lo spirito critico e la freschezza
    mentale per cercare anche prodotti alternativi.
    L'uso del PC ormai e' troppo diffuso e questa
    situazione e' come se ci fosse 1 solo produttore
    di carta, penne e occhiali speciali
    e voi poteste solo scrivere con strumenti
    di quell'azienda e leggere i documenti
    solo con gli occhiali prodotti da quell'azienda.
    Le necessita' piu' diffuse nell'informatica
    personale o quelle che riguardano la cosa pubblica
    devono poter essere soddisfatte senza dover
    dipendere (male maggiore) da un'azienda privata
    che rappresenterebbe poi di fatto una tassa (male minore) sull'informazione con destinazione un privato. Meglio investire i soldi nell'adattamento
    del software Open, magari all'inizio la spesa c'e'
    lo stesso ma si guadagna in liberta', il bene piu'
    importante.
    Mia modesta opinione.
             Ciao
    non+autenticato
  • Bisogna anche pensare che a volte win è un obbligo.
    Io faccio editing video, e nessun programma per Linux è all'altezza di Adobe Premiere 6.0

    Per questo ho 3 pc, 2 Win2000(tutto sommato non male) per lavoro, e un Linux che uso per scopi privati.

    Nel campo multimedia mancano ancora applicazione realmente professionali.
    non+autenticato
  • salve gente, probabilmente io nonavrò capito nulla dalla vita, ma a me Microsoft piace.

    Sono prodotti competitivi e compatibili con milioni di software.

    Credo pienamente nell'open source, ma secondo me, i prodotti derivati da questo non sono competitivi e stabili come quelli Microsoft...

    Credo di + in Passport.Net che in ICQ..... anche se li possiedo entrambi. Mi ricordo che una volta si diceva che il sistema operativo Microsoft era spoglio di programmi, e oltre al costo elevato della licenza, occorreva inserire tutti i programmi. Adesso che c'è pure il firewall e numerosissimi programmi utili, tutti si lamentano perchè così la concorrenza è tagliata fuori....

    a me viene spontaneo fare una riflessione... A me piace Windows XP più di Linux. Ma non mi piace il Windows Media Player..... Uso winamp! e funziona alla perfezione....
    non mi piace il firewall! lo disattivo e compro il Norton, scarico ZoneAlarm, insoma uso un'alternativa!
    A mio parere molti anti-microsoft lo sono tanto per esserlo, visto che sul web ormai c'è sta moda.... vi ricordo che senza MS ancora saremmo ben lontani dall'avere tutti (o quasi) il pc e internet....

    E' giusto trovare un'alternativa, ma... secondo me se occorre creare qualcosa di competitivo bisogna COMPRARE il software... non scaricarlo!
    non+autenticato


  • - Scritto da: il_netgamer

    > Sono prodotti competitivi e compatibili con
    > milioni di software.

    compatibili? se lo sono è solo perchè tutti gli altri cercano la compatibilità con M$


    > Credo pienamente nell'open source, ma
    > secondo me, i prodotti derivati da questo
    > non sono competitivi e stabili come quelli
    > Microsoft...

    Che?




    > a me viene spontaneo fare una riflessione...
    > A me piace Windows XP più di Linux. Ma non
    > mi piace il Windows Media Player..... Uso
    > winamp! e funziona alla perfezione....

    fai bene. E faresti bene anche se avessi _scelto_ di tenerti WMP perche' ti piaceva. Ma pochi scelgono.


    > c'è sta moda.... vi ricordo che senza MS
    > ancora saremmo ben lontani dall'avere tutti
    > (o quasi) il pc e internet....


    Ne sei sicuro? Io non lo credo proprio.

    > secondo me se occorre creare qualcosa di
    > competitivo bisogna COMPRARE il software...
    > non scaricarlo!


    Non necesariamente
    non+autenticato

  • > fai bene. E faresti bene anche se avessi
    > _scelto_ di tenerti WMP perche' ti piaceva.
    > Ma pochi scelgono.
    Purtroppo hai tutte le ragioni del mondo....

    > > c'è sta moda.... vi ricordo che senza MS
    > > ancora saremmo ben lontani dall'avere
    > tutti
    > > (o quasi) il pc e internet....
    >
    >
    > Ne sei sicuro? Io non lo credo proprio.
    E' vero che te, io e probabilmente molte migliaia di altre persone avrebbero avuto la loro bella connessione internet con o senza M$, ma sicuramente non milioni di persone (tra cui x esempio il mio amico cui stasera dovrò montare uord, autluk e tutto il resto di offis xche' non vuole imparare altro..).

    Non sono certo che sarebbe stato un male... dare libero accesso ad uno strumento a tutto il popolo ne comporta una intrinseca "volgarizzazione" (nel senso letterale del termine).

    ciao
    non+autenticato
  • Molto probabilmente sei un troll

    - Scritto da: il_netgamer
    > Sono prodotti competitivi e compatibili con
    > milioni di software.

    Non hai presente la relazione causa effetto.
    Sono compatibili con milioni di software perche' sono i piu' diffusi.
    Sono competitivi perche' la Microsoft si puo' permettere di buttare soldi a palate per anni senza riprendere una lira (ma guadagnando una posizione imporante in un nuovo mercato, vide xbox, oppure per schiacciare un concorrente).

    > Credo pienamente nell'open source, ma
    > secondo me, i prodotti derivati da questo
    > non sono competitivi e stabili come quelli
    > Microsoft...

    Non si sta parlando dell'open source. Si sta parlando della pericolosita' della condotta di microsoft (per gli utenti).

    > a me viene spontaneo fare una riflessione...
    > A me piace Windows XP più di Linux. Ma non
    > mi piace il Windows Media Player..... Uso
    > winamp! e funziona alla perfezione....
    > non mi piace il firewall! lo disattivo e
    > compro il Norton, scarico ZoneAlarm, insoma
    > uso un'alternativa!

    Quando winamp scomparira' ucciso da microsoft (molto presto) comincerai ad usare anche tu WMP.
    non+autenticato

  • > salve gente, probabilmente io nonavrò capito
    > nulla dalla vita, ma a me Microsoft piace.
    Se e' da poco che usi i PC allora e' solo
    questione di tempo...spero!

    > Sono prodotti competitivi e compatibili con
    > milioni di software.
    Direi proprio il contrario, microsoft
    ha sempre cercato di legarti mani e piedi
    ai suoi prodotti e soluzioni attraverso
    l'uso di formati proprietari per i file
    e di protocolli proprietari per la comunicazione
    in rete.
    Se invece vuoi dire
    che ci sono molti programmi per la piattaforma
    windows hai ragione, a patto di aver intenzione
    di pagare pagare e ancora pagare per ogni minima
    cosa oppure essere un pirata.
    E poi per Linux ci sono molti programmi, basta
    informarsi se si riescono a soddisfare le proprie esigenze.

    > Credo pienamente nell'open source, ma
    > secondo me, i prodotti derivati da questo
    > non sono competitivi e stabili come quelli
    > Microsoft...
    Credo che ci siano moltissimi controesempi che
    smentiscono questa tua opinione a cominciare
    dal SO stesso.
    Vedrai che informandoti meglio cambierai idea.

    > Credo di + in Passport.Net che in ICQ.....
    Io credo di piu' in Jabber ma vabbe'

    > anche se li possiedo entrambi. Mi ricordo
    > che una volta si diceva che il sistema
    > operativo Microsoft era spoglio di
    > programmi, e oltre al costo elevato della
    > licenza, occorreva inserire tutti i
    > programmi. Adesso che c'è pure il firewall e
    > numerosissimi programmi utili, tutti si
    > lamentano perchè così la concorrenza è
    > tagliata fuori....

    Il problema e' l'integrazione di queste componenti
    con il SO che penalizza gli altri, perche'
    non mettono a disposizione 2 CD, uno con il
    SO liscio e l'altro tipo "Application CD" con le
    loro proposte per navigare (IE) per musica e
    filmati (MediaPlayer) e tutte queste componenti
    facilmente installabili/disinstallabili e non
    _presenti di default_ nel sistema operativo?

    > a me viene spontaneo fare una riflessione...
    > A me piace Windows XP più di Linux. Ma non
    > mi piace il Windows Media Player..... Uso
    > winamp! e funziona alla perfezione....
    Anche io.

    > non mi piace il firewall! lo disattivo e
    > compro il Norton, scarico ZoneAlarm, insoma
    > uso un'alternativa!
    Buon per te se hai spirito critico e sai scegliere,
    purtroppo moltissimi sono piu' pecoroni

    > A mio parere molti anti-microsoft lo sono
    > tanto per esserlo, visto che sul web ormai
    > c'è sta moda.... vi ricordo che senza MS
    > ancora saremmo ben lontani dall'avere tutti
    > (o quasi) il pc e internet....
    Questa, ti assicuro, e' pura fantasia.
    Microsoft voleva imporci il suo proprietario
    "Microsoft network"...

    > E' giusto trovare un'alternativa, ma...
    > secondo me se occorre creare qualcosa di
    > competitivo bisogna COMPRARE il software...
    > non scaricarlo!

    Non e' vero.
    Dipende da quale software, generalizzando
    si fa sempre torto da una parte o dall'altra.
    Anche qui ci sarebbero tantissimi controesempi,
    uno su tutti Apache
    non+autenticato


  • - Scritto da: jarjar
    > Bisogna anche pensare che a volte win è un
    > obbligo.

    Per chi non conosce l'esistenza del resto del mondo...

    > Io faccio editing video, e nessun programma
    > per Linux è all'altezza di Adobe Premiere
    > 6.0

    Editing video amatoriale...al "lavoro" si usano Avid Media Composer o MC Express e girano tutti su Apple. In realtà c'è anche la versione per WinNt ma i montatori NON vogliono usarla (almeno qui a Canal Plus o a Mediaset e nemmeno in RAI...) perché bisogna essere produttivi e l'Avid per WinNt ha trooooppi difetti legati al S.O.
    Provali tutti e due e spariscono i dubbi...
    Poi c'è Edit Box ma tu mi sa che neanche lo conosci....a Roma lo sanno usare una ventina di persone in tutto, e guadagnano quello che vogliono! Ma stò parlando di TV non di filmini delle vacanze.

    >
    > Per questo ho 3 pc, 2 Win2000(tutto sommato
    > non male) per lavoro, e un Linux che uso per
    > scopi privati.
    >
    > Nel campo multimedia mancano ancora
    > applicazione realmente professionali.

    Prova ad entrare in una TV "vera" o in una produzione e chiedi che sistemi usano. Windows è per giocare a casa se non hai problemi di produttività! La TV è un mondo adulto: si sbaglia da professionisti, non per colpa di una macchina con una logica da Von Masoch.

    non+autenticato
  • Fantastico!
    Adoro le risposte con cognizione di causa.

    Un po'OT ma mi sa che a breve vendo il PC domestico e mi tengo la PSX 2 e bastaSorride

    Du palle con sta storia di pirati sì pirati no, BSA che preme su Bruxelles, monopoli o non monopoli...

    Non ho più la voglia di reimparare Linux (sono rimasto alla Slackware 1.3.tempichefurono.33) dato che non lo uso da secoli perchè il lavoro mi ha costretto a migrare su Microsoft (sottolineo costretto). Mi sa che il PC di casa lo trasformo in un poggiapiedi... Sto solo aspettando la scheda modem e l'HD per PSX2 e poi saluto tuttiSorride

    Ciao
    non+autenticato
  • Hai ragione, ma non essere così aggressivo...
    non+autenticato